The King's Man - Le origini, l'edizione Home Video per conoscere i segreti del film

Autore: Giuseppe Benincasa ,
Home Video
2' 37''
Copertina di The King's Man - Le origini, l'edizione Home Video per conoscere i segreti del film

È già disponibile negli store fisici e online l'edizione Home Video relativa al film The King's Man - Le Origini. La pellicola di Matthew Vaughn, la terza, sul franchise basato sulla miniserie a fumetti The Secret Service di Mark Millar, è un prequel che può essere tranquillamente visto anche senza conoscere i film precedenti, che di fatto sono ambientati nel presente.

The King's Man - Le Origini si svolge agli inizi del 1900 e più precisamente narra dei fatti che hanno scatenato la Grande Guerra. La scrittura di Vaugh prende quindi ispirazione a piene mani dai reali fatti storici e, saggiamente, si mischia con la leggenda, l'ispirazione e la fantasia. Un mix davvero intrigante che è perfettamente raccontato dal regista britannico nei contenuti extra del Blu-ray di The King's Man - Le Origini.

Advertisement

Per questo film sono state realizzata tre edizioni: la classica amaray in DVD, quella in Blu-ray e quella elegante in metallo chiamata steelbook.

La qualità video e audio sono di alto livello, rispecchiato lo standard qualitativo di altri supporti commercializzati da The Walt Disney Studios Home Entertainment. In modo particolare, facendo una comparazione video tra la qualità del Blu-ray e quella di Disney+ (dove il film di Vaugh è disponibile), quella del supporto fisico è di gran lunga migliore di quella proposta dal servizio streaming. Inoltre, l'audio in Blu-ray è un "ampio" 7.1 Dolby Digital Plus.

20th Century Studios

I protagonisti di The King's Man
Il poster di The King's Man - Le Origini

Il comparto extra

Grazie a The Walt Disney Studios Home Entertainment possiamo mostrarvi una clip in esclusiva dai contenuti extra del Blu-ray di The King's Man - Le Origini, che tratta del dietro le quinte relative all'attore Djimon Hounsou ovvero Shola nel film.

Dagli extra si scopre anche che la città di Torino è stata utilizzata come location per le scene ambientate a Sarajevo e a San Pietroburgo. Nello specifico i contenuti speciali sono così divisi:

Advertisement

La sezione "Il grande gioco ha inizio" è divisa in 6 speciali:

  • A generation lost presenta il film attraverso le parole del regista (durata 11:22)

  • Oxfords and Rogues parla del trucco e dei costumi (durata 18:32)

  • All the world's stage presenta i set costruiti per il film e le location - come quella di Torino - visitate tralla troupe (durata 26:40)

  • Instruments of war racconta del lavoro degli stuntman e degli attrezzi di scena (durata 17:00)

  • Fortune favors the bold parla del lavoro dei compositori (durata 11:45)

  • Long live The King's Man è una featurette che inquadra il film all'interno della saga in funzione dei sequel (durata 4:10)

L'extra dal titolo "No Man's Land: Silent knife fight sequence breakdown" analizza la scena del duello all'arma bianca del film: una scena molto importante e che ha richiesto tantissimo lavoro da parte degli attori e degli stuntman (durata 15:43).

Advertisement

Il contenuto speciale "La memoria e la ricerca di uno scopo" non è strettamente legato alla realizzazione del film ma si tratta di una riflessione sulla guerra. In più si parla dei metodi utilizzati dal Regno Unito per prendersi cura dei reduci di guerra e della memoria di chi non c'è più, ovvero di chi ha combattuto ed è morto per il proprio paese (durata 26:28).

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

The King's Man - Le origini avrà un sequel? La scena extra e il nuovo personaggio che introduce fanno pensare di sì

Il sequel di un prequel? Nel caso di The King's Man - Le origini sembra cosa fatta, così come preannunciato da una controversa apparizione nella scena extra del film.
Autore: Elisa Giudici ,
The King's Man - Le origini avrà un sequel? La scena extra e il nuovo personaggio che introduce fanno pensare di sì

The King's Man - Le origini è il prequel del fortunato franchise diretto da Matthew Vaughn e potrebbe avere presto un sequel, ambientato tra la fine della Prima guerra mondiale e l'inizio della seconda. Nulla è ancora certo, ma ben più di un indizio arriva dalla scena post credit posizionata alla fine dei titoli di coda. In The King's Man - Le origini scopriamo come si sia formato il Secret Service di cui finora avevamo visto le imprese contemporanee: la sua fondazione risale a inizio Novecento, a opera di Orlando Oxford (Ralph Fiennes), un gentiluomo pacifista che insieme al figlio Conrad (Harris Dickinson) tenta di fermare lo scoppio della Prima guerra mondiale su ordine di sua Maestà Giorgio V. 

Il film è dunque un prequel che pone le basi del Secret Service, divertendosi a mescolare realtà storica e finzione narrativa. In questo film infatti Orlando Oxford se la dovrà vedere con il malvagio Rasputin, la seducente Mata Hari e persino Lenin, tutti riuniti in una misteriosa associazione capitanata dal Pastore. Quest'individuo dall'identità ignota trama affinché la pace venga meno in Europa e gli imperi russo, tedesco e inglese si annientino tra di loro, con finalità che scopriremo solo nel corso del film. 

Sto cercando altri articoli per te...