The Living Dead: l'ultima opera di George Romero è un libro

Autore: Giuseppe Benincasa ,
Copertina di The Living Dead: l'ultima opera di George Romero è un libro

Non poteva essere altrimenti: il papà dei morti che ritornano in vita è l'autore di un romanzo postumo!

George A. Romero è morto nel luglio del 2017 ma i suoi film resteranno probabilmente in eterno nelle cineteche di tutto il mondo.

Advertisement

Romero è di fatto l'inventore dello zombie cinematografico moderno, nonché l'autore dei film a tema più citati e quotati.

La filmografia del regista originario di Pittsburgh è iniziata nel 1968 con il film culto #La notte dei morti viventi ed è proseguita con il genere horror fino al 2009.

In questo lasso di tempo, Romero ha espanso e approfondito la mitologia dello zombie in altri film ma anche in una serie a fumetti dal titolo Empire of the Dead (pubblicata negli USA nel 2014).

Adesso, è stato svelato che Romero stava lavorando al suo primo romanzo a tema zombie ma che, purtroppo, è rimasto incompiuto.

Il romanzo si intitola The Living Dead ed è stato completato dallo scrittore Daniel Kraus, famoso autore di romanzi per ragazzi e collaboratore di Guillermo del Toro (#Trollhunters, #The shape of water).

Kraus, in una intervista al sito Polygon, ha parlato a lungo di come questo progetto ha trovato la luce, da quale materiale originale è partito e come lui si è calato nella mentalità di Romero per riuscire a completare l'opera.

La trama di The Living Dead

La storia parte dall'inizio di una pandemia zombie, raccontando i primi frenetici giorni dell'apocalisse dal punto di vista di un piccolo gruppo di personaggi molto diversi tra loro. Tra i principali protagonisti troviamo un giornalista, un adolescente custode di un parcheggio di roulotte, un assistente del medico legale, un timoniere della Marina e un burocrate di basso livello.

La storia, poi nel romanzo, si sposta in un tempo futuro narrando i devastanti postumi della pandemia. In questo contesto alcuni sopravvissuti dovranno fare i conti con il "nuovo" mondo.

Advertisement
Advertisement

Prodotto Consigliato 15.7€ da Amazon 15.68€ da Romero, George A.

Perché Romero stava scrivendo un romanzo sugli zombie?

Secondo Kraus, Romero aveva capito cosa esattamente il pubblico desiderava da lui. Così il regista decise di dedicarsi a un racconto scritto per espandere quello stesso mondo che lui aveva creato alla fine degli anni '60.

Il passaggio dal cinema alla letteratura è considerato da Kraus come obbligato per Romero. Infatti, è risaputo che negli anni 2000 il papà degli zombie ebbe problemi nel trovare investitori per i suoi progetti.

In prosa, Romero avrebbe potuto scrivere qualsiasi tipo di scena con un ipotetico budget limitato solo dalla sua fantasia.

In un secondo tempo, l'eventuale successo del romanzo avrebbe potuto solleticare l'interesse delle case di produzioni hollywoodiane.

Millennium Films

Uno degli zombie di Romero
Una scena da Il giorno degli zombie

Advertisement

Dal materiale di Romero fino al completamento dell'opera

Secondo quanto raccontato da Kraus, Romero non aveva scritto molto del romanzo vero e proprio.

Firmati da George Romero esistevano due capitoli di The Living Dead, un racconto breve che puntava a narrare una storia dal punto di vista di uno zombie e una lettera in cui venivano esposte le idee per la stesura del romanzo in questione.

L'autore finale del romanzo The Living Dead ha stimato che, in definitiva, almeno la metà della storia sia stata scritta o quantomeno tracciata dallo stesso Romero.

L'impegno di Kraus è stato quello di esaminare tutto il materiale raccolto e di aver provato a immergersi nella testa del papà degli zombie.

Infine, Kraus è convinto di aver portato a compimento il lavoro nel modo più rispettoso e fedele possibile nei confronti di George A. Romero.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

In Doctor Strange 2 c'è un easter egg segreto, impossibile da notare al cinema

Scopri quale easter egg era impossibile notare al cinema alla prima visione di Doctor Strange nel multiverso della follia.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
In Doctor Strange 2 c'è un easter egg segreto, impossibile da notare al cinema

Doctor Strange nel Multiverso della Follia è sbarcato su Disney+, anche in versione IMAX Enhanced. Il film di Sam Raimi è ambientato in giro per il Multiverso ed è pieno di sorprese e certamente vale la pena rivederlo per cogliere tutti gli easter egg nascosti nelle varie scene.

Attenzione segue spoiler su Doctor Strange 2!

Sto cercando altri articoli per te...