The Mandalorian: cos'è il Beskar, ricompensa gradita ai mandaloriani

Autore: Matteo Tontini ,
Copertina di The Mandalorian: cos'è il Beskar, ricompensa gradita ai mandaloriani

The Mandalorian ha debuttato su Disney+ negli Stati Uniti, in Canada e in Olanda, riscuotendo un ottimo successo già con i primi episodi. Gli angoli della Galassia esplorati nella serie TV live-action di Star Wars nascondono curiosità e segreti, alcuni dei quali sono ancora ignoti agli spettatori. Per esempio, cos'è il Beskar?

Il mandaloriano guadagna, portando a termine le sue missioni, quello che sembra essere un metallo molto ambito della sua tribù: il Beskar. Per capire di cosa si tratta, bisogna però fare un passo indietro.

Advertisement

Per chi non lo sapesse, i mandaloriani prendono il nome dal pianeta Mandalore, localizzato nell'Orlo Esterno della Galassia. Sebbene sia un posto abitato da umani, un tempo il predominio del corpo celeste era dei Taung: avevano una pelle di colore grigio e occhi gialli, e provenivano da Coruscant. Erano un popolo che accoglieva le altre razze e non ci volle molto prima che umani, Twi'Lek e altri si unissero a loro. In seguito, tuttavia, i Taung si estinsero, ma l'aggettivo mandaloriano rimase per indicare la cultura, che continuò a essere tramandata dalle altre razze presenti sul pianeta (per lo più umana).

In #The Mandalorian, le tribù rimaste vivono in città protette da una cupola, per via di un ambiente altrimenti invivibile. Una volta, il popolo dei mandaloriani condusse una crociata contro i Jedi e la Vecchia Repubblica, e ne saccheggiò il tempio su Coruscant. La volontà di ferro dei mandaloriani e la loro grande abilità in guerra li rese una tribù temuta in tutto l'universo di Star Wars. Non a caso l'armatura che indossano è un oggetto importantissimo per la loro cultura: impiegarono infatti molto tempo per realizzare una corazza che fosse quella definitiva.

Advertisement

Dopo numerosi sforzi, i mandaloriani optarono per il Beskar: un metallo originario di Mandalore e della sua luna, in grado di resistere a colpi di blaster e persino di respingere i fendenti delle spade laser. L'Impero, consapevole del potenziale del Beskar, iniziò poi ad accumularlo per i propri scopi durante le Guerre dei cloni.

Si tratta dunque di un metallo che ha grande importanza per i mandaloriani vista l'utilità in battaglia, ma anche per il suo valore culturale. Per questo è considerato dal protagonista e la sua gente una gradita ricompensa.

Via: Showbiz Cheat Sheet

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Il regista di Gremlins accusa: "Baby Yoda? Rubato e copiato senza vergogna"

Joe Dante, il regista del primo film cult Gremlins, ha parole forti contro i creatori di Baby Yoda, accusandoli di aver copiato Gizmo!
Autore: Giuseppe Benincasa ,
Il regista di Gremlins accusa: "Baby Yoda? Rubato e copiato senza vergogna"

Joe Dante, il regista del primo storico capitolo della saga di Gremlins, non ha risparmiato accuse contro Lucasflm e il duo di creatori di The Mandalorian Jon Favreau e Dave Filoni.

L'oggetto della discussione è Baby Yoda, il cui nome si è scoperto essere Grogu. Questo piccolo essere verde ha conquistato tutti con la sua dolcezza e la sua simpatia, un po' come aveva fatto Gizmo, ossia il primo Gremlins nel film di Joe Dante.

Sto cercando altri articoli per te...