The Northman, le prime recensione della critica parlano di un film violentissimo e sbalorditivo

Autore: Elisa Giudici ,
News
2' 29''
Copertina di The Northman, le prime recensione della critica parlano di un film violentissimo e sbalorditivo

Il nuovo, folle progetto di Robert Eggers (The Lighthouse, The Vvitch) è stato ufficialmente promosso dalla critica statunitense. In queste ore sono state pubblicate le prime recensioni di The Northman, l’epica saga vichinga con protagonista Alexander Skarsgård nel ruolo di un giovane principe costretto a fuggire dalla sua casa per scampare alla morte che dedica la sua esistenza al diventare un guerriero e vendicare suo padre.

Al momento il Metascore - la media ponderata delle recensioni della critica internazionale realizzata dal sito Metacritic - dà al film un punteggio di 83 su 100, con recensioni in gran parte molto positive.

Advertisement

Un bel risultato per un film che - sin dai primi trailer - era sembra estremo nell’approccio e didascalico nella narrazione. In molti si chiedevano se non sarebbe scaduto in involontarie derive trash. Pare invece che Eggers sia riuscito a tirar fuori un’epica violenta e senza sconti, capace di sbalordire lo spettatore.

The Northman The Northman All'inizio del X secolo, il giovane Amleth, un principe norreno, vede suo padre, il re Aurvandil, venire assassinato dallo zio Fjölnir che usurpa il trono e costringe la vedova, Gudrun, ... Apri scheda

Cosa dice la critica internazionale di The Northman

Le prime immagini di The Northman hanno molto sorpreso critica e pubblico: Eggers infatti era noto come regista di progetti autoriali e di piccole dimensioni ma grande contenuto artistico, come The Vvitch e The Lighthouse.

Su Collider Ross Bonaime dà al film il massimo dei voti ed evidenzia come Eggers non abbia perso il suo tocco nel passare a una produzione di grandi dimensioni e un cast ricco di star:

Advertisement

Ci sono pochi cineasti che possono fare il salto da storie piccole e ben delimitate all’epica su larga scala, ma con The Northman Eggers ha provato che il suo stile e i suoi contenuti rimangono di qualità inalterata, indipendentemente dalla grandezza della storia.

Sul Telegraph Tim Robey dà al film una votazione di 80 e sottolinea come la violenza estrema del film abbia dietro una storia, una costruzione precisa:

Anche se è folle, c’è un metodo nella follia di The Northman. Il principes Amleto di Alexander Skarsgård si muove attraverso un’epica mitologica di selvaggia bellezza.

Advertisement

Il critico Peter Bradshaw di The Guardian sottolinea come il film trasformi il suo approccio estremo ed eccessivo in uno spettacolo irresistibile:

È assolutamente eccessivo, condito con alcune visioni epiche di un mondo in fiamme. Non riuscito a smettere di guardare.

Una bella soddisfazione dunque per Eggers, imbarcatosi in un progetto rischioso, che rischiava di alienargli il favore della critica e dei fan dei suoi lavori più di nicchia. Vedremo poi come si comporterà il film al botteghino: l’uscita italiana è fissata al 21 aprile 2022, in contemporanea con gli Stati Uniti.

Chissà che gli elogi della critica non rincuorino anche il protagonista Alexander Skarsgård, che di recente ha rivelato di avere difficoltà a trovare ruoli seri per via della sua immagina stereotipata di uomo sexy.

Advertisement

Se vuoi approfondire puoi leggere la nostra recensione di The Northman.

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti al nostro canale Telegram e rimani aggiornato!