The Passage: in arrivo una nuova edizione del romanzo di Justin Cronin

Autore: Chiara Poli ,

In occasione dell'arrivo di #The Passage su FOX, prossimamente sarà disponibile in libreria una nuova edizione del romanzo di Justin Cronin da cui è tratta la serie. Primo di una trilogia, Il passaggio è un grande romanzo che mescola avventura, horror e fantasy.

La nuova edizione, edita da Mondadori, presenta in copertina Amy (Saniyya Sidney), la bambina protagonista della storia, insieme all'agente Brad Wolgast (Mark-Paul Gosselaar), incaricato di prelevarla per consegnarla a un laboratorio di ricerca medica e determinato, invece, a proteggerla. A costo della propria vita.

Advertisement

Incentrato sul Progetto Noah, al cui controllo sfugge il virus che trasforma gli esseri umani in mostri assetati di sangue, Il passaggio ha ottenuto consensi unanimi e un grande successo. Edito per la prima volta nel 2010, è famoso per aver ottenuto l'apprezzamento di Stephen King e aver dato inizio a una trilogia che - insieme a I dodici e all'ancora inedito in Italia The City of Mirrors - trasporta il lettore in un mondo spaventoso ma anche ricco di fascino.

Advertisement
Mondadori / FOX
La copertina de Il Passaggio, il libro di Justin Cronin da cui è tratta la serie tv
La copertina della nuova edizione di The Passage, il libro di Justin Cronin

Ecco la trama ufficiale, dall'editore italiano Mondadori:

In una remota base militare in Colorado il governo degli Stati Uniti conduce esperimenti su un virus in grado di rendere più forti gli esseri umani, preservandoli da malattie e invecchiamento. Cavie umane sono dodici condannati a morte e una bambina. Ma qualcosa va storto: i detenuti si trasformano in creature assetate di sangue e fuggono dalla base, seminando morte e distruzione. In un attimo gli eventi precipitano e tutto ciò che rimane agli increduli sopravvissuti è la prospettiva di una lotta interminabile, di un futuro governato dalla paura del contagio, della morte e di un destino ancora peggiore. L'unica speranza è rappresentata da Amy, piccola superstite del fallimentare esperimento: su di lei il virus ha avuto effetti particolari e ora il destino dell'umanità è nelle sue mani. Sarà l'agente dell'FBI Brad Wolgast a salvarla da una fine terribile e a iniziare con lei un'incredibile odissea per liberare finalmente il mondo dall'apocalisse in cui è precipitato.

La nuova edizione de Il passaggio sarà disponibile al prezzo di 17,00€ nelle prossime settimane. La serie The Passage partirà stasera in prima visione assoluta su FOX con i primi due episodi.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Blonde, il film su Marilyn Monroe è un'esperienza surreale [RECENSIONE]

Leggi la recensione del lungometraggio Blonde dedicato alla vita di Marilyn Monroe, disponibile su Netflix dal 28 settembre 2022.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
Blonde, il film su Marilyn Monroe è un'esperienza surreale [RECENSIONE]

La prima cosa da sapere prima di guardare su Netflix Blonde è che questo è in tutto e per tutto un film e non un documentario sulla vita di Marilyn Monroe. Quindi i fatti, narrati dallo sceneggiatore e regista Andrew Dominik e basati sul romanzo omonimo di Joyce Carol Oates, "prendono in prestito" dalla vita della bionda più famosa del cinema alcuni momenti di vita personale e pubblica. Su di essi è stata costruita una storia drammatica e in parte sconvolgente, soprattutto per chi si è sempre fermato all'abbagliante immagine di Marilyn Monroe senza documentarsi oltre.

Blonde ha lo scopo di portare alla luce la doppia vita di Marilyn: la star bella e appariscente e la donna estremamente fragile che le ha dato vita. Marilyn Monroe nasce come Norma Jeane ma le due personalità sono completamente all'opposto, separate da pensieri, atteggiamenti e parole. Norma è una bambina cresciuta senza un padre e con una madre rancorosa, lei è sempre stata una donna sola mentre Marilyn è sempre stata circondata da ammiratori, fotografi e amanti. Norma Jeane non ha mai avuto un vero e proprio disturbo dissociativo della personalità, o almeno non le è mai stato diagnosticato, ma il distacco emotivo vissuto da Norma verso Marilyn è stato sempre più forte e forse decisivo anche nella sua dipartita.

Sto cercando altri articoli per te...