The Sandman, ecco chi sono gli Eterni (dal fumetto alla serie Netflix)

Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Copertina di The Sandman, ecco chi sono gli Eterni (dal fumetto alla serie Netflix)

Debutta oggi 5 agosto 2022 l'attesissima serie Netflix The Sandman, tratta dal celebre fumetto omonimo di Neil Gaiman (per noi la miglior trasposizione fumetto/TV). Non si tratta propriamente di una serie di supereroi, come qualcuno potrebbe pensare, perché il protagonista fa parte di una specie di pantheon divino, che è condiviso con i suoi fratelli e sorelle. Questi, che si chiamano Endless (Eterni in italiano) hanno poteri mistici che governano gli esseri viventi e ovviamente sono immortali aka moriranno quando finirà l'universo.

Nell'universo DC gli Eterni di The Sandman sono nati all'alba dei tempi e rappresentano aspetti universali, forze che agiscono sulla realtà. Una particolarità di questi sette Eterni (in lingua originale Endless, da non confondere con gli Eternals della Marvel) è che in inglese hanno tutti il nome che comincia per D; solo il protagonista Sandman, oltre a Dream, adotta anche diversi altri nomi, ed è famoso per questo.

Advertisement

Ecco i nomi inglesi e italiani dei personaggi e a cosa corrispondono:

  • Dream aka Sogno (e anche Morfeo, Sandman, Oneiros)
  • Destiny aka Destino
  • Death aka Morte
  • Destruction aka Distruzione
  • Desire aka Desiderio
  • Despair aka Disperazione
  • Delirium aka Delirio

Come si può notare, nella traduzione italiana è possibile mantenere tutte le iniziali giuste, le D, tranne per il protagonista della serie, Sogno, e sua sorella Morte. Queste divinità sono interpretate nello show originale Netflix rispettivamente da Tom Sturridge e Kirby Howell-Baptiste.
Ma cosa si sa dei sette fratelli Eterni che guidano l'universo? Prendiamoli in esame uno dopo l'altro:

Sogno

Protagonista ed eroe, ha un carattere ombroso che si riflette anche sul look, infatti somiglia al cantante di una dark band e solitamente appare vestito completamente di nero. Come tutti gli Eterni però, può anche assumere altre forme se lo vuole. È la personificazione dei sogni, degli incubi e delle storie. Curiosamente, alcuni degli Eterni rappresentano anche il contrario di ciò che sono: Sogno, per esempio, è anche governatore della Realtà.

Nella serie TV di Netflix Sogno è interpretato da Tom Sturridge.

Destino

Il più anziano dei sette fratelli e sembra anche esserne la guida. È cieco e possiede il Libro del Destino, che contiene tutto quello che è successo e tutto quello che succederà nell'universo. Il suo regno è il Giardino delle Vie Biforcate, dove cammina incessantemente.

Morte

Personaggio molto amato dai fan, appare solitamente sotto forma di una giovane ragazza con i jeans e uno stile gotico. Tra i suoi compiti c'è quello di incontrare le anime di chi è appena deceduto/a per accompagnarlo/a verso l'al di là. È riconoscibile per una collana con un ankh d'argento, ossia il simbolo egizio della vita. Ha una personalità vivace e positiva ed è molto legata a Sandman con cui ha un vero rapporto da sorella.

Nella serie TV di Netflix Morte è interpretata da Kirby Howell-Baptiste.

Distruzione

Spesso implicato in guerre, per secoli era solito vestire abiti da guerriero o da militare. In epoca attuale appare come un uomo grande e grosso con barba e capelli rossi, e non indossa più nessun tipo di uniforme. È un tipo gioviale e spesso mette pace nelle discussioni tra fratelli. Ha ambizioni artistiche e si cimenta in scrittura e disegno, ma i risultati non sembrano soddisfacenti.

Advertisement
Advertisement

Desiderio

Appare con una bellezza androgina e può essere uomo, donna, entrambi o nessuno dei due. Di carattere crudele, spesso vuole mettersi in mezzo ai piani degli altri fratelli, in particolare andando a intralciare Morfeo.

Nella serie TV di Netflix Desiderio è interpretato/a da Mason Alexander Park.

Disperazione

È una donna in carne non molto alta, con la pelle grigia. Probabilmente tra gli Eterni di The Sandman è la meno attraente. È una presenza piuttosto inquietante, fatto a cui contribuisce anche l'abitudine di presentarsi senza vestiti. Lei è il momento in cui ogni speranza è svanita, il più cupo degli Infiniti. Disperazione è la gemella di Desiderio.

Nella serie TV di Netflix Disperazione è interpretata da Donna Preston.

Delirio

La più giovane degli Eterni, è anche l'unica che è nata con un altro nome: Delizia. I motivi per cui si è trasformata in Delirio sono ignoti, nemmeno Destino li conosce. Solitamente Delirio appare come una ragazza magra e non molto alta, ma il suo aspetto fluttua costantemente in base al suo umore, così come i suoi pensieri e parole.

Potete approfondire i temi di The Sandman vedendo questo video presentato da Netflix Italia:

Advertisement

Destino, Distruzione e Delirio non appaiono tra i personaggi dei primi 10 episodi della prima stagione di The Sandman, li vedremo nella seconda stagione?

Il fumetto dedicato agli Eterni

Oltre a The Sandman, Neil Gaiman ha scritto un volume spin-off chiamato The Sandman: Endless Nights, dove ognuno dei 7 albi contenuti è dedicato a un Eterno specifico.

Prodotto Consigliato 25.63€ da Amazon

Quanti sono gli Eterni in The Sandman?

Gli Eterni sono 7

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Perché Sandman chiama Lucifero "Portatore di Luce" e "Astro del Mattino"

Leggi per quale motivo il personaggio di Lucifero ha questi appellativi nella serie The Sandman,
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Perché Sandman chiama Lucifero "Portatore di Luce" e "Astro del Mattino"

La serie The Sandman, originale Netflix, sta suscitando molte curiosità tra gli spettatori, colpiti dai riferimenti ai miti e alle religioni. Il viaggio che compie il Signore dei Sogni aka Sandman all'Inferno nel quarto episodio (intitolato Una speranza all'inferno) ha fatto sorgere una domanda specifica: come mai quando il protagonista si rivolge a Lucifero, usa due appellativi come Portatore di Luce e Astro del Mattino?

La risposta a questo interessante quesito si trova proprio nell'etimologia della parola Lucifero. Essa è composta da due parole latine: lux, che significa luce, e ferre, che è un verbo che si traduce con portare. Dunque il significato letterale è esattamente Portatore di Luce (nell'originale inglese, Lightbringer). Invece l'appellativo Astro del Mattino è attestato da un passo della Bibbia. Nella traduzione ufficiale cattolica CEI del testo sacro si può leggere:

Sto cercando altri articoli per te...