The Unforgivable, la recensione del film Netflix: un drama che non riesce a coinvolgere fino in fondo

Autore: Giuseppe Benincasa ,
Netflix
2' 25''
Copertina di The Unforgivable, la recensione del film Netflix: un drama che non riesce a coinvolgere fino in fondo

Dal 10 dicembre 2021 sarà disponibile su Netflix il film #The Unforgivable, diretto dalla regista tedesca Nora Fingscheidt (al suo secondo lungometraggio) e tratto dalla miniserie inglese in 3 parti dal titolo Unforgiven.
La storia è incentrata su una donna, Ruth Slater, che finisce in carcere per aver ucciso un poliziotto durante uno scontro all'interno della sua proprietà. L'agente di polizia in questione avrebbe voluto far calmare e ragionare Ruth, dato che lei stava per essere sfrattata di casa insieme alla sorella più piccola.

Dopo aver scontato la sua pena, Ruth ha l'arduo compito di doversi reinserire in una società che, però, la etichetta come una "ammazza poliziotti". Oltre a ciò, il personaggio interpretato da Sandra Bullock vuole recuperare il rapporto con sua sorella più piccola, che lei ha cresciuto come una figlia e che non ha più visto da quando è entrata in carcere, ovvero 20 anni prima. La sorella però è in affidamento a un'altra famiglia, che non ha per nulla intenzione di aprire un dialogo con Ruth.

Advertisement

La storia di The Unforgivable è senza ombra di dubbio drammatica: il peso delle scelte in una vita difficile, il beffardo destino che lascia senza genitori e l'arduo compito di prendersi cura di una sorella ben più piccola. La vita di Ruth è segnata da indimenticabili ferite che sono incredibilmente difficili da rimarginare. L'unico sollievo in una vita distrutta sarebbe quello di rivedere e riabbracciare la sorella ormai cresciuta.

L'idea che ruota attorno al drama del personaggio principale di The Unforgivable è buona ma funziona solo se lo spettatore ha voglia di rifletterci su una volta terminata la visione. Il film purtroppo ha il grosso difetto di tenere a distanza il pubblico che non riesce a creare empatia per un personaggio asettico, freddo e a tratti antipatico. Con tutta probabilità Ruth è stata disegnata così per un motivo (che non posso anticipare per non svelarvi il finale) ma il risultato di tale operazione giunge troppo tardi, quando il pubblico è già distaccato, forse annoiato e poco curioso di come la storia possa giungere al termine.

Advertisement

Netflix
Ruth Slater si guarda allo specchio
Ruth Slater interpretata da Sandra Bullock

La sceneggiatura di The Unforgivable è firmata da Peter Craig, che ha scritto anche il copione di #The Batman insieme a Matt Reeves. Seppure il drama del nuovo film Netflix nel suo complesso è ideato bene, il difetto più evidente è nella scrittura dei personaggi. La speranza è che Craig abbia fatto un lavoro migliore per il prossimo film del Cavaliere Oscuro in uscita nei cinema nel 2022.

Netflix
Ruth e Blake a colazione
Sandra Bullock è Ruth Slater, Jon Bernthal è Blake

La parte migliore del film è senza dubbio da attribuire alla presenza nel cast di attori di talento. Oltre a Sandra Bullock, ci sono Vincent D’Onofrio, Jon Bernthal e Viola Davis, che però sono decisamente poco coinvolti nella storia e, per questo, non riescono a dare spessore alla narrazione. Di fatto, un punto di vista più approfondito e umano da parte del personaggio di D'Onofrio sarebbe servito per offrire allo spettatore una guida all'interno del dramma.

The Unforgivable The Unforgivable The Unforgivable, film diretto da Nora Fingscheidt, racconta la storia di Ruth Slater (Sandra Bullock), una donna che, dopo aver scontato 20 anni di prigione per un crimine violento, cerca ... Apri scheda

Advertisement

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

55
The Unforgivable è un drama che pur avendo una storia interessante non riesce a coinvolgere lo spettatore.
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

The Walking Dead 11, dove eravamo rimasti [RIASSUNTO]

Leggi per ricordare in che modo si era conclusa la seconda parte della stagione undici di The Walking Dead, che ritorna su Disney+ per il gran finale.
Autore: Francesca Musolino ,
The Walking Dead 11, dove eravamo rimasti [RIASSUNTO]

La serie TV di The Walking Dead è giunta alla sua conclusione con la stagione undici, di cui sono già state trasmesse le prime due parti. Dal 3 ottobre 2022 su Disney+ sarà disponibile anche la terza e ultima parte con cui terminerà sia la stagione in corso che la serie. Visto che ci sono state due pause nel mezzo e diversi mesi di distanza tra un blocco di episodi e l'altro, può essere utile fare mente locale sugli eventi principali dei primi sedici episodi già trasmessi e su dove si era momentaneamente conclusa la trama.

Premessa

  • La decima stagione di The Walking Dead è incentrata sulla guerra contro i Sussurratori: negli episodi finali fa il suo ritorno Maggie, che viene avvisata del pericolo che incombe sul gruppo, tramite una lettera scritta da Carol dopo il terribile evento delle picche. Tutte le comunità unite, con l'aiuto anche di Negan e di Maggie con il suo nuovo gruppo, alla fine vincono la battaglia
  • Su un altro frangente il trio composto da Eugene, Yumiko ed Ezekiel è in viaggio per raggiungere Stephanie, la misteriosa donna che Eugene ha conosciuto via radio e di cui si è invaghito. Lungo la strada incontrano Principessa, un'eccentrica ragazza che da molto tempo vive da sola e fa quindi di tutto per farsi accettare dal trio e unirsi al loro viaggio. Una volta giunti tutti insieme sul luogo dell'appuntamento, si ritrovano accerchiati da alcuni soldati in armatura che dopo averli catturati, li conducono da chi di dovere per essere sottoposti a degli interrogatori
  • Dopo che Michonne parte alla ricerca di Rick, in quanto trova delle sue tracce nei pressi dell'isola in cui vive un uomo di nome Virgil, quest'ultimo decide di tornare ad Oceanside, il luogo del loro primo incontro. Durante il tragitto si imbatte in Connie, sopravvissuta all'esplosione nella grotta di Alpha, alla quale presta soccorso

Stagione undici: dove eravamo rimasti

Sto cercando altri articoli per te...