The Walking Dead 10: Beta tra serie TV e fumetto, chi è davvero?

Autore: Andrea Guerriero ,
Copertina di The Walking Dead 10: Beta tra serie TV e fumetto, chi è davvero?

Dopo la tradizionale - e lunga - pausa invernale, la decima stagione di #The Walking Dead è tornata con uno slancio tutto nuovo.

Se la prima parte era andata avanti compassata per preparare lo scontro definitivo tra i sopravvissuti di Alexandria e i Sussurratori, gli episodi più recenti hanno fatto decisamente bene allo show post apocalittico di casa AMC, mettendo sul piatto tanta azione e altrettante emozioni. L'ultimo andato in onda - la puntata 12, chiamata Walk With Us - è stato poi particolarmente importante per l'intero impianto narrativo, cambiando per sempre gli equilibri dello scontro con un accadimento "rosso sangue". 

Advertisement
Attenzione Spoiler!
Clicca per leggere il contenuto ;)
Prima suo inatteso amante, Negan è infatti riuscito ad ingannare Alpha e ad ucciderla. L'antieroe interpretato da Jeffrey Dean Morgan ha tagliato la gola della leader dei Whisperer, decapitandola e consegnando la sua testa a Carol come trofeo. A differenza dei fumetti, in cui l'omicidio servirà all'ex villain per guadagnarsi la fiducia di Rick e la definitiva libertà, nella trasposizione televisiva viene fatto uscire di prigione proprio da Carol, intenzionata a vendicare la morte di Henry.Di conseguenza i Sussurratori hanno perso la loro guida, incarnazione di una filosofia di vita alternativa, in sintonia con istinto, natura e non morti. Ecco allora che è il braccio destro di Alpha, Beta, ad assumere adesso un'importanza decisiva per la sopravvivenza del brutale gruppo nemico. E che, già dalla sua primissima apparizione, ha catturato le attenzioni del pubblico.

The Walking Dead, l'identità di Beta

Nella storia recente di The Walking Dead, quello di Beta è uno dei profili più criptici e affascinanti. L'uomo, su cui la stessa 10x12 si è focalizzata, è infatti sempre nascosto dietro alla sua maschera, realizzata con la pelle degli erranti

La sua identità rimane quindi celata, e uno dei topic più chiacchierati dai "cultori" di The Walking Dead. Soprattutto perché gli autori si sono indubbiamente divertiti a snocciolare piccoli indizi per arrivare alla risoluzione del mistero che ruota attorno ad uno dei due Sussurratori originali. 

Chi sono i Sussurratori in The Walking Dead?

I Sussurratori, o Whisperer, sono un gruppo di sopravvissuti che indossano una maschera fatta con la pelle dei non morti. Gudati da u2911Alpha, hanno abbracciato una filosofia di vita contraria, quella originale. L'uomo era e rimane un animale che non necessita di null'altro che della libertà e di un leader, un alpha appunto.

Caratterizzato da un'altezza fuori dal comune, Beta è stato introdotto nei fumetti firmati da Robert Kirkaman nel numero 154. Anche in questo caso, il suo vero volto viene tenuto nascosto da una maschera impenetrabile, per poi venire a scoprire che l'uomo era un noto giocatore di basket professionista, e dunque ampiamente riconoscibile anche dopo l'Apocalisse zombie - scatenata a quanto pare da una spora aliena

Attenzione Spoiler!
Clicca per leggere il contenuto ;)
Image Comics
Nel fumetto di TWD Beta era un famoso giocatore di basket
La morte di Beta nel fumetto di The Walking Dead
La sua identità verrà messa in luce nel numero 173, poco prima della sua morte. Dopo la fine della Guerra dei Sussurratori, Beta si imbatte in Aaron e Jesus nei boschi: mentre è intento a combattere con quest'ultimo, Aaron lo ucciderà sparandogli.  

Nella serie Beta è apparso per la prima volta nella nona stagione, in una sequenza che da quel momento in poi ha segnato le sorti di Henry. Ma pure quella dello scontro stesso tra i Whisperer e le forze di Alexandria. 

Advertisement

Interpretato da Ryan Hurst, mantiene le caratteristiche di personaggio famoso in lotta con la propria immagine, ma in #Fear The Walking Dead veniamo a sapere che era in realtà un noto cantante country, che si esibiva sui palcoscenici di tutti gli Stati Uniti. Il suo vero volto è stato rivelato in un episodio della Stagione 5 dello spin-off, quando viene mostrato un disco in vinile, con Hurst in copertina che indossa un cappello da cowboy.

Comicbook/AMC
La vera identità di Beta è stata svelata in Fear The Walking Dead

Per poi essere successivamente confermato dallo show principale con Walk With Us, che ha visto Gamma strappargli una parte della maschera. Uno dei seguaci di Alpha lo riconosce e, prima di venire ucciso dallo stesso Beta, esclama:

Advertisement

Sei tu. La tua voce sembrava familiare, ma…

Sempre in The Walking Dead 10, in passato - nell'episodio What It Always Is - si era vista Magna ascoltare un suo album.

Il primo incontro con Alpha e lo zombie misterioso

Finalmente abbiamo potuto guardare in faccia Beta. E forse ora la sua imponente figura fa un po' meno paura, quasi "ri-umanizzata" in un universo che ha dimenticato parte delle sue origini. 

A dire il vero, già nel primo incontro tra l'uomo e Alpha - accompagnata dalla figlia Lydia - avevamo potuto saggiare parte delle sue fragilità. Presente a schermo comunque con la faccia coperta da una maschera - in questo caso di tessuto -, nel flashback del secondo episodio Beta protegge con disperata resistenza un errante, che verrà poi eliminato dalla futura guida dei Whisperer. Una volta calmato, l'uomo indosserà il volto dello zombie strappandogli la pelle, che diventerà la sua ormai iconica maschera. 

Advertisement

AMC
The Walking Dead 10x02, il primo incontro tra Alpha e Beta
Il primo incontro tra Alpha e Beta in The Walking Dead

Raccontando il passato della "setta", gli showrunner portano Alpha - e di riflesso il pubblico - a raccogliere maggiori informazioni sul background del suo alleato: durante la ricerca della figlia, ha trovato una foto che raffigura due persone con i volti cancellati, proprio Beta e il suo amico - che indossa la stessa maglietta del non morto. 

Comicbook/AMC
The Walking Dead svela chi era davvero il Sussurratore Beta
Beta e il suo migliore amico

Non solo, l'immagine è stata scattata davanti all'ingresso di una struttura di recupero dalle dipendenze, la Second Chances, in cui Beta si trovava con quello che si rivelerà essere il suo migliore amico. Questo spiega anche perché la stanza in cui dormiva Lydia aveva dei cuscini alle pareti.

Durante l'ultimo appuntamento con Talking Dead, Ryan Hurst ha anche commentato di aver contribuito attivamente alla costruzione del suo personaggio, compresa l’idea che Beta avrebbe usato la faccia del suo amico. L'attore ha dichiarato:

Ho inviato una email ad Angela Kang chiedendole se potevo trovare qualche idea. E lei era entusiasta. E alcune cose sul suo passato saranno ancora rivelate. Ma adoro l'idea che il mio personaggio Beta indossi la faccia del suo migliore amico.

The Walking Dead The Walking Dead In un futuro post apocalittico, il mondo è popolato di zombie assassini in cerca di vittime. Un gruppo di sopravvissuti è in viaggio per trovare un posto sicuro dove vivere. Apri scheda

E voi, siete rimasti affascinati dal personaggio di Beta e dal suo passato? Secondo voi sarà lui ora a rendere ancora più aspra la grande guerra in atto nel mondo di The Walking Dead?

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Ecco com'è cambiata la sigla di The Walking Dead

Leggi per vedere quali modifiche ci sono state nella sigla di apertura, della terza parte della stagione undici di The Walking Dead.
Autore: Francesca Musolino ,
Ecco com'è cambiata la sigla di The Walking Dead

I fan di vecchia data di The Walking Dead, sono abituati fin dall'inizio a notare i cambiamenti che nel corso degli anni sono avvenuti nella sigla di apertura della serie TV. Un simbolo iconico di questa graduale metamorfosi è senza dubbio da associare al cosiddetto logo, ovvero il titolo della serie che puntualmente compare alla fine della sigla; e che con il passare delle stagioni, è andato lentamente deteriorandosi un po' come il mondo apocalittico, salvo ogni tanto "rifiorire" sempre di pari passi con ciò che avviene nella trama.

Dalla stagione nove di The Walking Dead che ha segnato un cambiamento sotto diversi aspetti, tra cui l'uscita del protagonista e l'inserimento di alcuni notevoli salti temporali, la sigla di apertura della serie è stata completamente modificata e rispetto alla precedente, ha mantenuto soltanto la colonna sonora di Bear McCreary. In vista della terza parte della stagione undici, che sancisce gli ultimi otto episodi della serie, tale sigla è stata in parte rinnovata a partire dall'episodio diciassette che apre quest'ultimo blocco.

Sto cercando altri articoli per te...