The Walking Dead 9 avrà un salto temporale di due anni

Autore: Andrea Guerriero ,
Copertina di The Walking Dead 9 avrà un salto temporale di due anni

La nona stagione di The Walking Dead arriverà, puntuale, il prossimo autunno su FOX, come da tradizione in contemporanea con la programmazione USA. 

E se è vero che potremo vedere un primo trailer e scoprire la data ufficiale della premiere in occasione del Comic-Con di San Diego, già ieri sono trapelate golose informazioni sulle prossime disavventure post-apocalittiche di Rick Grimes e degli altri sopravvissuti, che hanno visto il proprio destino piegarsi e imbrattarsi di sangue vivo a causa dei Salvatori guidati da Negan. 

Advertisement

Nel corso dell'AMC Press Event del 21 giugno, infatti, abbiamo assistito all'ufficiale passaggio di testimone tra Scott M. Gimple e Angela Kang, la nuova showrunner di #The Walking Dead, che ha diffuso qualche dettaglio sul prossimo ciclo di episodi. La Kang, presente nella grande famiglia del drama fin dal settimo episodio della prima stagione, è andata allora a delineare il futuro dello show, preannunciando che gli sceneggiatori ''giocheranno'' ancora una volta col tempo

Stiamo giocando con il tempo in questa nuova stagione, quindi dobbiamo fare un salto temporale nella storia.

Le sue parole, condivise da The Hollywood Reporter, fanno già ben sperare tutti coloro che vorrebbero una maggior fedeltà al fumetto nato dalla matita - e dal genio - di Robert Kirkman. Proprio come avviene nella controparte cartacea, anche la trasposizione sul piccolo schermo di The Walking Dead promette allora di compiere un salto temporale di due anni, dopo la fine dell'arco narrativo tra Rick e Negan conosciuto come ''All-Out-War''.

AMC
The Walking Dead 9 promette un salto temporale come nei fumetti
Angela Kang sul set di The Walking Dead al fianco di Norman Reedus

A questo, si aggiunge il recente avvistamento di Jon Bernthal sul set di The Walking Dead 9, cosa che lascia presagire la presenza di almeno un flashback con protagonista il mai dimenticato Shane, amico-rivale dell'ex sceriffo della Georgia e molto probabilmente vero padre della piccola Judith.

Advertisement

The Walking Dead 9, potere alle donne

Non è tutto. Approfittando del panel Kick-Ass Women of AMC, Angela Kang ha poi dichiarato che la nona stagione di The Walking Dead si concentrerà maggiormente sui personaggi femminili.

Potere alle quote rosa insomma, non solo grazie alla stessa showrunner fresca di qualifica, ma anche soprattutto alle sopravvissute che negli anni hanno reso grande lo show zombesco di AMC. Di conseguenza, la narrazione mostrerà imprese, drammi e turbamenti di Maggie, Michonne e Carol, per cui il materiale a disposizione sarebbe a detta della produzione molto ampio e di elevata qualità.

Advertisement

Tornando alla Kang, non è solo la prima showrunner donna del drama ''non-morto'', ma anche la quarta in ordine di successioneFrank Darabont fu l'uomo a lanciare la serie e a favorirne il successo mondiale, poi sostituito da Glen Mazzara e in seguito da Scott M. Gimple. Dal canto suo, Gimple è stato promosso come capo del contenuto di The Walking Dead per la AMC dopo che il creatore Robert Kirkman ha firmato un accordo biennale con Amazon Studios.

Insomma, c'è aria di cambiamento sul cielo putrido di The Walking Dead: quali sono le vostre aspettative per la nona stagione?

[QUIZ]

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Più Addams o più Potter? Sono tanti i passaggi della serie Mercoledì che ricordano da vicino la storia del maghetto di J.K. Rowling. Scopriamoli insieme.
Autore: Elisa Giudici ,
Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Sulla carta d’identità c’è scritto Addams, ma c’è più di un punto d’incontro con la famiglia Potter, la più celebre del mondo magico. Avevate notato le tante somiglianze tra la serie Netflix e la saga di Harry Potter? In parecchi spettatori hanno commentato sui social come la storia di Mercoledì così come raccontata da Tim Burton ricorda in molti passaggi quella della permanenza di Harry Potter a Hogwarts. Come già anticipato nella recensione della prima stagione di Mercoledì, questa versione rivede sotto una nuova luce l’intera storia della famiglia Addams, a partire da quella della primogenita Mercoledì.

Semplice omaggio, lecita e inconscia fonte d’ispirazione da parte di una delle storie fantasy più amate di tutti i tempi o qualcosa in più? Ripercorriamo insieme i numerosi punti d’incontro tra la storia di Mercoledì e quella di Harry Potter, per farci un’idea a riguardo.

Sto cercando altri articoli per te...