Marvel si è superata con un cameo in Thor: Love and Thunder

Autore: Elisa Giudici ,
News
3' 13''
Copertina di Marvel si è superata con un cameo in Thor: Love and Thunder

Thor: Love and Thunder non sta entusiasmando quanto previsto i fan, ma su una cosa tutti sono d'accordo: contiene un'apparizione a sorpresa, un cameo davvero spettacolare

Per sapere di chi stiamo parlando continuate a leggere. Attenzione: l'articolo contiene spoiler rilevanti sul finale di Thor: Love and Thunder. 

Advertisement

Un cameo che ci ha conquistato per tre motivi:

  • Arriva del tutto inaspettato, perché Marvel stavolta è riuscita a mantenere davvero alla perfezione il segreto della comparsa di un certo interprete nei panni di un certo personaggio
  • La star in questione è abbastanza nota e molto amata dal pubblico in una sua precedente apparizione, quindi stuzzica la voglia di vedere come se la caverà nel mondo Marvel, qualora questo sia l'inizio di una presenza più duratura
  • Il personaggio scelto, il suo aspetto e il suo nome non possono che conquistare, anche coloro che non conoscono il mondo Marvel a fumetti

Attenzione Spoiler!
Clicca per leggere il contenuto ;)

Chi è Brett Goldestein, l'Ercole di Thor 4

Se siete seduti vicino a un fan di Ted Lasso probabilmente lo vedrete sobbalzare nella prima scena extra sui titoli di coda di Thor 4. Il motivo? A interpretare Ercole è Brett Goldestein, uno degli attori protagonisti della premiatissima serie comedy Apple sul mondo del calcio. 

Brett Goldestein è il 42enne attore inglese che interpreta Roy Kent, un bomber inglese arrivato a fine carriera in una squadra minore della Premiere League. In Ted Lasso Roy è un grande campione, ma anche una persona incredibilmente scurrile e ruvida, che incute timore in chi la circonda. Sotto questa scorza da uomo duro si nasconde però un giocatore sensibile e sempre al servizio della squadra, che soffre molto l'addio al calcio come giocatore per lui imminente. 

Apple
Ted Lasso - Roy Kent

Il suo aspetto, imponente, mediterraneo e un po' villico ne fanno un interprete perfetto anche per Ercole. Persino Marvel l'ha voluto col petto peloso per interpretare il figlio di Zeus (Russel Crowe) che il padre medita di usare per vendicarsi dell'affronto subito da Thor. 

Nonostante il suo aspetto ruvido, Brett Goldestein è da sempre interessato al mondo delle arti recitative, tanto da essersi laureato proprio in cinema. Nel suo passato però c'è anche un'attività da spogliarellista in un locale gestito dal padre durante la sua "crisi di mezza età". Proprio questo trascorso curioso ha dato il via alla sua attività da stand-up comedian. Le sue capacità comiche l'hanno portato nella stanza degli sceneggiatori di Ted Lasso, la serie Apple più amata e seguita. Da qui, quasi per caso, è finito nel cast in uno dei ruoli più riusciti e amati: quello di Roy Kent, che ha lanciato la sua carriera. 

Una curiosità: il regista Taika Waititi ha rivelato in un'intervista

che è stato proprio Kevin Feige a suggerire il nome di Goldestein per il ruolo di Ercole e a spingere per l'inserimento del personaggio nel film. Waititi stesso ha confidato di aver avuto l'impressione che Feige abbia giocato a carte coperte con lui in merito a questo nuovo personaggio e a come verrà integrato nel MCU in futuro.

Ercole in Thor 4 e nel mondo Marvel 

Nella scena extra di Thor: Love and Thunder vediamo Brett Goldestein vestito da antico greco, mentre il padre Zeus lo prepara allo scontro con Thor. 

Questa versione di Ercole è una trasposizione fumettistica del personaggio mitologico celebre per la sua forza poderosa e per aver affrontato e superato 12 fatiche. Immaginato da Stan Lee e Jack Kirby nella sua versione Marvel, Ercole fa le sue prime apparizioni già negli albi degli anni '60 del Novecento, fino a diventare un personaggio ricorrente delle run dedicate a Thor. 

Salvo alcune storie specifiche, Ercole è un personaggio positivo, che per molto tempo ha agito di supporto agli Avengers come membro esterno e poi è diventato ufficialmente un Vendicatore. 

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Marvel vs DC: è guerra ai Saturn Awards 2022 per decidere il miglior film

Leggi per scoprire tutte le nominations annunciate ai Saturn Awards in merito a tutti i film e le serie TV di successo dell'ultimo anno.
Autore: Francesca Musolino ,
Marvel vs DC: è guerra ai Saturn Awards 2022 per decidere il miglior film

Ai Saturn Awards 2022 nella serata di venerdì 12 agosto 2022, sono state annunciate le candidature per la 50esima edizione dell'evento. Si tratta dell'ambito premio annuale che viene assegnato dall'Academy of Science Fiction, Fantasy & Horror Films alle migliori opere di fantascienza, fantasy e horror, relative a film, serie TV e home video.

Anche questa volta è guerra aperta tra i due Universi più noti dell'intrattenimento. Marvel Studios ottiene oltre 40 nominations tra film e serie TV. Tra i titoli di punta spicca il film Shang-Chi e la leggenda dei Dieci Anelli che con 7 candidature, risulta essere presente in quasi tutte le categorie a tema; tra queste vi sono quella per la miglior colonna sonora e quella per i miglior effetti speciali. A seguire per Marvel Studios e Sony Pictures è in testa il film Spider-Man: No Way Home con 9 nominations. Anche in questo caso si gareggia in molte categorie relative ai film, come quelle per la miglior sceneggiatura e per il miglior montaggio. Si aggiunge Walt Disney Studios che non è da meno con 10 nominations per il franchise di Star Wars.

Sto cercando altri articoli per te...