Dopo Love and Thunder Marvel metterà Thor in panchina?

Autore: Elisa Giudici ,
News
4' 14''
Copertina di Dopo Love and Thunder Marvel metterà Thor in panchina?

Segnali contrastanti per il futuro di Chris Hemsworth nei panni di Thor dal finale del film Thor: Love and Thunder. Nel finale del quarto film dedicato al Dio del Tuono ci sono svariate allusioni a quello che potrebbe essere il suo destino nei prossimi film (dedicati a Thor o in generale del Marvel Cinematic Universe) ma ci sono anche segnali contrastanti e una spia del fatto che forse, per qualche tempo, non lo vedremo da protagonista. 

Abbiamo raccolto gli indirizi e un paio di dichiarazioni a riguardo, cercando di fare il punto della situazione. 

Advertisement

Attenzione Spoiler!
Clicca per leggere il contenuto ;)

Come finisce Thor: Love and Thunder?

Nel finale di Thor: Love and Thunder assistiamo alla fine dello scontro tra il Dio del Tuono e Gorr, il macellatore di dei. Il villain interpretato da Christian Bale è riuscito a sottrarre Stormbreaker a Thor, in modo da poter usare il suo potere per aprirei il portale che lo condurrà dall'Eternità, un'entità cosmica dal potere sconfinato. Thor riesce a ferire Gorr e a separarlo dal potere della Necrospada. La spada viene distrutta, ma solo con l'aiuto di Jane Foster. La donna è ricorsa ancora una volta al potere dell'ex martello di Thor per aiutare il suo amato, ma questo le costerà la vita. Thor l'aveva avvertita, ma in un commovente abbraccio finale Jane gli spiega che ha preferito morire così, per sua scelta, dopo una vita che l'ha soddisfatta, amandolo. 

Marvel studios
Thor 4 - Gorr

L'Eternità si trova al regno degli immortali e nessuno l'ha mai raggiunta. Il primo che lo farà si vedrà garantire l'esaudimento di un desiderio, qualunque esso sia. Gorr vuole ovviamente chiedere la morte di tutti gli dei esistenti: è ferito, sta per morire, ma vuole portare a termine la sua missione. Mentre Thor soccorre Jane, Gorr varca il portale e si avvicina all'Eternità. Jane e Thor però riescono a risvegliare la sua umanità e gli suggeriscono di usare il suo desiderio per riportare in vita la figlia morta per colpa del capriccio di un dio. Libero dall'influsso della Necrospada, Gorr segue il loro consiglio, ma solo a patto che Thor la cresca come se fosse figlia sua, proteggendola. Anche Jane è d'accordo e chiede a Thor la stessa cosa. Il Dio del Tuono ovviamente dice di sì. 

Marvel
Thor 4 - jane e thor

Nel finale del film viene spiegato il titolo. Love è il nomignolo affettuoso della ragazzina, che vive a bordo di un'astronave insieme a Thor e usa il martello ereditato da "mamma Jane" per aiutare Thor nella sua missione di soccorrere i più deboli nella Galassia. Love e Thunder, la bambina e il Dio del Tuono, sono pronti a nuove avventure. 

Thor tornerà? Gli indizi per un sì

Che Thor prima o poi tornerà è praticamente certo. Il personaggio di Chris Hemsworth è vivo e vegeto e ha con sé una nuova pupilla da crescere. Per giunta il film si chiude con la scritta "Thor tornerà" alla fine dei titoli di coda, che sembrerebbe confermare il fatto che, prima o poi, vedremo un quinto film con protagonista il Dio del Tuono. 

Marvel Studios
Thor 4 - Thor medita

Anche l'apparizione di Ercole nella prima scena extra del film (tutti i dettagli qui: Thor 4: cosa succede (e chi appare) nelle scene extra) danno l'impressione che sia praticamente cosa fatta. C'è già un villain - Zeus che vuole vendicarsi - c'è il nuovo personaggio di Brett Goldestein (il Roy Kent di Ted Lasso), cosa vogliamo di più? 

Non solo: il fatto che Jane e Heimdall vengano mostrati nel Valhalla potrebbe voler dire che anche loro, prima o poi, potrebbero fare il loro ritorno...o Thor potrebbe morire e ricongiungersi a loro? 

Thor tornerà? Gli indizi che fanno pensare a una lunga attesa.

Tuttavia l'impressione è che davanti a noi ci sarà una lunga attesa, magari anche di anni. La stessa chiusa del film sembra mettere "in panchina" il protagonista, un po' come fatto con Captain Marvel e Nick Fury, inviati per lo spazio con sporadiche apparizioni qua e là nel MCU. 

Marvel potrebbe voler far passare qualche anno (nella realtà e nell'universo Marvel) per far crescere Love, insieme a una giovane generazione di eroi appena introdotti. Oppure potrebbe tenere Thor "in attesa" di una grande saga della fase 5, in cui farlo tornare e magari chissà, appendere Stormbreaker al chiodo. 

Marvel
Thor 4 - Waititi e Hemsworth sul set

D'altronde lo stesso Hemsworth ha più volte chiarito di aver fatto un quarto film di Thor solo perché Taika Waititi era alla guida del progetto e alcune sue dichiarazioni fanno pensare sia pronto a un addio futuro sì, ma non troppo lontano. 

Un ultimo particolare: secondo questa dichiarazione di Natalie Portman, Chris Hemsworth e Taika Waititi sono rimasti molto sorpresi di fronte alla scritta finale "Thor tornerà". Insomma, una risposta precisa non sembra essere dietro l'angolo. 

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Marvel vs DC: è guerra ai Saturn Awards 2022 per decidere il miglior film

Leggi per scoprire tutte le nominations annunciate ai Saturn Awards in merito a tutti i film e le serie TV di successo dell'ultimo anno.
Autore: Francesca Musolino ,
Marvel vs DC: è guerra ai Saturn Awards 2022 per decidere il miglior film

Ai Saturn Awards 2022 nella serata di venerdì 12 agosto 2022, sono state annunciate le candidature per la 50esima edizione dell'evento. Si tratta dell'ambito premio annuale che viene assegnato dall'Academy of Science Fiction, Fantasy & Horror Films alle migliori opere di fantascienza, fantasy e horror, relative a film, serie TV e home video.

Anche questa volta è guerra aperta tra i due Universi più noti dell'intrattenimento. Marvel Studios ottiene oltre 40 nominations tra film e serie TV. Tra i titoli di punta spicca il film Shang-Chi e la leggenda dei Dieci Anelli che con 7 candidature, risulta essere presente in quasi tutte le categorie a tema; tra queste vi sono quella per la miglior colonna sonora e quella per i miglior effetti speciali. A seguire per Marvel Studios e Sony Pictures è in testa il film Spider-Man: No Way Home con 9 nominations. Anche in questo caso si gareggia in molte categorie relative ai film, come quelle per la miglior sceneggiatura e per il miglior montaggio. Si aggiunge Walt Disney Studios che non è da meno con 10 nominations per il franchise di Star Wars.

Sto cercando altri articoli per te...