Timeless – recensione dell'episodio 1x08: Missione Apollo 11

Autore: Paola Pirotti ,
Copertina di Timeless – recensione dell'episodio 1x08: Missione Apollo 11

Questo è un piccolo passo per un uomo, ma un grande balzo per l'umanità.

Questa citazione è sicuramente tra le più famose della storia. Ed ha ispirato uomini e storie fino a diventare protagonista del nuovo episodio di #Timeless.

In Missione Apollo 11, l’avventura che aspetta i tre viaggiatori del tempo è nel 1969 – durante una tappa fondamentale della storia non solo americana, ma dell’intera civiltà. 

Advertisement

Nessuna guerra o evento disastroso. Finalmente in Timeless si esplora un evento epico e di grande lustro per il mondo: Apollo 11 – anche conosciuto come lo sbarco sulla Luna.

Timeless – 1x08: Missione Apollo 11
Wyatt, Lucy e Rufus decidono di dividersi per salvare la storia da Flynn

L’episodio segue due linee narrative ben definite: da un lato troviamo Wyatt che insegue Flynn dall’altro Lucy e Rufus tentano di riportare a casa Neil Armstrong e Buzz Aldrin.

E se per Lucy e Rufus si rivelerà un percorso frenetico e a tratti traumatico – Wyatt avrà la possibilità di scoprire qualcosa sul loro nemico n°1.

L’episodio è circondato da eventi importanti – tra cui il primo omicidio di Rufus, che comincia a temere di essere sul punto di trasformarsi in un mostro.

Advertisement

Ma la parte più interessante è stata la rivelazione sul passato di Flynn. Durante il suo piano, infatti, l’uomo rimane particolarmente colpito da una donna. Maria Tompkins.

Timeless 1x08: Missione Apollo 11
Nel 1969 Lucy avrà il ruolo di una segretaria


Dapprima sembrerà far tutto parte di un nuovo piano malvagio del terrorista ma la donna, invece, si rivelerà essere proprio la madre del nostro Garcia Flynn.
L'affascinante cattivo, allora, finirà per salvare la vita del suo fratellastro. Sarà forse colpa del sempre bravo Goran Višnjić, ma Flynn comincia davvero a essere il nostro personaggio preferito, pieno di sfaccettature e dilemmi intricati.

Quello che succede quindi in Missione Apollo 11 è paradossale: Rufus uccide – anche se per difesa – un uomo. Flynn salva un bambino. Le nostre teorie sui deboli confini tra bene e male cominciano ad affermarsi sempre di più.

Advertisement

Come ogni volta, alla fine tutto si risolve per il meglio – ma un dubbio rimane in sospeso. 

Lucy, cosa sto diventando? – Rufus.

Prossima tappa? In viaggio con Bonnie & Clyde.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Lo strano record dello Speciale dei Guardiani della Galassia

Guardiani della Galassia Holiday Special uscito oggi 25 novembre su Disney+ ha uno strano record, è il primo film dell'MCU a avere questa caratteristica.
Autore: Gianluca Ceccato ,
Lo strano record dello Speciale dei Guardiani della Galassia

James Gunn che è il regista di due film importantissimi del Marvel Cinematic Universe ( Guardiani della Galassia vol. 1 e vol. 2) ha rivelato, tramite un'intervista per Variety, la particolarità del suo nuovo progetto dell'MCU ossia lo Speciale di Natale dei Guardiani della Galassia. 

Il regista ha confermato che lo Speciale di Natale dei Guardiani della Galassia non ha un villain e quindi batte uno strano record (è il primo film dell'MCU a non avere un cattivo). Lo speciale rappresenta un progetto in completa contrapposizione con i film supereroistici odierni che vedono la figura del cattivo come perno centrale della pellicola.

Sto cercando altri articoli per te...