Tom Hiddleston chiede scusa per il suo discorso ai Golden Globes 2017

Autore: Maria Teresa Moschillo ,

I Golden Globes 2017 sono stati caratterizzati da momenti davvero degni di nota, da ricordare.

L'edizione di quest'anno passerà alla storia per il successo riscosso da La La Land - oltre che per il discorso romantico che Ryan Gosling ha rivolto alla compagna Eva Mendes - e per il polverone mediatico che si è sollevato in seguito all'invettiva rivolta da Meryl Streep a Donald Trump, che a sua volta ha offeso l'attrice definendola "sopravvalutata".

Advertisement

Anche Tom Hiddleston ha fatto molto parlare di sè.

L'attore britannico, infatti, è stato premiato per la sua performance in The Night Manager, portando a casa il suo primo Globo d'Oro. Come di consueto, Hiddleston ha tenuto un discorso di ringraziamento nel momento della consegna del premio, pronunciando delle parole che - a quanto pare - non sono andate giù al grande pubblico nè ai colleghi dello showbiz.

L'ex fidanzato di Taylor Swift ha voluto dedicare il riconoscimento ricevuto al Sudan del Sud, che ha visitato di recente con una delegazione dell'ONU. Stando alle parole dell'attore, sarebbe stato avvicinato in quell'occasione da un gruppo di medici e infermieri di Medici senza Frontiere che gli hanno raccontato di aver guardato The Night Manager con grande entusiasmo e curiosità durante i bombardamenti.

Advertisement

Mi sono davvero commosso all'idea di aver regalato svago e sollievo a quelle persone che ogni giorno cercano di rendere migliore il mondo proprio nei luoghi in cui ce n'è bisogno. Dedico questo premio a quelli che, lì fuori, fanno ogni giorno del loro meglio.

Niente di strano, se non fosse che molti hanno reputato autoreferenziale il discorso di Tom, ritenendo inoltre che abbia banalizzato la situazione del Sudan del Sud parlandone in un contesto inappropriato e in modo poco elegante.

Hiddleston si è molto risentito all'idea di aver in qualche modo offeso la sensibilità del pubblico minimizzando un contesto drammatico come quello in cui operano le Nazioni Unite e, per questo, ha postato proprio in queste ultime ore le sue scuse su Facebook.

Vorrei solo dire... Sono completamente d'accordo sul fatto che il mio discorso ai Golden Globes sia stato espresso male. In verità, ero molto nervoso e le parole mi sono uscite fuori in modo sbagliato. Sinceramente la mia unica intenzione era omaggiare l'incredibile bravura e il coraggio di quegli uomini e quelle donne che lavorano senza sosta con i meno fortunati e rivolgere un pensiero ai bambini del Sudan del Sud, che continuano a trovare la gioia e la speranza in condizioni difficilissime. Mi scuso per aver fatto prendere il sopravvento ai miei nervi.

Advertisement

Ce n'era davvero bisogno?

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

L'inquietante connessione tra Dahmer e How I Met Your Mother

Ecco un curioso aneddoto che collega la sitcom How I Met Your Mother con la serie TV Dahmer: Mostro - La storia di Jeffrey Dahmer.
Autore: Agnese Rodari ,
L'inquietante connessione tra Dahmer e How I Met Your Mother

Un particolare episodio della sitcom How I Met Your Mother presenta un richiamo curioso all'assassino Jeffrey Dahmer; infatti, il quindicesimo episodio dell’ottava stagione, intitolato P.S. I Love You, cita Dahmer per esprimere un concetto che presenta delle sfumature un po’ inquietanti.

Nell’episodio in questione il protagonista Ted Mosby spiega ai suoi amici una personale teoria che ha soprannominato Dobler-Dahmer.

Sto cercando altri articoli per te...