Tutte pazze per Dylan O’Brien

Autore: Redazione NoSpoiler ,

Dylan O’Brien, il giovanissimo protagonista di Teen Wolf, è stato in Italia (come Matt Bomer) per partecipare al Giffoni Experience. Al ritorno negliUsa l’attore ha rilasciato dichiarazioni entusiaste sull’esperienza a Salerno:

Il Giffoni Experience è meraviglioso. Cidovrebbero essere molti più Festival come questo anche negli Usa. So che ildirettore Gubitosi ha creato tutto questo quando aveva solo 18 anni: è l’etàgiusta, è l’età in cui tutto sembra possibile e il fatto che ancora oggi iragazzi possano venire qui a vivere questa esperienza è una cosa straordinaria.Qui si capisce cos’è la passione.

Advertisement

Dylan O’Brien, coetaneo (o quasi) delle numerose fanpresenti all’evento, ha ricevuto un’accoglienza a dire poco calorosa. Legiovanissime fan, in visibilio dietro le transenne, l’hanno accolto congrida di entusiasmo e dichiarazioni d’amore. Ottocento i giovani che hanno prenotatoi biglietti a disposizione: lacrime, urla di gioia, applausi hanno riempito laCittadella, insieme ad orecchie e baffi da lupo, che in molti hanno indossatoin onore dei licantropi su cui è incentrata la serie.

L’attore ha percorso il Blue Carpet accompagnatodall’immancabile coro “Sei bellissimo” intonato da una platea prevalentementefemminile.  

All’inizio, l’ideache ci fossero persone ad aspettarmi quando uscivo – ha confidato – mi mandava fuori di testa, ma ora locapisco. Sono stato ragazzino pure io, avevo i miei idoli e i miei unici‘amici’, quando mi sono trasferito a Los Angeles, erano i personaggi di Friends. Ora però so che recitare mi spinge ad essere una personamigliore”.

Per avere 22 anni, Dylan è un ragazzo sveglio e haconfidato ai giornalisti di essere anche uno dei tanti #DrogatiDiSerieTv. Le sue preferite sono House of Cards e The Walking Dead. Insomma, se vivesse in Italia magari guarderebbe Fox!L’appuntamento con Teen Wolf è ogni mercoledì alle 21 su Fox.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Advertisement
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Più Addams o più Potter? Sono tanti i passaggi della serie Mercoledì che ricordano da vicino la storia del maghetto di J.K. Rowling. Scopriamoli insieme.
Autore: Elisa Giudici ,
Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Sulla carta d’identità c’è scritto Addams, ma c’è più di un punto d’incontro con la famiglia Potter, la più celebre del mondo magico. Avevate notato le tante somiglianze tra la serie Netflix e la saga di Harry Potter? In parecchi spettatori hanno commentato sui social come la storia di Mercoledì così come raccontata da Tim Burton ricorda in molti passaggi quella della permanenza di Harry Potter a Hogwarts. Come già anticipato nella recensione della prima stagione di Mercoledì, questa versione rivede sotto una nuova luce l’intera storia della famiglia Addams, a partire da quella della primogenita Mercoledì.

Semplice omaggio, lecita e inconscia fonte d’ispirazione da parte di una delle storie fantasy più amate di tutti i tempi o qualcosa in più? Ripercorriamo insieme i numerosi punti d’incontro tra la storia di Mercoledì e quella di Harry Potter, per farci un’idea a riguardo.

Sto cercando altri articoli per te...