Tutti i Soldi del Mondo: il nuovo trailer con Christopher Plummer e le dichiarazioni di Ridley Scott

Autore: Alice Grisa ,

Tutti i Soldi del Mondo era praticamente pronto da proiettare nelle sale americane, dove l'uscita era ed è prevista per il 22 dicembre, mentre in quelle italiane arriverà l'11 gennaio 2018. Ma c'era un problema che ai produttori e al regista Ridley Scott è apparso insormontabile, dopo l'ottobre e il novembre degli scandali sessuali di Hollywood: la presenza di Kevin Spacey.

Il film è tratto da una storia vera, il rapimento di un adolescente americano a opera dell'Ndrangheta. Scott ha sviluppato la storia concentrandosi sulla figura del nonno del ragazzo, J. Paul Getty, magnate molto contestato per non aver voluto sottostare alle richieste dei rapitori.

Advertisement

Kevin Spacey allontanato e sostituito

Interpretando proprio il nonno, Kevin Spacey aveva un ruolo tutt'altro che secondario nella pellicola di Scott, prodotta da Imperative Entertainment e distribuita da Sony. Ma sia la casa di produzione che Scott, a seguito delle accuse di molestie mosse su più fronti a Spacey (che durante la bufera mediatica ha fatto coming out) hanno preferito eliminare ogni traccia dell'attore Premio Oscar dal film.

E quindi, mentre Spacey è stato rimosso anche da House of Cards e ha deciso di abbandonare momentaneamente il lavoro per intraprendere un percorso di cura, Tutti i Soldi del Mondo ha provveduto a rigirare le sue scene con la sostituzione dell'attore di House of Cards con Christopher Plummer. Il reshooting è avvenuto in tempo record e il suo costo complessivo è stato stimato in 10 milioni di dollari.

Sony Pictures

Kevin Spacey in Tutti i Soldi del Mondo
Kevin Spacey prima della sostituzione

Probabilmente i produttori e il regista hanno pensato che perdere 10 milioni fosse un "male minore" rispetto all'ipotetico impatto di un film con Spacey nelle sale.

Il nuovo trailer con Christopher Plummer

Sony Pictures

Christopher Plummer in primo piano
Christopher Plummer interpreta il ruolo di Spacey

Advertisement

Come riporta Variety, il nuovo trailer è stato rilasciato appena 9 giorni dopo l'annuncio da parte di Scott e Imperative del reshooting: le sequenze mostrano il rapimento del ragazzino, la richiesta di riscatto e infine la figura, ombrosa e controversa, del nonno.

Nel trailer rivediamo anche Michelle Williams, che interpreta la parte di Gail Harris (la madre di John Paul Getty III) e Mark Wahlberg, che invece è il consigliere di Getty.

Il trailer dura solo 40 secondi e il personaggio del nonno appare in poche scene, ma emblematiche: seduto al tavolino del giardino, alle prese con le domande dei giornalisti e impegnato in un confronto con il consigliere su come agire.

Advertisement

Questa decisione da parte dei produttori potrebbe portare a due conseguenze, di cui una non esclude l'altra: un aumento degli incassi del film per la "curiosità" di vedere come Spacey è stato rimpiazzato e un eventuale boicottaggio da parte dei fan dell'attore che non ritengono giusto penalizzarlo in campo professionale (soprattutto per un lavoro già terminato) per vicende legate alla vita privata e alla cronaca.

Intanto vi riportiamo anche il trailer originario, risalente a prima delle accuse mosse contro Spacey.

Voi cosa ne pensate?

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Pretty Woman, il finale originale e 5 curiosità sul film

Hai appena visto o rivisto Pretty Woman? Ecco 5 curiosità poco note riguardanti il film e il finale alternativo della pellicola.
Autore: Giacinta Carnevale ,
Pretty Woman, il finale originale e 5 curiosità sul film

Ogni volta che passa in televisione è difficile resistere al fascino di un grande classico del cinema romantico (e comico) come Pretty Woman. 

Sono passati più di 30 anni da quando l'intramontabile classico con protagonisti  Richard Gere e Julia Roberts è arrivato nelle sale cinematografiche. Correva l'anno 1990 quando il film cult diretto da Garry Marshall  conquistava il pubblico con una delle storie d'amore più belle e romantiche del cinema statunitense.

Sto cercando altri articoli per te...