Tutto il peso del mondo nell’ottavo episodio di The Passage

Autore: Chiara Poli ,
Copertina di Tutto il peso del mondo nell’ottavo episodio di The Passage

Resistere. Combattere. Lottare contro il tempo, disperatamente. Soprattutto, decidere: Amy è diversa da tutti gli altri. Sulle sue spalle, la bambina di 10 anni porta sulle spalle il peso del mondo intero. È questo il leit motiv dell’ottavo episodio di #The Passage. A due settimane dal finale di stagione, il destino del mondo è nelle mani di Amy… Una bambina rimasta sola, come ci ricorda il video qui sotto.

Amy resiste a Fanning ed è più brava di lui a creare le visioni, i sogni e le illusioni. Ma la sua determinazione potrebbe essere inutile, visto che Guilder la considera malata e pericolosa come tutti gli altri. Non a caso, il rappresentante del Governo solleva tutti i membri del Progetto Noah dai loro incarichi: vuole avere il controllo su ogni singolo aspetto della ricerca… E su tutti i suoi soggetti.

Advertisement

La metafora del potere è fin troppo chiara. Gli ordini che vengono dall’alto cambiano tutto. Perfino quando a darli è un uomo senza scrupoli e senza alcuna idea di cosa stia facendo…

L’eroina e il diavolo tentatore

Mentre al laboratorio regna il caos, Amy continua ad opporre resistenza a Fanning, ma lui è sempre più insistente… E convincente. Sa qualcosa che lei non sa. In una rielaborazione del concetto di diavolo tentatore, Fanning rappresenta il male, ma anche la strada più facile.

Amy, invece, rappresenta la luce, il bene, la cieca volontà di essere diversa e di fare la cosa giusta. Purtroppo per lei, quando si sveglia la ragazzina scopre che è troppo tardi: si trova in cella, come tutti gli altri.Anche Carter è diverso da Fanning, come dimostra il loro scontro. Ma Fanning ha bisogno di Amy, e anche di Carter: gli servono i Dodici, per conquistare il mondo. Sa bene cosa deve accadere e sta facendo di tutto perché accada.

Il passato: scelte e conseguenze

Ogni mossa compiuta dai protagonisti fin dal principio del Progetto Noah ha determinato il corso degli eventi. E The Passage, in TV come nel romanzo, ce lo ricorda più volte.

Richards, Lila, Brad e Sykes si ribellano e prendono Guilder in ostaggio, per liberare Amy. Ma c’è qualcosa che dobbiamo sapere, prima.

La fuga di Babcock, Richards che la convince a tornare indietro, la paura dei soggetti del Progetto Noah - che prima, assassini o no - erano comunque persone. Esseri umani. Giovani e spaventati. Terrorizzati dagli incubi, e da Fanning. Dalle visioni di un futuro di cui non avrebbero mai voluto far parte.

Advertisement

Ancora una volta, però, è troppo tardi.

Mentre Lacey cerca di raggiungere Amy - che non vuole essere liberata da Wolgast - Grey fa ciò che Fanning gli aveva ordinato: inizia a realizzare il piano per trasformare il mondo.

Advertisement

E Richards, inconsapevolmente, fa ciò che gli aveva ordinato Babcock, con la quale aveva stretto un legame personale. Voleva solo aiutarla, e ora probabilmente la aiuterà anche troppo…

Scienza e mito classico

Sykes e Lila lavorano in laboratorio per trovare il modo d’impedire la trasformazione di Amy. Ma la scienza, quando Fanning continua a procedere con il suo piano e a contattare Amy, è destinata a perdere contro il mito. Contro il caos, il caos assoluto.

Amy si sta trasformando. Sta cambiando. Il tempo stringe e Brad Wolgast non sa cosa fare, se non stare vicino alla bambina che ha giurato di proteggere, a qualsiasi costo.

Anche Fanning ha giurato qualcosa su Amy: la porterà dalla sua parte. E sa esattamente come farlo, tanto che lei inizia a vacillare, di fronte alla promessa che non farà del male alla gente. Fanning - lo sappiamo bene - sa essere molto persuasivo. Ed è anche molto, molto potente.

Advertisement

Poi, però, tutto cambia.

Richards ricorda la richiesta di Babcock, è ossessionato dal senso di colpa e capisce che i virali sono in vantaggio.

20th Century Fox Television
The Passage episodio 8: Grey
The Passage episodio 8: Grey è come Renfield in Dracula

Citazioni celebri

Mentre Grey si comporta con Fanning come Renfield aveva fatto con Dracula - riportando alla mente citazioni celebri dalla storia vampiresca per eccellenza, il Van Helsing della situazione è lei, Nichole Sykes. La donna che è riuscita a sintetizzare l’antivirale da somministrare ad Amy… Ma che non riuscirà a iniettarglielo, perché il piano di Fanning è troppo ben organizzato, radicato nella mente di Grey, studiato da tempo.

Ora che anche Sykes e Wolgast sanno che Amy dovrà scegliere se morire o trasformarsi nel numero Dodici di Fanning, il destino del mondo è nelle mani di una ragazzina che attraversa in bicicletta (e la mente corre subito a un altro romanzo, NOS4A2) un simbolico tunnel. Scuro, spaventoso, solitario. Pervaso dal terrore.

La paura è la chiave di lettura di questo episodio, dell’intera storia raccontata da The Passage: per fare la cosa giusta, bisogna vincere la paura.

E una ragazzina di 10 anni di nome Amy ci riesce. Grazie all’amore. 

Amy è nel ventre della balena e ha fatto la sua scelta, mentre Grey ha fatto la sua… E i virali sono liberi. Liberi di uscire, di uccidere, di trasformare il mondo intero.

[QUIZ]

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

The Walking Dead 11, dove eravamo rimasti [RIASSUNTO]

Leggi per ricordare in che modo si era conclusa la seconda parte della stagione undici di The Walking Dead, che ritorna su Disney+ per il gran finale.
Autore: Francesca Musolino ,
The Walking Dead 11, dove eravamo rimasti [RIASSUNTO]

La serie TV di The Walking Dead è giunta alla sua conclusione con la stagione undici, di cui sono già state trasmesse le prime due parti. Dal 3 ottobre 2022 su Disney+ sarà disponibile anche la terza e ultima parte con cui terminerà sia la stagione in corso che la serie. Visto che ci sono state due pause nel mezzo e diversi mesi di distanza tra un blocco di episodi e l'altro, può essere utile fare mente locale sugli eventi principali dei primi sedici episodi già trasmessi e su dove si era momentaneamente conclusa la trama.

Premessa

  • La decima stagione di The Walking Dead è incentrata sulla guerra contro i Sussurratori: negli episodi finali fa il suo ritorno Maggie, che viene avvisata del pericolo che incombe sul gruppo, tramite una lettera scritta da Carol dopo il terribile evento delle picche. Tutte le comunità unite, con l'aiuto anche di Negan e di Maggie con il suo nuovo gruppo, alla fine vincono la battaglia. 
  • Su un altro frangente il trio composto da Eugene, Yumiko ed Ezekiel è in viaggio per raggiungere Stephanie, la misteriosa donna che Eugene ha conosciuto via radio e di cui si è invaghito. Lungo la strada incontrano Principessa, un'eccentrica ragazza che da molto tempo vive da sola e fa quindi di tutto per farsi accettare dal trio e unirsi al loro viaggio. Una volta giunti tutti insieme sul luogo dell'appuntamento, si ritrovano accerchiati da alcuni soldati in armatura che dopo averli catturati, li conducono da chi di dovere per essere sottoposti a degli interrogatori.
  • Dopo che Michonne parte alla ricerca di Rick, in quanto trova delle sue tracce nei pressi dell'isola in cui vive un uomo di nome Virgil, quest'ultimo decide di tornare ad Oceanside, il luogo del loro primo incontro. Durante il tragitto si imbatte in Connie, sopravvissuta all'esplosione nella grotta di Alpha, alla quale presta soccorso.

Stagione undici: dove eravamo rimasti

Sto cercando altri articoli per te...