Un cinema negli canadese proietta La Llorona invece di Detective Pikachu: bambini traumatizzati

Autore: Mario Spagnoletto ,
Copertina di Un cinema negli canadese proietta La Llorona invece di Detective Pikachu: bambini traumatizzati

Un cinema di Montréal(Quebec) ha, accidentalmente, proiettato La Llorona - Le lacrime del male anziché Pokémon: Detective Pikachu, traumatizzando la sala piena di bambini. Una cosa che, purtroppo, negli ultimi anni è accaduto speso in giro per il mondo. Ad esempio, lo scorso mese di aprile, un cinema inglese proiettò il trailer di Brightburn - L'angelo del male prima del film di Peppa Pig

Come se non bastasse, prima della proiezione di Detective Pikachu, sono stati mostrati i trailer di Annabelle 3, Joker e La bambola assassina. Non ci credete? Ecco alcuni video condivisi da Ryan George di Screen Rant:

Advertisement

Nel cinema in cui mi trovo stanno mostrando il trailer di Annabelle 3 prima di Detective Pikachu. STATE ATTENTI BAMBINI.

E i bambini stanno piangendo. Ora mostrano il trailer di Joker.

Ora è il turno di Chucky. 

Mio Dio, stanno proiettando La Llorona al posto di Detective Pikachu.

Advertisement

Finalmente hanno capito di aver sbagliato e hanno spento lo schermo. Poveri bimbi.

La sequenza di apertura de La Llorona - Le lacrime del male, film facente parte del cosiddetto Conjurverse, è davvero di forte impatto, soprattutto per i bambini. Nella primissima scena del film, infatti, viene mostrata una madre che annega i suoi due figli

Una situazione del genere, ovviamente, ha creato tantissimi disagi nella sala. I bambini, che si aspettavano di vedere Pikachu sul grande schermo, piangevano terrorizzati.

Vi ricordiamo che Pokémon: Detective Pikachu, diretto da Rob Letterman, è ora nei cinema italiani.

Advertisement

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

The Rock ha la frase perfetta da dire agli omofobi

Leggi cosa ha detto The Rock a chi voleva sconsigliargli un ruolo particolare, l'attore risponde per le rime agli omofobi.
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
The Rock ha la frase perfetta da dire agli omofobi

Jeffrey R. Epstein, editor della storica rivista Out Magazine, ha scritto una serie di tweet per celebrare il trentesimo anniversario della testata di cultura gay. Si è complimentato soprattutto con Dwayne "The Rock" Johnson, ex-wrestler e oggi celebre attore, definendolo "uno degli esseri umani più intelligenti e simpatici" che abbia intervistato.

The Rock ha poi ritwittato il post di Epstein, aggiungendo il suo commento. Potete leggerlo qui sotto:

Sto cercando altri articoli per te...