Un milione di piccole cose, su Rai 2 la serie che "ricorda" This is Us

Autore: Carlo Lanna ,
Copertina di Un milione di piccole cose, su Rai 2 la serie che "ricorda" This is Us

In onda sugli schermi della ABC dal settembre del 2018, a tre anni di distanza dal primo episodio trasmesso, la serie TV ideata da D.J. Snash arriva – finalmente – anche in Italia. La prima stagione di Un milione di piccole cose, titolo italiano per A Million little things, è in onda su Rai 2 dal 24 agosto e disponibile in replica su Raiplay.

Lo show è stato acquistato per cercare di rilanciare la fascia del pre-serale della seconda rete Rai. Infatti gli episodi arrivano a cadenza giornaliera alle ore 18:40. Per ora e salvo cambiamenti dell’ultimo minuto, la serie sarà in onda fino al 17 settembre, data in cui verrà trasmesso l’ultimo episodio della prima stagione. Non si hanno ancora notizie in merito alla trasmissione della seconda e della terza.

Advertisement

Un colpo grosso per Rai 2 e per l’acquisto di Un milione di piccole cose. La serie TV che negli States sta veleggiando alto nel cuore del pubblico, tanto da essere stata confermata per un quarto ciclo di episodi, arriva nel nostro paese con un enorme carico di aspettative. Secondo la critica americana viene descritta come un toccante drama di formazione sulle seconde possibilità della vita. Nulla di eclatante e di originale all’orizzonte, eppure riesce a coinvolgere il pubblico grazie a una narrazione incisiva e dal grande respiro. 

Un milione di piccole cose Un milione di piccole cose Un gruppo di amici di Boston che si sente bloccato nella vita sperimenta una sveglia inaspettata dopo che uno dei loro amici muore inaspettatamente. Apri scheda


La trama di Un milione di piccole cose 

Il racconto si focalizza su un gruppo di amici, adulti e con vite molto diverse, che devono affrontare le complicazioni dopo il suicidio di Jon. L’uomo che apparentemente aveva un’esistenza felice e serena, decide di togliersi la vita gettando nello sconforto Eddie (David Giuntoli), Katherine (Grace Park), Rome (Monany Malco) e Gary (James Roday). 

Advertisement
Rai 2
Perché vedere Un milione di piccole cose

Un evento che costringe tutti gli amici di Jon a riconsiderare la propria esistenza. Come Eddie che cerca di tornare a rincorrere il suo sogno di musicista. Come Katherine che dimentica gli affetti pur di far funzionare la sua carriera di avvocato. E come Gary, ad esempio. Che in remissione dopo una lunga battaglia contro il cancro, cerca di tornare a sorridere alla sua stessa vita. La morte di Jon, però, non è stata poi così casuale e, pezzo dopo pezzo, si ricongiungono tutti i tasselli del puzzle.  

Una storia di grande amicizia

Al di là un racconto semplice e onesto, Un milione di piccole cose racchiude in se un insegnato molto importante che va ben oltre la  finzione televisiva. La serie, infatti, mette in scena una storia di seconde possibilità e di un’umana amicizia tra un gruppo affiatato di donne e uomini. Una storia che scandaglia l’animo umano, facendo emergere tutte le paure della società di oggi, e insegnando quanto possono essere importante le piccole cose della vita. 

Advertisement

Rai 2
Un milione di piccole cose arriva su Rai 2

Perché, sono proprio quelle piccole cose che permettono di far assaporare un’esistenza piena e soddisfacente. Il suicidio di Jon fa capire quando siamo corruttibili, impotenti e deboli di fronte le nostre stesse paure. Per questo motivo il suo gesto è ancora più plateale. Jon fa comprendere che la vita è una sola e la si deve vivere fino in fondo. Senza rimpianti.

Simile a This is Us ma dai temi più intensi e profondi 

Un milione di piccole cose trova successo perché riesce a raccontare una storia vera e sincera senza fronzoli. Colpisce per il suo linguaggio fresco e deciso, per un cast omogeneo e competente e, soprattutto, piace perché ricorda molto da vicino le atmosfere di This is Us.  Nata sulle orme del successo della serie TV della NBC, Un milione di piccole cose prende comunque le distanze. Strizza l’occhio alla famiglia Pearson e si focalizza maggiormente su un drama umano complesso e sfaccettato, che arrivare al cuore proprio per la sua semplicità. La prima stagione conta 17 episodi. 
 

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Le (vere) case infestate che hanno ispirato film e serie TV

Il cinema e la televisione hanno ispirato produzioni horror di culto con protagoniste case infestate, ma alcuni di esse sono basate su fatti realmente accaduti.
Autore: Verdiana Paolucci ,
Le (vere) case infestate che hanno ispirato film e serie TV

Chi ha detto che la casa è il luogo più sicuro al mondo? Esistono strutture capaci di mettere i brividi anche solo a guardarle. In apparenza si presentano come ville o castelli lussuosi e ben mantenuti, ma per la le loro storie sono in grado di ispirare film e serie TV dell'orrore davvero terrificanti.

Se Amityville si annovera tra le case infestate più famose del cinema, la tenuta in cui è ambientata la trama della serie TV The Haunting of Hill House è ispirata a fatti realmente accaduti. Il suo sequel, #The Haunting of Bly Manor, invece, è basato su Il giro di vite del romanzo di Henry James, che a sua volta si è ispirato a racconti di fantasmi.

Sto cercando altri articoli per te...