Un mondo senza spoiler è possibile?

Autore: Redazione NoSpoiler ,

Immaginate un mondo in cui ciascuno di noi può vedere la suaserie TV preferita con i tempi che vuole e senza aver paura di collegarsi aInternet. Un mondo senza spoiler,insomma.

Ah, lo spoiler. Uno dei grandi mali del nostro tempo, ilmotivo per cui amicizie e amori sono caduti in frantumi.

Advertisement

No, non è un’iperbole e non siamo solo noi a dirlo. Anche unluminare del nostro tempo – Zerocalcare,uno chedi “puntatine” ne capisce – lo ha etichettato come "nemico dell'umanità".

Ebbene, tra qualche anno questo mondo ipotetico e bellissimopotrebbe diventare realtà. E noi #DrogatiDiSerieTV dovremo ringraziare solo Google. Il colosso del Web avrebbeinfatti recentemente depositato il brevetto per quello che, a tutti glieffetti, è un vero filtro anti-spoiler.

Advertisement

Il demone delle spoiler in tutta la sua malvagità secondo Zerocalcare.


Questo sistema dovrebbe, il condizionale è d’obbligo,automaticamente bloccare post, news eimmagini con contenuto a rischio spoiler per l’utente.  Già, l’utente. Perché è qui che arriva lafinezza: il filtro delle meraviglie sarà in grado di monitorare il nostro statodi avanzamento nella visione di una determinata serie e di conseguenzaoscurare, o meno, un contenuto.

Siete ancora alla puntata 5x03 di The Walking Dead? E allora (a proposito, attenzione, seguono spoiler) per voi nessuna informazione sulla mortedi Beth (o di Tyreese, ovviamente). Anche se dovreste vergognarvene, di essere solo alla terza puntata della quintastagione.

Tutto così bello da non sembrare vero, e in effetti non loè. La storia, sia quella di Google che quella con la S maiuscola, ci hainsegnato che tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, e infatti non è affatto scontato che i brevettidepositati da Big G vengano mai sviluppati.

E in fondo siamo davverosicuri di volere un mondo senza spoiler? Un mondo senza anticipazione dellenostre serie preferite? Le pause tra una stagione e l’altra possono esseremolto lunghe da colmare…

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Advertisement
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Più Addams o più Potter? Sono tanti i passaggi della serie Mercoledì che ricordano da vicino la storia del maghetto di J.K. Rowling. Scopriamoli insieme.
Autore: Elisa Giudici ,
Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Sulla carta d’identità c’è scritto Addams, ma c’è più di un punto d’incontro con la famiglia Potter, la più celebre del mondo magico. Avevate notato le tante somiglianze tra la serie Netflix e la saga di Harry Potter? In parecchi spettatori hanno commentato sui social come la storia di Mercoledì così come raccontata da Tim Burton ricorda in molti passaggi quella della permanenza di Harry Potter a Hogwarts. Come già anticipato nella recensione della prima stagione di Mercoledì, questa versione rivede sotto una nuova luce l’intera storia della famiglia Addams, a partire da quella della primogenita Mercoledì.

Semplice omaggio, lecita e inconscia fonte d’ispirazione da parte di una delle storie fantasy più amate di tutti i tempi o qualcosa in più? Ripercorriamo insieme i numerosi punti d’incontro tra la storia di Mercoledì e quella di Harry Potter, per farci un’idea a riguardo.

Sto cercando altri articoli per te...