Violente critiche per una scena di House of the Dragon

Autore: Marco Manvati ,
News
2' 9''
Copertina di Violente critiche per una scena di House of the Dragon

House of the Dragon sta avendo un successo planetario, con più di 9.986 milioni di persone, solo negli Stati Uniti, che hanno visto la prima puntata.
Così come la serie madre però, Il Trono di Spade, House of the Dragon fa parlare di sé.

Attenzione: l'articolo contiene spoiler sul primo episodio di House of the Dragon che, se non l'avete ancora visto, potete recuperare senza abbonamento con questo nostro consiglio su come vedere in streaming tutta House of the Dragon con poco più di 20 euro.

Advertisement

House of the Dragon House of the Dragon La serie prequel vede la dinastia Targaryen all'apice assoluto del suo potere, con più di 15 draghi sotto il loro giogo. La maggior parte degli imperi, che siano reali o ... Apri scheda

Advertisement

Nel primo episodio è presente infatti una scena che mostra la regina Aemma Arryn durante il travaglio. Mentre tenta con molta difficoltà di avere il bambino, suo marito, re Viserys, su suggerimento dei medici deve scegliere se salvare la vita al bambino o alla moglie. Il re opta per il bambino, così va in scena un parto cesario mentre la moglie è cosciente. Questo porta ovviamente alla morte della regina. La scena è davvero molto "forte".

Sebbene il regista dell'episodio Miguel Sapochnik si sia confrontato con diverse donne prima di approvare l'aggiunta di questa scena nel montaggio, molte persone se ne sono ugualmente lamentate, criticando la mancanza di un testo, il classico avviso, a inizio puntata che ne avvisasse la presenza.

Jen Coates, direttrice di un ente che si occupa di aiutare le persone in lutto, ha dichiarato alla BBC:

Credo sia traumatico per chiunque vedere una scena del genere. Con 13 bambini che muoiono ogni giorno solo nel Regno Unito, la situazione colpisce anche un'enorme comunità.

Coates suggerisce quindi di aggiungere un avviso a inizio episodio che possa informare le persone che sono presenti scene che potrebbero turbarle:

In questo modo, le persone sono meglio informate e possono decidere se continuare a guardare o skippare una scena in particolare o l'intero episodio.

Anche John Whipple di Doesthedogdie.com ha affermato che sarebbe meglio che i servizi di streaming inserissero messaggi del genere, e magari anche raccomandare allo spettatore cosa guardare in base a delle preferenze che può inserire egli stesso.

Le opzioni suggerite da Whipple e Coates potrebbero avere senso, dato che sia Il Trono di Spade che House of the Dragon sono due serie molto violente e che quindi potrebbero effettivamente turbare più di uno spettatore.

Ma anche un'altra controversia ha colpito la serie prequel de Il Trono di Spade, dato che ci sono stati parecchi messaggi legati al razzismo che sono andati contro l'attore Steve Toussaint, che interpreta Lord Daemon Velaryon nello show. Ovviamente la risposta di Toussaint non ha tardato ad arrivare.

Via Deadline

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Olivia Cooke: “Bates Motel mi ha distrutta mentalmente”

Scopri perché Olivia Cooke, nota per il suo ruolo di Lady Alicent in House of the Dragon, ha sofferto di problemi mentali lavorando sul set di Bates Motel.
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Olivia Cooke: “Bates Motel mi ha distrutta mentalmente”

Olivia Cooke è una delle attrici più in voga del momento, grazie al ruolo di Lady Alicent Hightower, la seconda moglie del re nella serie prequel de Il Trono di Spade, House of the Dragon. La serie ha richiamato l'interesse di moltissimi fan, felici di vedere gli antenati di personaggi noti come i Lannister e i Targaryen. Questi ultimi sono al centro dello show TV House of The Dragon, in onda su Sky Atlantic e on demand su NOW, e Olivia Cooke è stata chiamata a interpretare una giovane donna che intreccia il suo destino con il re Viserys Targaryen. L'attrice è nota anche per il suo lavoro i Ready Player One e Bates Motel; per quanto riguarda quest'ultimo, Cooke ha dichiarato di recente di avere avuto problemi di salute mentale sul set. 

Olivia Cooke ha raccontato a The Guardian le sue difficoltà nel periodo in cui abitava a Vancouver, dove si era trasferita dall'Inghilterra per poter lavorare alla serie TV thriller Bates Motel. Nello show Bates Motel viene raccontata l'adolescenza di Norman Bates, il noto assassino del film Psyco, di cui Bates Motel è un prequel. L'attrice ha ricordato che passava molto tempo nel suo appartamento, lavorando una volta ogni due settimane. Cooke non aveva al tempo l'età legale per bere in Canada, dunque aveva poche occasioni per uscire e incontrare persone. L'interprete ha aggiunto che fin da piccola è sempre stata incline alla malinconia, e la nostalgia di casa e l'isolamento le hanno fatto vivere nel 2012 un vero e proprio crollo mentale. Ciononostante Olivia Cooke ha continuato a lavorare per tutto il tempo. L'attrice ha detto che riusciva a nascondere molto bene la sua profonda sofferenza.


Nella sua intervista Cooke prosegue dicendo che ha cominciato a sentirsi meglio nel 2019, e che ha cominciato a guarire davvero quando è tornata a vivere a Londra. Ripensando al suo passato, Olivia Cooke ha dichiarato che è stata costretta a crescere molto in fretta e che doveva badare a sé stessa da sola, non potendo contare su nessun altro. Forse in questo aspetto l'interprete ha potuto ritrovare il personaggio di Lady Alicent, che nei primi episodi di House of the Dragon ha accanto a sé suo padre, il quale però più che un ruolo da genitore accudente sembra assumere quello di un manipolatore. Nei primi sei episodi della serie Alicent Hightower si trova spesso sola, poiché i Targaryen a cui è legata tendono a pensare esclusivamente agli interessi della loro casata; questo riguarda non solo il marito Viserys, ma anche la sua amica e confidente Rhaenyra Targaryen. Se l'isolamento di Lady Alicent Hightower possa renderla la vera villain in House of the Dragon lo scopriremo presto, poiché il finale della prima stagione di House of the Dragon è sempre più vicino: infatti sarà trasmesso in lingua inglese il 23 ottobre 2022 e in versione doppiata in italiano il 31 ottobre.

Per approfondire i personaggi di House of the Dragon, vi consigliamo di leggere il nostro articolo Le Casate e i protagonisti di House of the Dragon.

Immagine di copertina da House of the Dragon (Sky)

Sto cercando altri articoli per te...