Undine: trailer, trama e cast del film di Christian Petzold

Autore: Paola Pirotti ,

Undine è il nuovo film del regista tedesco Christian Petzold, già noto al pubblico per il dramma La scelta di Barbara (2012). Al Festival di Berlino 2020 il film ha ottenuto il Premio FIPRESCI della federazione internazionale della stampa cinematografica, confermando il regista tedesco come una delle voci più interessanti del panorama europeo.

Undine è stato, inoltre, riconosciuto come Film della Critica per l'originalità e l'audacia della visione di Petzold dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani che ha affermato:

Advertisement

Sullo sfondo di una Berlino in perenne trasformazione, tra leggende rivisitate, presagi e ossessioni, Undine e Christoph sono gli eroi tragici di un melò che sfida il destino, sospeso tra la terra e la profondità degli abissi, oltre la vita, oltre la morte.

Petzold sarà nella giuria presieduta da Cate Blanchett della 77° Mostra del Cinema di Venezia dove verrà anche premiato con il Women in Cinema Award, un riconoscimento dato a coloro che contribuiscono a dare grandi attenzioni ai personaggi femminili.

Trama di Undine

Schramm Film

Undine di Christian Petzold
Undine e Christoph in un'immagine tratta da Undine

Le storie più eterne sono quelle che racconta l'amore. Amori impossibili, amori spezzati, amori che vanno al di là della vita e della morte. E Undine racconta una storia d'amore attraverso un noto mito del folklore nord europeo, quello della ninfa Undine alla ricerca del vero amore che le farà ottenere l'immortalità dell'anima.

Advertisement

Il film di Christian Petzold narra la storia di Undine (Paula Beer), una donna che lavora al museo di Berlino nelle vesti di storica. Il suo compito è mostrare l'architettura e la struttura che raccontano gli stadi di trasformazioni della città nel corso dei secoli. Quando viene lasciata per un'altra donna dal suo compagno Johannes (Jacob Matschenz), Undine cade nel baratro finché l'incontro con un sommozzatore di nome Christoph non le cambierà la vita. Per Christoph, Undine comincia a provare sentimenti mai conosciuti prima, innamorandosene perdutamente. Nell'amore per quell'uomo, la donna si trasformerà proprio come la Berlino che racconta nel museo dove lavora, ma i danni e il dolore, come ben presto scoprirà, sono dietro l'angolo. E il destino del nome che porta, di quella ninfa sfortunata, forse non è così lontano.

Il cast di Undine

Schramm Film

Undine di Christian Petzold
Paula Beer è Undine nell'omonimo film

A guidare il cast di Undine è una splendida Paula Beer, vincitrice dell'Orso d’argento come miglior attrice alla 70esima edizione del Festival di Berlino per il ruolo della protagonista Undine. Nel 2016 la Beer venne già premiata a Venezia con il Premio Marcello Mastroianni per il film Frantz di François Ozon e per il quale fino ad oggi è specialmente nota. Al suo fianco nel film troviamo Franz Rogowski nei panni di Christoph. L'attore e ballerino tedesco ha preso parte a diversi film acclamati dalla critica come Victoria (2015) di Sebastian Schipper e il più recente La vita nascosta - Hidden Life di Terrence Malick. Presto lo vedremo nel cast di Freaks Out di Gabriele Mainetti.

Ad affiancare i due protagonisti nel cast ci sono Gloria Endres de Oliveira, giovane promessa del cinema di origini brasiliane, e Jacob Matschenz, visto in L'onda (2008) di Dennis Gansel e, ultimamente, nella serie TV Babylon Berlin.

Data di uscità di Undine

Undine uscirà nelle sale italiane il 24 settembre 2020.

Advertisement

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

15 film che forse vi siete persi nel 2020

Il 2020 è stato un anno funesto per la cinematografia di tutto il mondo, ma alcune pellicole che vale la pena di recuperare sono state disseminate durante questi mesi. Ecco una selezione di qualcosa che potreste aver perso.
Autore: Alessio Zuccari ,
15 film che forse vi siete persi nel 2020

Ora che sta volgendo al termine possiamo renderci conto in modo ancora più vivido di quanto il 2020 sia stato un anno funesto su praticamente ogni fronte. La pandemia del Covid-19 ha segnato profondamente uno dei periodi più bui di questo secolo e continua a portarsi dietro degli strascichi dai quali si sta tentando di uscire un poco alla volta. Tra i tanti settori culturali ed economici a essere stati colpiti duramente c'è senza ombra di dubbio anche quello del cinema, che ha visto in questo 2020 le sale chiuse (qui in Italia, ma anche in molti altri Paesi) per la maggior parte del tempo durante gli scorsi mesi.

Questo ha portato le case di produzione di tutto il mondo a riallineare i propri piani di lancio facendo slittare moltissime pellicole a un'uscita in sala nel corso del prossimo anno, svuotando i palinsesti e lasciando una vera e propria moria di titoli in alcuni periodi notoriamente floridi per la distribuzione. Ci sono state eccezioni illustri come quelle di #Tenet di Christopher Nolan che hanno trovato uno spazio per il rilascio nei cinema, ma la maggior parte dei film usciti nel 2020 sono stati dirottati principalmente sulle piattaforme di streaming che sono state il vero traino per gli appassionati cinefili (pur non senza critiche).

Sto cercando altri articoli per te...