V Wars, il trailer della serie Netflix con Ian Somerhalder contro i vampiri

Autore: Silvia Artana ,
Netflix
2' 11''

È un legame di sangue (letteralmente) quello tra Ian Somerhalder e i discendenti di Nosferatu. Dopo avere interpretato Damon Salvatore in The Vampire Diaries, l'attore è il protagonista di un'altra serie sui vampiri, V Wars. Ma stavolta il suo personaggio, il dottor Luther Swann, è un uomo e le creature della notte sono sue nemiche. E a giudicare dal trailer ufficiale pubblicato da Netflix (che trovate in copertina), la guerra che si trova a combattere è anche una questione personale. Come conferma la sinossi ufficiale, condivisa da Entertainment Weekly (EW):

Il dottor Swann rimane coinvolto in un disastro globale, quando una misteriosa malattia trasforma il suo migliore amico, Michael Fayne, in un predatore omicida, che si nutre di esseri umani. 

La pandemia cambia il volto del pianeta, mentre quello che una volta era il migliore amico del dottore emerge come leader delle nuove creature:

Advertisement

Mentre la malattia si diffonde e sempre più persone si trasformano, la società si divide in due fazioni, con gli umani contrapposti al numero sempre crescente di 'vampiri'. Swann ingaggia una lotta contro il tempo per capire cosa sta accadendo, mentre Fayne diventa il potente leader delle creature.

Come riporta Syfy Wire, Somerhalder ha commentato la sua ultima fatica spiegando che offre una nuova rappresentazione dei 'vampiri' (che tuttavia gli appassionati del genere troveranno familiare e simile a quella proposta da altre opere e adattamenti, per esempio 28 giorni dopo, Io sono leggenda e World War Z):

[La serie, n.d.r.] ha a che fare più con la scienza che con il soprannaturale. Queste creature sono la conseguenza di una malattia. Non hanno 165 anni. Sta accadendo adesso. In tempo reale. I protagonisti lo vivono mentre accade. E quello che farà al mondo sarà pazzesco.

Netflix

Il poster di V Wars
Il poster di V Wars con il dottor Luther Swann e Michael Fayne

Basata sulla serie di romanzi V-Wars: Chronicles of the Vampire Wars di Jonathan Maberry e prodotta da IDW Entertainment, la serie è creata e scritta da William Laurin e Glenn Davis ed è composta da 10 episodi.

Advertisement

Oltre a Ian Somerhalder, nel cast ci sono diversi volti noti del piccolo schermo, ovvero Adrian Holmes (Arrow) nel ruolo di Michael Fayne, Peter Outerbridge (The Umbrella Academy) in quello di Calix Niklos, Laura Vandervoort (Smallville) nei panni di Mila Dubov, Kyle Breitkopf (The Whispers) in quelli di Dez, Jacky Lai (Beyond) nella parte di Kaylee Vo e Kimberly-Sue Murray (Shadowhunters) in quella di Danika.

Ma non solo. Come scrive EW, nella serie recita anche la moglie di Somerhalder, Nikki Reed. Le informazioni sul ruolo dell'attrice sono pochissime ma, a quanto pare, il suo personaggio si chiama Rachel ed è o dovrebbe essere l'interesse amoroso del dottor Swann.

Per saperne di più, l'appuntamento è dal 5 dicembre su Netflix.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Da Stranger Things a Star Wars con un contratto stellare, Millie Bobby Brown in trattative

Leggi cosa sta succedendo con Millie Bobby Brown e Lucasfilm: sarebbe praticamente pronto un contratto per l'attrice di Stranger Things.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
Da Stranger Things a Star Wars con un contratto stellare, Millie Bobby Brown in trattative

Secondo il quotidiano inglese The Mirror, l'attrice Millie Bobby Brown sarebbe in trattative per entrare a far parte della galassia lontana lontana di Star Wars. Secondo quanto riportato dalla fonte, il compenso di Millie Bobby Brown potrebbe essere più di 10 volte quello che prende per un episodio di Stranger Things e quindi ammontare a 12 milioni di sterline.

The Mirror ha scritto che il padre di Millie, il manager Robert, sono già amici del boss del franchise Kathleen Kennedy ed hanno già parlato con lei in maniera informale per inserire l'attrice 18enne al centro di un nuovo progetto di Star Wars. A quanto pare la presidentessa del franchise sarebbe una grande fan di Stranger Things e di Millie Bobby Brown. L'attrice non avrebbe nemmeno bisogno di fare un'audizione se scelta direttamente da Kennedy, che a quanto pare la reputa un punto di riferimento per i giovani delle sua età.

Sto cercando altri articoli per te...