Per vedere The Conjuring 3 dovremo aspettare fino al 2021?

Autore: Elena Arrisico ,
Copertina di Per vedere The Conjuring 3 dovremo aspettare fino al 2021?

La pandemia da COVID-19 continua a far slittare le uscite cinematografiche: l’attuale situazione - soprattutto negli Stati Uniti - al momento, non consentirebbe l’uscita di alcuni film di punta nelle sale. In dubbio è, dunque, anche l’uscita di The Conjuring 3 di Warner Bros., la cui data potrebbe slittare al 2021.

Prodotto da James Wan e diretto da Michael Chaves, #The Conjuring: Per ordine del Diavolo è il terzo capitolo di The Conjuring, la cui data di uscita ufficiale negli USA, al momento, è quella dell’11 settembre 2020. Secondo quanto riportato da Deadline, l’aumento del numero dei contagi potrebbe costringere il film della saga horror a trovare una nuova collocazione: si parla del 4 giugno 2021.

Advertisement

New Line Cinema, The Safran Company, Atomic Monster Productions, Warner Bros. Pictures
La locandina di The Conjuring: Per ordine del Diavolo
Il poster di The Conjuring: Per ordine del Diavolo

Il 4 luglio 2020 si terrà un meeting tra gli Studios, che potrebbe far chiarezza sul futuro di questa e altre pellicole cinematografiche: pensiamo, ad esempio, a #Mulan o #Tenet, le cui uscite sono al momento previste, rispettivamente, per il 21 agosto (20 agosto in Italia) e il 12 agosto (26 agosto in Italia), ma che potrebbero slittare – ancora una volta – di un paio di settimane, provocando lo spostamento a catena di altri film previsti per settembre.

Come per i precedenti capitoli, al centro della storia di The Conjuring 3, ci sarà una storia vera: uno dei casi trattati da Ed (Patrick Wilson) e Lorraine Warren (Vera Farmiga), la nota coppia di demonologi e ricercatori del sovrannaturale che nella vita indagò su molti casi paranormali.

Advertisement

Nel caso di The Conjuring 3 non ci sarà, però, una casa infestata, ma uno dei casi più strani affrontati dai coniugi Warren: quello di Arne Cheyenne Johnson, accusato nel 1981 dell’omicidio di Alan Bono e certo di essere stato posseduto da un demone. Un caso che venne discusso persino in tribunale, dove l’uomo tentò di difendersi affermando di essere stato vittima di una possessione demoniaca. I Warren saranno, dunque, chiamati a indagare…

The Conjuring 3 è il settimo film del grande franchise horror, dopo #L’evocazione - The Conjuring (2013), #Annabelle (2014), #The Conjuring - Il caso Enfield (2016), #Annabelle: Creation (2017), #The Nun - La vocazione del male (2018) e #La Llorona - Le lacrime del male (2019).

The Conjuring – che include vari sequel e spin-off - può essere considerato il franchise horror più redditizio della storia del cinema con più di 1,8 miliardi di dollari di incassi nel mondo, per cui non deve sorprendere che Warner Bros. stia valutando un’uscita più consona.

Prodotto Consigliato 14.99€ da Amazon 14.99€ da Warner Bros.

Advertisement

L’uscita di The Conjuring 3 o The Conjuring: Per ordine del Diavolo, in Italia, è attualmente prevista per il 10 settembre 2020. Non ci resta che attendere conferme o smentite da parte di Warner Bros. e sperare che i contagi da Coronavirus (SARS-CoV2) finalmente diminuiscano.

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti ai nostri canali e rimani aggiornato

Articolo 1 di 10

Annabelle ha un piccolo (ma cruciale) ruolo in The Conjuring – Per ordine del diavolo

Gli sceneggiatori di The Conjuring – Per ordine del diavolo hanno voluto inserire un divertente collegamento tra la terrorizzante bambola e il film: Annabelle si sarebbe dimostrata molto persuasiva in un passaggio chiave del film.
Autore: Elisa Giudici ,
Annabelle ha un piccolo (ma cruciale) ruolo in The Conjuring – Per ordine del diavolo

Annabelle è una presenza quasi fissa del franchise di The Conjuring: una bambola demoniaca dall'influsso così malevolo e potente che persino i coniugi Warren faticano a tenerla a bada. Alle volte però il suo aspetto sinistro può tornare molto utile, come dimostrato in The Conjuring – Per ordine del diavolo. 

Pur non apparendo direttamente, Annabelle viene citata da Lorraine Warren e finisce per giocare un ruolo molto importante per disegnare la difesa di Arne Johnson al processo che lo vede imputato (e reo confesso) per la morte del suo padrone di casa, brutalmente accoltellato nel 1981. La vicenda giudiziaria, realmente accaduta, viene romanzata nel film fino a inserire un cameo della bambola protagonista di uno spin-off di successo della saga principale, composto da tre film. 

Sto cercando altri articoli per te...