Venezia 75: red carpet (in rosso) per il cast di Suspiria

Autore: Maria Teresa Moschillo ,

Suspiria è stato accolto a Venezia 75 con grande entusiasmo della critica e lo stesso trattamento è stato riservato al cast del film durante la consueta sfilata sul red carpet.

Tutti i riflettori erano puntati su Dakota Johnson e Tilda Swinton, che - come il regista Luca Guadagnino, del resto - hanno scelto entrambe di indossare un abito rosso per l'occasione. La Johnson ha scelto un incantevole abito di Dior, confermandosi una delle regine d'eleganza della kermesse.

Advertisement

Il suo stile è sempre impeccabile, elegante e sofisticato.

Mood androgino e minimal per la Swinton che ha optato, invece, per un lungo abito a casacca con colletto alto rivestito di ruches firmato Haider Ackermann.

C'erano anche Chloë Grace Moretz e Mia Goth, entrambe visibilmente emozionate sul red carpet.

La prima ha scelto un abito lungo a fiori di Louis Vuitton che, a onor del vero, non ha riscosso grandi consensi in Rete. C'è chi l'ha trovata un po' impacciata, quasi "infagottata" nel vestito maxi con cui ha calcato il tappeto rosso.

Advertisement

Advertisement

Tutt'altra storia, invece, per la Goth: l'attrice era splendida nel suo look firmato Givenchy, rigorosamente nei toni del nero.

C'è stato spazio anche per la sensualità più audace sul red carpet di Suspiria. Madalina Ghenea, per esempio, ha catturato l'attenzione dei fotografi con un abito bianco dal maxi spacco che le metteva in mostra le lunghe gambe toniche.

Ha fatto discutere l'abito scollato e con spacco dell'influencer Beatrice Valli, tra le più sexy sul red carpet.

La sfilata del cast di Suspiria si è conclusa con un'imprevista protesta a favore (almeno così sembrerebbe) di Harvey Weinstein. Il regista Luciano Silighini Garagnani ha fatto irruzione sul tappeto rosso sfoggiando una t-shirt che recitava: 'Weinstein Is Innocent'. Inutile dirlo, le immagini hanno fatto il giro del mondo e creato non poche polemiche.

Advertisement

Tutti i look delle star sul red carpet di Suspiria sono nella gallery.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Più Addams o più Potter? Sono tanti i passaggi della serie Mercoledì che ricordano da vicino la storia del maghetto di J.K. Rowling. Scopriamoli insieme.
Autore: Elisa Giudici ,
Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Sulla carta d’identità c’è scritto Addams, ma c’è più di un punto d’incontro con la famiglia Potter, la più celebre del mondo magico. Avevate notato le tante somiglianze tra la serie Netflix e la saga di Harry Potter? In parecchi spettatori hanno commentato sui social come la storia di Mercoledì così come raccontata da Tim Burton ricorda in molti passaggi quella della permanenza di Harry Potter a Hogwarts. Come già anticipato nella recensione della prima stagione di Mercoledì, questa versione rivede sotto una nuova luce l’intera storia della famiglia Addams, a partire da quella della primogenita Mercoledì.

Semplice omaggio, lecita e inconscia fonte d’ispirazione da parte di una delle storie fantasy più amate di tutti i tempi o qualcosa in più? Ripercorriamo insieme i numerosi punti d’incontro tra la storia di Mercoledì e quella di Harry Potter, per farci un’idea a riguardo.

Sto cercando altri articoli per te...