Vikings: Valhalla, re Edmund tra storia e fiction

Autore: Manuela Greco ,
Copertina di Vikings: Valhalla, re Edmund tra storia e fiction

Come spesso accade nelle produzioni televisive e cinematografiche basate su eventi storici, anche la nuovissima Vikings: Valhalla si è concessa qualche licenza narrativa mescolando fatti realmente accaduti, miti e accadimenti drammatizzati a fini d’intrattenimento.

Uno dei maggiori cambiamenti dello spin-off di Vikings riguarda il personaggio di re Edmund, o Edmondo II d’Inghilterra.

Advertisement

Vikings: Valhalla Vikings: Valhalla La storia delle avventure leggendarie di alcuni dei più famosi vichinghi mai vissuti: Leif Eriksson, Freydis Eriksdotter, Harald Hardrada e il re normanno Guglielmo il Conquistatore. Questi uomini e donne ... Apri scheda

Re Edmund in Vikings: Valhalla

Nella serie Netflix di Jeb Stuart e Michael Hirst, re Edmund ci viene presentato come un ragazzino presuntuoso e ingenuo, una testa calda che insegue sogni di gloria ma che rimane del tutto incapace di governare il regno appena ereditato alla morte del padre Etelredo e di destreggiarsi con la spada sul campo di battaglia.

In difficoltà persino durante gli addestramenti con Godwin del Wessex, una volta preso il comando, re Edmund è bramoso di combattere l’assedio guidato da Canuto il Grande, ma riceve una scottante delusione durante battaglia di Assandun, quando è costretto ad arrendersi di fronte alla potenza e all’astuzia dei guerrieri norreni, che fanno di lui un loro prigioniero.

Durante il settimo episodio di Vikings: Valhalla, quando re Canuto si allontana per recarsi in Danimarca, è suo padre Sweyn Barbaforcuta a governare in sua vece. Re Edmund approfitta della situazione per tentare di formare una resistenza, ma, inaspettatamente, Goodwin lo tradisce inscenando un incidente e dandogli il colpo di grazia trafiggendogli il cuore con una lama sottilissima.

Re Edmund: codardo in Vikings: Valhalla, coraggioso nella realtà

Se in Vikings: Valhalla re Edmund ricorda il Joffrey Baratheon di Game of Thrones sia nell’aspetto fisico che nel carattere capriccioso e codardo, le cronache storiche ci restituiscono un personaggio del tutto diverso. Ribattezzato Fiancodiferro proprio per il suo essere impavido sul campo di battaglia, re Edmondo si è scontrato più e più volte con l’esercito vichingo, riportando, nel corso del tempo, anche numerose vittorie su Canuto.

Nonostante, infatti, il re d’Inghilterra venne definitivamente sconfitto da Canuto il 18 ottobre 1016 durante la battaglia di Assandun come abbiamo potuto vedere anche nella serie, nelle precedenti battaglie Edmondo riuscì a tenere testa all’esercito nemico dimostrandosi un abile combattente e stratega: durante un assedio danese a Londra, Edmondo si recò col suo esercito nel Wessex, bloccando i danesi che lo stavano attaccando e costringendoli a togliere l’assedio di Londra.

La battaglia di Assandun sancì la pace tra i due re, che mostrarono grandi capacità diplomatiche nella spartizione delle terre: a Edmondo andò il Wessex e a Canu<a id="to i territori a nord del Tamigi, con la promessa che, alla morte dell’uno o dell’altro, i loro territori sarebbero stati ceduti al sopravvissuto.

La vera morte di re Edmund

Come visto in precedenza, in Vikings: Valhalla la morte di re Edmund arriva nel settimo episodio della serie, per mano di Jarl Goodwin, che è successivamente costretto a spiegare cosa sia successo a Sweyn Barbaforcuta. Peccato che il vero Sweyn fosse già morto e sepolto da tre anni alla dipartita di Fiancodiferro.

Advertisement

Vikings: Valhalla non ha solamente giocato con la cronologia degli eventi storici, ma anche con la modalità della morte del re d’Inghilterra, rimasta del tutto avvolta nel mistero tranne che per l’anno in cui avvenne: il 1016.

Alcuni storici ritengono che Edmondo sia morto a seguito delle ferite riportate proprio durante la battaglia di Assandum, poche settimane dopo aver subito la sconfitta da parte di re Canuto. Altri parlano di una pugnalata fatale e altri ancora di una morte in stile Tywin Lannister in Game of Thrones: un colpo di balestra mentre… defecava nella sua latrina!

Chiaramente non c’è nulla di accertato e si tratta soltanto di speculazioni e leggende, ma ciò che è certo è che non sia stato Goodwin ad assassinarlo.

Re Edmund di Vikings: Valhalla è un personaggio storico?

Re Edmund è un personaggio realmente esistito, ma la sua storia è stata romanzata in Vikings: Valhalla.

Re Edmund muore in Vikings: Valhalla?

Re Edmund muore nel settimo episodio di Vikings: Valhalla, ucciso da Jarl Goodwin.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Advertisement
Advertisement
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

10 serie da non perdere se hai amato Vikings: Valhalla

Cosa vedere dopo aver divorato gli otto episodi che compongono la prima stagione di Vikings: Valhalla? Ecco dieci titoli simili assolutamente imperdibili.
Autore: Manuela Greco ,
10 serie da non perdere se hai amato Vikings: Valhalla

Approdata su Netflix il 25 febbraio 2022, Vikings: Valhalla si è immediatamente dimostrata un grande successo di pubblico scalando la Top 10 del catalogo dello streamer nel giro di pochi giorni dopo il suo debutto.

Tra entusiasmanti battaglie, lotte per il potere e sequenze d’azione incredibili, è facile intuire il motivo di tale popolarità. Gli eredi di Ragnar e Ivar hanno fatto breccia nel cuore dei telespettatori grazie al loro coraggio, alla forza e all’astuzia dimostrate nel corso della prima stagione.

Sto cercando altri articoli per te...