Vuoi che la tua relazione di coppia sia felice? Guarda le serie TV

Autore: Sara Adami ,
Copertina di Vuoi che la tua relazione di coppia sia felice? Guarda le serie TV

Cenetta a due? Coccole sul divano? Ebbene, forse non ci crederai ma il modo migliore per rendere felice la tua relazione è guardare le serie TV.

A dirlo non sono io ma una serie di studi internazionali che ha messo a confronto le relazioni tradizionali e quelle più moderne (in esame erano coppie di studenti maschi e femmine, fidanzati da almeno quattro mesi), ovvero quelle composte da persone che svolgono attività "normali" e quelle che guardano insieme tanti film e serie TV.

Advertisement

via Mymovies
Anche Annette Bening e Julianne Moore sorridono quando sono sul divano

La Royal Society Open Science e la rivista Journal of Social and Personal Relationship hanno effettuato e pubblicato i risultati di due studi che avevano l’obiettivo di valutare i rapporti a due rispetto alla condizione di condivisione di un'identità sociale.

Le domande relative alla qualità della relazione hanno dimostrato che la felicità di coppia era influenzata dal tempo passato insieme a guardare film e serie TV rispetto a quello trascorso in altre attività.

via VanityFair
Justin Timberlake e Mila Kunis felici sullo stesso divano

Non si parla della quantità di tempo spesa assieme, quindi, ma proprio di quella destinata alla visione di questi show televisivi in compagnia del partner.

I media moderni hanno un effetto terapeutico sulla vita di coppia (soprattutto se la storia è a distanza oppure se si hanno pochi amici in comune) perché permettono di condividere una esperienza comune: per la precisione, l’elemento che permette di creare la simbiosi è l’identificazione con la gioia e il dolore dei personaggi, la condivisione di un’esperienza esterna di tipo emotivo.

via IndieForBunnies
Pedro Almodovar racconta la felicità sul divano nel suo Gli abbracci spezzati

Faremmo di tutto pur di non perderci la puntata della nostra serie preferita: biologi comportamentali e psicologi sono concordi nel dire che guardare film e serie TV ad alto impatto emotivo stimola i centri di rilascio delle endorfine.

Advertisement

Le emozioni attivano i centri delle endorfine (gli ormoni del benessere), stimolano i centri del piacere, migliorano la coesione sociale e innalzano anche la soglia del dolore.

Il che significa che se guardate tante serie TV il vostro fidanzato non si lamenterà più della sua febbre a 37.3. Forse.

Advertisement

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti ai nostri canali e rimani aggiornato

Articolo 1 di 10

Come finisce Decision to Leave, il film e il caso spiegato

Confuso dal finale di Decision to Leave? Leggi la spiegazione del caso poliziesco e di quanto succede nella scena finale in questo approfondimento.
Autore: Elisa Giudici ,
Come finisce Decision to Leave, il film e il caso spiegato

Confusi dal finale di Decision to Leave? È comprensibile. Il film di Park Chan-wook infatti porta lo spettatore nei meandri di un’investigazione poliziesca complessa, con tanto di salto temporale a metà film. Non solo: c’è un’ulteriore evoluzione rispetto alla prima investigazione, senza dimenticare un finale tutto da decifrare.

C’è molto da scoprire insomma in un film bellissimo ma che richiede molta attenzione allo spettatore, come anticipato nella recensione di Decision to Leave.

Sto cercando altri articoli per te...