Watchmen: arriverà una seconda stagione? È tutto nelle mani di Lindelof

Autore: Alice Grisa ,
Copertina di Watchmen: arriverà una seconda stagione? È tutto nelle mani di Lindelof

È stata una delle serie chiave di fine 2019 e adesso i fan sperano ardentemente in un sequel. Watchmen, riscrittura libera a cura di Damon Lindelof della graphic novel di Alan Moore e Dave Gibbons, è stata molto apprezzata da pubblico e critica. Tuttavia, non è detto che una seconda stagione ci sarà.

Il successo di una serie così geniale e raffinata dipende dal suo creatore, Damon Lindelof, e proprio per questo – come si suol dire – un eventuale sequel è nelle sue mani.

Advertisement

È quello che ha confermato a Deadline il Presidente della Programmazione di HBO Casey Bloys.

Dipende davvero da Damon a questo punto, sta pensando a cosa vuole fare.

Spoiler alert! Click to reveal Lo sceneggiatore si era già espresso in proposito: aveva visto Watchmen come una serie autoconclusiva, proprio con quella sequenza indimenticabile di Angela Abar che stende il suo piede sull’acqua.

Lindelof non è disposto a scrivere altri capitoli, se l’impianto narrativo non lo convincerà al 100%. Bloys si dichiara disposto ad assecondarlo in tutto e per tutto.

Advertisement

Damon Lindelof ha compiuto un lavoro meraviglioso. Gli concederemo il tempo di pensare a quello che vuole fare e asseconderemo le sue scelte. E ha detto pubblicamente che se avrà un'idea è disposto a realizzarla, ma per ora non ha proposto nulla, quindi aspetteremo e scopriremo cosa ha intenzione di fare.

Lindelof è riuscito a inventarsi un mondo nuovo, coerente e incredibile, di “supereroi/antieroi” partendo dallo spunto del fumetto ma con una padronanza della materia in grado di scrivere storie originali pur non tradendone lo spirito.

È chiaro, a questo punto, che solo a lui spetta la decisione di proseguire la serie o dedicarsi ad altro. In ogni caso, HBO è e rimane al suo fianco.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Schitt's Creek, Watchmen e Succession s'impongono agli Emmy 2020: tutti i vincitori

Secondo i verdetti degli Emmy Awards 2020, le migliori serie TV dell'ultima annata sono Schitt's Creek, Watchmen e Succession. Anche Zendaya trionfa per il suo acclamato ruolo in Euphoria. Tutti i vincitori.
Autore: Elisa Giudici ,
Schitt's Creek, Watchmen e Succession s'impongono agli Emmy 2020: tutti i vincitori

L'avevamo anticipato sin dalle nomination: in un anno tanto difficile anche per le produzioni seriali e il mondo della TV, orfano di hit assolute come Il trono di spade, c'era ampio spazio per qualche sorpresa e nuova rivelazione alla 72esima edizione degli Emmy Awards. Le sorprese infatti non sono mancate e nemmeno le acclamazioni, in un edizione in cui il presentatore Jimmy Kimmel si è dovuto parecchio dare da fare per far funzionare le premiazioni in differita, con i nominati collegati in diretta streaming e "chiusi" nelle proprie case in compagnia dei loro familiari e del loro entourage, per poter festeggiare in sicurezza la vittoria. 

A imporsi sono stati soprattutto tre titoli: Schitt's Creek, Watchmen e Succession. La sorpresa assoluta è venuta dalla regina delle comedy del 2020: poco chiacchierata e non così favorita alla vigilia, Schitt's Creek ha saputo imporsi in maniera impressionante sulla concorrenza, stabilendo un record mai visto. Mai nessuna serie prima d'ora - né comedy né drammatica - era riuscita a conquistare tutte e quattro le statuette attoriali (protagonista e non protagonista, maschile e femminile).

Sto cercando altri articoli per te...