X-Men, Deadpool e Fantastici 4 sono già presenti nell'MCU?

Autore: Giuseppe Benincasa ,
Copertina di X-Men, Deadpool e Fantastici 4 sono già presenti nell'MCU?

Gli annunci fatti al San Diego Comic-Con 2022 e gli annunci del D23 Expo Marvel 2022 non hanno dato ai fan qualcosa che questi aspettano da tempo, ovvero qualche annuncio riguardante l'arrivo nel Marvel Cinematic Universe degli X-Men o di Deadpool, mentre è già confermato che il supergruppo de I Fantastici Quattro avrà un film tutto suo programmato nelle uscite Marvel del 2024. Mettiamo insieme tutti gli indizi che suggeriscono l'effettiva esistenza di questi personaggi amati dal pubblico già nell'MCU.

L'origin story "negata" ai Fantastici Quattro

Proprio il film dei Fantastici 4 dà l'opportunità di fare un ragionamento approfondito sull'esistenza o meno di tutti questi eroi nel Marvel Cinematic Universe. Marvel ha già fatto sapere che il film sul supergruppo formato da Reed Richards, La Donna Invisibile, La Torcia Umana e La Cosa non sarà un film sulle origini (ve ne abbiamo parlato nell'articolo Il nuovo film sui Fantastici 4 non sarà una origin story) quindi è abbastanza semplice dire che i Fantastici Quattro esistono già nell'MCU. A supportare questa tesi c'è il fatto che da quando si è vista in Spider-Man: Homecoming l'Avengers Tower poi, ne film successivi, non è più stata mostrata. La torre costruita da Tony Stark è stata venduta, lo dice nel film lo stesso Happy Hogan mentre sta organizzando il trasloco, ed è molto probabile che sia stata acquistata da Reed Richards come sede dei Fantastici Quattro, che nei fumetti si chiama Baxter Building.

Advertisement

Le varianti in Doctor Strange 2

L'esistenza di una variante di Reed Richards nella realtà di Terra-838 (mostrata nel film Doctor Strange nel Multiverso della Follia come membro degli Illuminati) dimostra  - secondo quanto detto dal personaggio di America Chavez nel film - che da qualche altra parte c'è un altro Reed Richards aka Mr. Fantastic. Questo stesso discorso si applica alla presenza della variante Charles Xavier aka Professor X il leader dei mutanti degli X-Men in Doctor Strange 2.

Le sneaker in She-Hulk: Attorney at Law

Un ulteriore indizio sull'esistenza dei Fantastici Quattro ma anche di Deadpool e degli X-Men giunge direttamente dai titoli di coda del'ultimo episodio di She-Hulk: Attorney at Law. Come si può vedere dall'immagine qui sotto, il personaggio interpretato da Josh Segarra, Augustus 'Pug' Pugliese, è un collezionista di scarpe da ginnastica "sneakers".

Advertisement

Tra queste si possono vedere chiaramente quelle ispirate a tanti personaggi Marvel come Iron Man, Doctor Strange, Black Panther e Spider-Man ma anche personaggi non ancora visti nell'MCU come Alfiere (Bishop in originale) e Ciclope degli X-Men, Deadpool e anche La Cosa dei Fantastici 4. 

Marvel Studios
She-Hulk - la scena dopo i titoli di coda, si tratta di un disegno dove si vedono tante scarpe da ginnastica

L'esistenza di queste scarpe è possibile grazie al fatto che gli eroi stessi vivano già nell'MCU e siano in qualche modo famosi. In alternativa si può pensare che, considerando che i fumetti Marvel esistono all'interno del Marvel Cinematic Universe, le scarpe siano basate sui disegni a fumetti. Ma come sappiamo da Captain America: Il Primo Vendicatore i fumetti sono nati nell'MCU per inventare storie sugli eroi già famosi. Sarà davvero così? X-Men, Deadpool e Fantastic Four sono già operativi nell'MCU? O quello di She-Hulk: Attorney at Law è solo un omaggio, una serie di easter egg, realizzate senza pensarci troppo?

I concept art scartati

Altri indizi sull'esistenza dei mutanti del mondo degli X-Men sono state date dai concept art ufficiali della serie Ms. Marvel e dai concept art del film Thor: Love and Thunder.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Advertisement
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

She-Hulk, chi si nasconde dietro il nome di HulkKing?

Ecco chi potrebbe essere l'uomo che si nasconde dietro il nickname di HulkKing ossia Re degli Hulk nella serie She-Hulk.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
She-Hulk, chi si nasconde dietro il nome di HulkKing?

Il sesto episodio della serie televisiva di Marvel Studios She-Hulk: Attorney at Law ha introdotto quello che si può pensare essere il cattivo principale dello show e non solo. Ma andiamo con ordine: è chiaro che c'è un importante personaggio dietro la volontà di prelevare a forza il sangue dal corpo di She-Hulk. Il primo tentativo è andato a vuoto nel terzo episodio di She-Hulk: Attorney at Law, dal titolo "Il popolo contro Emil Blonsky". In questa puntata il gruppo noto come Wrecking Crew ha provato a sorprendere She-Hulk in un agguato, ma la cugina di Hulk ha facilmente respinto gli attacchi e la siringa, che avrebbe dovuto prelevare il sangue, non ha funzionato perché non è riuscita a penetrare la pelle verde di Jennifer Walters.

Dopo il terzo episodio non si è più visto nessuno aggredire She-Hulk per lo stesso motivo. Adesso proprio sul finire del sesto episodio si rivede quella siringa, il cui ago è stato spezzato dalla pelle di She-Hulk, accanto a una nuova siringa, che è più grossa e forse più tecnologica. Sicuramente la siringa serve allo stesso scopo: estrarre il sangue dal corpo di Jennifer Walters.

Sto cercando altri articoli per te...