David Duchovny parla del ritorno di X-Files con la miniserie-evento

Autore: Chiara Poli ,

Ormai manca poco, meno di un mese. Dopo 14 anni e due film, #X-Files sta per tornare in tv con la #miniserie-evento che FOX trasmetterà in contemporanea con gli Usa.

Impossibile, per ogni fan della serie culto di Chris Carter, non chiedersi cosa si provasse a entrare nel mito, interpretando uno dei personaggi più celebri e amati di tutta la storia della tv. Uno come #Fox Mulder, che per anni ha vissuto in prima persona storie fantastiche, emozionanti, spaventose, indimenticabili. Impossibile anche non domandarsi cosa ci aspetta in questa nuova avventura, e se ritroveremo l'atmosfera e l'alchimia che hanno fatto di X-Files una pietra miliare nella storia della tv. TVLine, facendo da portavoce a milioni di fan, l'ha chiesto a David Duchovny in questa intervista.

Advertisement
Advertisement

L'attore ha parlato del suo amore per la serie, che ha rappresentato la sua prima, vera esperienza lavorativa. Ha ricordato la fatica (le serie tv hanno ritmi massacranti per gli attori: si gira per molte ore al giorno, tutti i giorni per diversi mesi l'anno. Un episodio può richiedere anche più di una settimana di lavoro). Si è detto entusiasta di aver avuto la possibilità di interpretare di nuovo Mulder "col senno di poi": dopo tanti anni, tanta esperienza, tanti ruoli che hanno accresciuto la sua abilità di attore, Duchovny è sicuro di aver arricchito Fox Mulder. Così come Gillian Anderson ha fatto con Dana Scully. Forse, ha affermato l'attore scherzando, l'energia non è più quella di una volta, ma l'entusiasmo resta.

Duchovny ha anche dichiarato che l'idea di fare della nuova miniserie un appuntamento annuale, con delle vere e proprie stagioni, non è stata accantonata. Dipenderà, immaginiamo, dal successo dei 6 nuovi episodi e dalla volontà del cast artistico e tecnico di impegnarsi di nuovo con la grande avventura di X-Files, a patto che non sia un "obbligo" ma il frutto di un'ispirazione a proseguire. Sapere che la disponibilità c'è, sebbene a certe condizioni, è già una grande notizia. Come la magia, per David Duchovny, di ricominciare a lavorare con Chris Carter e Gillian Anderson, ma anche con altri membri storici del cast tecnico. A tal proposito, Duchovny ha dichiarato di aver adorato, in X-Files, gli episodi scritti da Darin Morgan (Strane ferite, Previsioni, Scarafaggi, Dov'è la verità). E che anche fra gli episodi in arrivo, il suo preferito è stato scritto da Morgan. Si tratta di "Mulder and Scully Meet the Were-Monster", in onda a febbraio. Il primo episodio di sempre a contenere i nomi di Mulder e Scully. E possiamo già scommettere che se lo sarà meritato...

Gallery: Alcune foto del nuovo X-Files

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

I migliori anime del 2022 (finora)

Quali anime hanno dominato la prima metà del 2022? Ecco i titoli d'animazione della prima metà dell'anno che ci sono piaciuto di più.
Autore: Elisa Giudici ,
I migliori anime del 2022 (finora)

Quali sono i migliori anime del 2022? Dopo i primi sei mesi, si può già dire che il 2022 è stato un anno particolarmente ricco di anime popolari e memorabili. 

A farla da padre sono sempre gli shounen (anime tratti da manga destinato a un pubblico giovane e maschile) ma anche altri filoni ci hanno regalato titoli sorprendenti e appassionanti. 

Sto cercando altri articoli per te...