Y: The Last Man ha trovato una nuova showrunner

Autore: Dan Cutali ,
Copertina di Y: The Last Man ha trovato una nuova showrunner

La serie TV prodotta dal canale FX e dedicata a Y: The Last Man, il fumetto scritto da Brian K. Vaughan, disegnato da Pia Guerra e pubblicato negli USA da DC Comics/Vertigo tra il 2002 e il 2007 (in Italia prima da Planeta DeAgostini poi da RW-Lion Comics), ha trovato una nuova showrunner. Variety rivela che sarà Eliza Clark, la quale indosserà anche le vesti di sceneggiatrice e produttrice esecutiva, dopo la defezione di Michael Green e Aïda Mashaka Croal ad aprile.

La Clark dichiara che:

Advertisement

Una decina d'anni fa ho divorato l'intera serie di Y: The Last Man, numero dopo numero, cercando di immaginare subito come avrebbe potuto prendere forma sullo schermo. Fui introdotta così alla fantastica opera di Brian K. Vaughan e Pia Guerra e al complesso e affascinante mondo di Y. Sono incredibilmente eccitata di poter raccontare questa storia e di poter lavorare con questo cast di immenso talento.

I passati lavori in TV della Clark negli USA includono Animal Kingdom, The Killing, Extant e Rubicon. È anche una drammaturga le cui opere sono state allestite a New York, Los Angeles, Houston e nella contea di Orange, tra le altre. Più recentemente la sua opera Quack ha debuttato al Kirk Douglas Theater di Culver City, in California, prodotta dal Center Theater Group nell'autunno 2018 e ha ricevuto una seconda messinscena al The Alley a Houston, in Texas, nel febbraio 2019.

Advertisement
DC Comics/Vertigo
Disegno raffigurante i protagonisti di Y: The Last Man
Yorick e la scimmietta Ampersand arrivano sugli schermi TV

Y: The Last Man è stata acquistata come serie TV dal canale FX a febbraio. Il progetto esplora un mondo post-apocalittico nel quale un evento cataclismico ha decimato tutti gli esseri umani maschi, tranne uno. Star d'eccezione sarà Diane Lane, che guiderà un cast composto da Barry Keoghan, Imogen Poots, Lashana Lynch, Juliana Canfield, insieme a Marin Ireland and Amber Tamblyn. La Clark è appunto produttrice esecutiva, insieme a Nina Jacobson e Brad Simpson della compagnia Color Force e allo stesso Vaughan. Nellie Reed è produttrice. Y è prodotta da FX Productions ed è attesa al debutto nel 2020.

Nick Grad, co-president della programmazione originale di FX Entertainment, ha detto:

Siamo emozionati di avere a bordo un cast stellare come Brian, Nina, Brad e Melina.

Y: The Last Man ha una lunga storia nel suo sviluppo come serie TV, con i diritti prima acquistati da New Line Cinema per un potenziale film sul grande schermo, più di una decina d'anni fa. Più di recente, nel 2013, Dan Trachtenberg venne scelto per dirigerne un altro adattamento cinematografico che però non ha mai visto la luce. Dopo che i diritti vennero lasciati liberi da New Line Cinema, FX ha iniziato a lavorare sulla serie TV ormai in sviluppo da più di due anni.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Christian Bale: "Tagliate le scene più estreme di Thor 4"

Scopri cosa ha dichiarato Christian Bale sulle scene del suo personaggio tagliate dalla versione finale di Thor: Love and Thunder.
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Christian Bale: "Tagliate le scene più estreme di Thor 4"

Christian Bale ha interpretato Gorr nel film Thor: Love and Thunder, disponibile su Disney+. Molti Marvel fan hanno lodato la sua interpretazione e lo annoverano fra i cattivi più memorabili del Marvel Cinematic Universe (MCU). In una recente intervista a Inverse, l'attore premio Oscar ha svelato che alcune scene che aveva girato sono state tagliate dal montaggio finale, perché troppo forti ed estreme.

Bale non ha svelato precisamente cosa accadeva nelle parti eliminate del film Thor: Love and Thunder. Il famoso interprete ha detto che in alcuni momenti sul set ha improvvisato, portando il suo personaggio di villain a punti tanto estremi che Chris Hemsworth si è preoccupato. Bale ha descritto le eloquenti occhiate del collega, che sembravano voler dire che quelle scene avrebbe reso il film vietato ai minori. Le scene dunque sono state tagliate, ma Bale non si è pentito di averle girate, e ha detto che si è divertito molto a recitarle e che è stata una gioia avere la possibilità di spingere il suo personaggio ai limiti, anche se non c'erano molte possibilità che nella versione finale del film rimanessero le parti in questione.

Nell'intervista viene raccontato anche il momento in cui Christian Bale è stato scelto per interpretate il ruolo di Gorr. L'attore si è preoccupato perché nei fumetti Gorr ha un fisico massiccio e imponente quasi quanto Thor, e non riteneva che il suo fisico fosse paragonabile a quello di Chris Hemsworth, che interpreta Thor nei film MCU. Dunque Christian Bale ha chiesto al regista, Taika Waititi, di adattare Gorr per il mondo cinematografico rendendolo un po' diverso: magro e quasi esile, un personaggio che potesse sembrare venuto da un mondo di ombre. Questa dichiarazione fatta da Bale nell'intervista si accorda a una precedente dell'attore stesso, in cui ha raccontato che aveva preso in esame lo strano costume di Gorr nei fumetti, ed era rimasto preoccupato di proporre un'immagine cinematografica di Gorr in perizoma. Il team al lavoro sul film Thor: Love and Thunder è partito da queste considerazione per elaborare un nuovo look per il villain, che è risultato meno muscoloso e meno svestito, ma sempre molto inquietante. 

Thor: Love and Thunder è disponibile sulla piattaforma streaming Disney+, insieme a uno speciale della serie Assembled che mostra il dietro le quinte del film.

Sto cercando altri articoli per te...