Zelda Williams condivide foto inedite (e divertenti) del padre Robin

Autore: Silvia Artana ,
Copertina di Zelda Williams condivide foto inedite (e divertenti) del padre Robin

L'emergenza coronavirus ha chiuso in casa tutto il pianeta. Attori e protagonisti a vario titolo del mondo dello spettacolo compresi. Anche le celebrità devono trovare il modo di fare passare il tempo e Zelda Williams ha deciso di mettere ordine tra le vecchie foto. 

La figlia dell'indimenticabile e indimenticato Robin ha intrapreso un viaggio nei ricordi e ha coinvolto anche i fan per un breve ma intenso momento. Dai cassetti sono saltati fuori alcuni scatti inediti e divertenti con il padre, che la ragazza ha condiviso su Twitter:

Advertisement

Le grandi pulizie di primavera per l'isolamento stanno facendo uscire alcune divertenti gemme di vecchia data.

Il prezioso cimelio è una sequenza di fototessere, che ritraggono Robin e Zelda mentre fanno facce buffe, boccacce e giocano con l'obiettivo. E grazie alla sceneggiatrice e produttrice Carina Adly MacKenzie, che ha chiesto conferma sull'origine e le ha definite "una reliquia", Zelda ha aggiunto qualche dettaglio in più:

Sì, [sono state scattate in una cabina per le fototessere, n.d.r.]. Le ho fatte con papà e con JoJo [cantante e attrice USA, n.d.r.] quando avevo 16 anni? 17? Insomma, per lì. 

Le immagini pubblicate dalla giovane attrice hanno scatenato una moltitudine di commenti e tanta, tanta emozione da parte dei fan: 

È così dolce. [Robin Williams, n.d.r.] mi manca moltissimo.

Conserva le foto da qualche parte dove non le perderai mai.

Tuo padre era una di quelle comete che appaiono nel cielo una sola volta nella vita. Un essere umano speciale.

In molti non hanno trovato le parole e si sono affidati a un meme per esprimere la propria commozione e l'affetto per Zelda:

Advertisement

E c'è stato anche chi ha ringraziato la ragazza per il valore profondo della sua scelta nel buio dell'emergenza coronavirus:

Grazie per avere condiviso [le foto, n.d.r.]. La felicità di quando si è piccoli è una cosa incredibilmente pura e bellissima alla quale pensare.

Advertisement

La figlia di Robin Williams ha reagito scherzando sugli obblighi della maturità e sul tipo di contenitori che si usano per fare ordine:

30 anni sembra l'età giusta per diventare finalmente una di quelle persone che organizzano le loro vecchie foto in buste etichettate con cura e scatole che una volta contenevano acidi.

Advertisement

E come riporta Bored Panda, ha proseguito dando alcuni suggerimenti su come impiegare in maniera produttiva il tempo chiusi in casa:

Se vi state sforzando di trovare cose da fare durante l'isolamento o vi sentite sopraffatti, provate alcune di queste cose! A me, i piccoli progressi tangibili aiutano sempre. Fate il letto, scegliete una mensola o un cassetto da riorganizzare, prendetevi cura delle vostre piante, impiegate un'ora a imparare una nuova lingua.

Zelda ha concluso con un piccolo ma importante messaggio di speranza:

In questo modo, quando dovrete mettervi sotto e tornare al lavoro, vi ritroverete con le cose che avete sistemato oggi.

Probabilmente, se non se fosse andato troppo presto 6 anni fa, Robin Williams avrebbe saputo trovare le parole giuste per fare coraggio e forza al mondo con il suo umorismo e la sua gentilezza. Ma di certo, oggi sarebbe fiero di sua figlia.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Jessica Jones e il mistero del titolo cambiato su Disney+

Perché Marvel si è presa il disturbo di cambiare il titolo che appare nella sigla di Jessica Jones, appena caricato su Disney+?
Autore: Elisa Giudici ,
Jessica Jones e il mistero del titolo cambiato su Disney+

Problemi contrattuali o una mossa a lungo, lunghissimo raggio che non abbiamo ancora modo di comprendere? Non è dato sapere, però un fatto è certo: Disney ha alterato il titolo di Jessica Jones, la serie Marvel con protagonista Krysten Ritter. 

Ve l'avevamo anticipato: Disney+ ha aggiunto al suo catalogo tutte e sei le serie TV originariamente prodotte da Marvel Television, una costola dell'universo produttivo Marvel ora assorbita dai Marvel Studios. Daredevil, Jessica Jones, Luke Cage, Iron Fist, The Defenders e The Punisher sono in sestetto di serie originariamente prodotte da Marvel e lanciate da Netflix sulla sua piattaforma. Correva l'anno 2015 e la Casa del Topo ancora non aveva una sua piattaforma di streaming. 

Sto cercando altri articoli per te...