Lo spin-off di Game of Thrones con Naomi Watts è stato cancellato

HBO Il Night KIng nella serie Game of Thrones

Il primo spin-off previsto per Il Trono di Spade, quello con protagonista Naomi Watts, è stato cancellato dopo la produzione dell'episodio pilota.

Pessime notizie per i fan di Game of Thrones.

Orfani della serie principale - che è andata a chiudersi con un finale non esattamente gradito a tutti -, i seguaci di Westeros devono rassegnarsi a una verità piuttosto scomoda. HBO ha infatti deciso, a sorpresa, di cancellare il prequel dello show con protagonista Naomi Watts.

Secondo quanto riportato dal sito Deadline, la nuova serie legata a Il Trono di Spade sotto la direzione dello showrunner Jane Goldman non avrebbe soddisfatto le alte aspettative del network via cavo, almeno dopo aver visionato l'episodio pilota - che era stato girato anche in alcune location della nostra Italia.

Al momento non vi è stata alcuna comunicazione ufficiale da parte della produzione sui reali motivi che avrebbero spinto ad accantonare il progetto, ma evidentemente devono esserci stati dei problemi insormontabili già a partire dalle battute iniziali. Alcune voci di corridoio, non a caso, riferiscono di divergenze creative, problemi personali e un budget limitato per una produzione così ampia. 

Come alcuni di voi ricorderanno, il prequel avrebbe dovuto raccontare gli eventi antecedenti a quelli della saga madre, trasportandoci migliaia di anni prima rispetto alle vicende viste in Game of Thrones, concentrandosi sulla discesa del mondo dall'Età degli Eroi alla sua ora più buia. Non solo, sul piccolo schermo Goldman avrebbe spiegato le origini dei white walker e i segreti della storia di Westeros, senza dimenticare i misteri della famiglia Stark.

In ogni caso, la serie in questione, che forse si sarebbe dovuta chiamare The Long Night o Bloodmoon, non era l'unico spin-off previsto per Il Trono di Spade. HBO pare voler ora puntare fortemente su un altro prequel di Game of Thrones, incentrato questa volta sull'età dell'oro e sui giorni gloriosi della casata dei Targaryen. Intitolato House of the Dragon, lo spinoff è stato co-creato da George R.R. Martin (autore della saga letteraria da cui la serie è tratta) e Ryan J. Condal (ideatore di Colony).

Lo show televisivo sarebbe di conseguenza ambientato trecento anni prima gli eventi che ben conosciamo, e racconta l’inizio della fine dei Targaryen, stirpe conclusasi proprio con la tragica caduta di Daenerys nell'ottava stagione. La produzione si rifà al libro Fire & Blood e si comporrà di dieci episodi, tutti diretti da Miguel Sapochnik.

Leggi anche

      Cerca