Disney+ arriverà anche su Amazon Fire TV e i contenuti non cambieranno ogni mese

Pace fatta tra The Walt Disney Company e Amazon: Disney+ sarà visibile anche sui dispositivi della linea Fire TV. Inoltre, per il catalogo del servizio streaming non è prevista una rotazione mensile di film e serie TV.

The Walt Disney Company Il logo di Disney+

Da diverse ore abbiamo la conferma che Disney+ arriverà in Italia nel 2020, ma alcuni aspetti della piattaforma di streaming sono ancora poco chiari. In vista del grande esordio, previsto per il 12 novembre negli Stati Uniti, The Walt Disney Company ha voluto sciogliere due importanti dubbi relativi al supporto del servizio e alla disponibilità dei contenuti.

Già all'ultimo D23 Expo la dirigenza del gigante statunitense aveva diramato la lista dei dispositivi sui quali sarà possibile accedere a Disney+, poi però ci ha pensato il The Wall Street Journal a far sorgere qualche punto di domanda svelando le difficoltà tra Disney e Amazon nel trovare un accordo per inserire anche i dispositivi della linea Fire TV nell'elenco in questione. Ma qualcosa alla fine è cambiato, per fortuna.

Bob Iger, il CEO della Casa di Topolino, ha annunciato in occasione dell'ultima conferenza sui risultati finanziari dell'azienda che Disney+ (sotto forma di applicazione, immaginiamo) sarà disponibile anche su Amazon Fire TV e sulle smart TV a marchio Samsung ed LG. A rendere ancora più lieta la notizia è poi la conferma del totale supporto di Alexa. Ciò significa che gli utenti potranno chiedere all'assistente virtuale di cercare e riprodurre un film o un episodio di una serie TV presente sul servizio streaming.

Rotazione mensile dei contenuti? No grazie

Ma le buone nuove non finiscono qui. Disney+, al costo di 6,99 dollari al mese (convertiti probabilmente in 6,99 euro in Italia), metterà a disposizione degli abbonati un catalogo smisurato composto dalle produzioni Disney, Pixar, Marvel Studios, LucasFilm (Star Wars), National Geographic e FOX (a proposito, avete visto il trailer con i Simpson protagonisti?), ma non aspettatevi contenuti su licenza.

Sotto questo punto di vista, la principale differenza con i competitor - come Netflix e Amazon Prime Video - è che il servizio prossimo al lancio non sarà caratterizzato da una rotazione mensile di film, serie TV e documentari.

La conferma arriva dal sito d'informazione statunitense Comicbook, che ha avuto la possibilità di intervistare un portavoce di Disney+:

Non rimuoveremo o aggiungeremo contenuti su base mensile. Inoltre, su Disney+ saranno sempre disponibili i grandi classici dell'animazione, come Biancaneve e i sette nani, Pinocchio, Cenerentola, Il libro della Giungla, La sirenetta e Il Re Leone. Tutti i tredici film della Signature Collection saranno disponibili dal primo giorno.

Al momento del lancio in USA il catalogo di Disney+ conterà circa 640 titoli, da quelli del Marvel Cinematic Universe ai blockbuster della saga di Star Wars, dai lungometraggi andati in onda su Disney Channel alle serie d'animazione. Una libreria destinata ad espandersi nel corso degli anni grazie anche a produzioni originali e in esclusiva, come le già annunciate serie live-action prodotte dai Marvel Studios.

Per l'arrivo di Disney+ in Italia c'è da attenere marzo del prossimo anno. Vi abbonerete alla piattaforma streaming?

Leggi anche

      Cerca