Morbius è un personaggio complesso, parola di Jared Leto

L'inferno della vita di Michael Morbius ha convinto Jared Leto a sposare il progetto di Sony Pictures sul tenebroso personaggio Marvel.

Sony Pictures / Marvel Primo piano di Morbius (Jared Leto)

L'atteso trailer di lancio di Morbius ha presentato la prima versione cinematografica del Vampiro Vivente della scuderia Marvel e ha sancito, nonostante le due parti non si siano ancora espresse per vie ufficiali, il tanto desiderato incontro tra Marvel Cinematic Universe e Sony's Universe of Marvel Characters.

La seconda punta di diamante del team che Sony Pictures sta mettendo in piedi (la prima è Venom) ha il volto di Jared Leto, non di certo nuovo ai sapori dei cinecomic avendo interpretato Joker in Suicide Squad del 2016. L'attore nonché frontman della rock band 30 Seconds to Mars ha sempre optato per ruoli particolarmente spigolosi, basti ricordare Harry Goldfarb in Requiem for a Dream (2000) e soprattutto Rayon in Dallas Buyers Club (2013), che gli è valso il Premio Oscar come miglior attore non protagonista.

E quello di Morbius sembra non sia da meno, poiché viene definito 'un personaggio abbastanza complicato' dallo stesso Leto (via IGN):

Morbius, l'uomo, è una figura piuttosto complessa. Per questo mi ha attratto così tanto. Si tratta di una persona la cui vita è piena di difficoltà. È un ragazzo molto dotato, nato però con questa orribile malattia. Molto curioso fin da piccolo, ha studiato medicina e ha deciso di dedicare la sua vita alla ricerca di una cura per la malattia che affligge lui e altre persone. Tuttavia, lungo la strada, si scatena l'inferno.

Il Dr. Michael Morbius, come anticipato anche dal trailer, è affetto da una grave malattia del sangue e, ormai in fin di vita, decide di tentare la sorte affidandosi ad una 'cura' che si rivela tanto efficace quanto pericolosa. La trasformazione in un essere mostruoso con poteri soprannaturali rappresenta l'altra faccia della medaglia, conferma Leto:

C'è una battuta nel film in cui Morbius dice di sentirsi più vivo che mai dopo essere stato così tanto vicino alla morte. Penso che questa sia una perfetta sintesi del personaggio... Una persona che ha combattuto contro questa orrenda malattia per tutta la sua vita e costantemente alla ricerca di una cura. Poi all'improvviso ottiene questo incredibile potere, questa forza fisica, ma c'è anche il rovescio della medaglia. C'è un lato oscuro. In tutto il film c'è questo eterno scontro tra luce e oscurità.

Morbius arriverà nelle sale cinematografiche italiane a maggio 2020. Nel cast Matt Smith, Tyrese Gibson, Adia Arjona, Jared Harris e Michael Keaton. Salvo sorprese, quest'ultimo tornerà a vestire i panni di Avvoltoio dopo aver debuttato in Spider-Man: Homecoming, prima pellicola standalone sul tessiragnatele del Marvel Cinematic Universe.

Si tratterà di un semplice cammeo o il nostro Adrian Toomes cercherà di assoldare il Vampiro Vivente per creare una squadra anti-Spidey?

Leggi anche

      Cerca