Blade Runner, Villeneuve vorrebbe un nuovo film sconnesso dagli altri due

Il regista starebbe pensando a un noir ambientato nel futuro.

Warner Bros Blade Runner, ci sono idee per il futuro della storia

Denis Villeneuve ha espresso il suo interesse nel tornare a dirigere un terzo capitolo di Blade Runner ma solo se "disconnesso" dall'originale del 1982 e dal suo sequel del 2017, Blade Runner 2049.

In un'intervista con Empire, Villeneuve ha riflettuto sul suo ambizioso sequel ambientato trent'anni dopo gli eventi del rivoluzionario film di Ridley Scott e ha ammesso che quel mondo fantascientifico sprofondato nei neon e luci artificiali ha solleticato più volte la sua mente.

È un posto così stimolante, il mondo di Blade Runner. Il problema per me è la parola 'sequel'. Penso che il cinema abbia bisogno di storie originali, e si vorrei rivistare l'universo di Blade Runner ma in un modo diverso. Dovrebbe essere un progetto a sé stante. Qualcosa di disconnesso da entrambi gli altri film. La storia del detective noir ambientata nel futuro...a volte la sogno anche la notte.

Nonostante il successo di critica, Blade Runner 2049 è stato un flop al botteghino, incassando molto meno di quanto previsto. Il sequel di Villeneuve è però riuscito a espandere e far crescere l'universo dell'opera di Philip K. Dick dando sfondo a tutte quelle vicende che venivano solo accennate nel romanzo da cui era tratto il film originale.

L'idea di Villeneuve di un film scollegato dal resto potrebbe essere molto interessante perché permetterebbe al regista di continuare ad approfondire l'universo degli androidi e dei loro cacciatori senza appesantire le nuove trame con la presenza costante di quelle vecchie.

Chi sa se un giorno vedremo mai un terzo capitolo di Blade Runner, quello che è certo è che il nuovo film di Dune, diretto proprio da Villeneuve è in arrivo a dicembre 2020. E mentre per alcuni viene già considerato scioccante, per altri avrà la stessa forza che 20 anni fa ha avuto Il Signore degli Anelli.

Leggi anche

      Cerca