Indiana Jones 5, Harrison Ford sul set tra due mesi per le riprese

Universal Pictures / Lucasfilm Un primo piano di Harrison Ford in una scena del film Indiana Jones e l'ultima crociata

Lo ha rivelato l'attore in prima persona al corrispondente di CBS News Lee Cowan: "Spero soltanto di non sembrare ridicolo".

Harrison Ford è pronto a resuscitare la leggenda. Un po' invecchiato ma ancora perfettamente a suo agio tra esotismo, frusta e misteri, l'attore ha ufficialmente annunciato quando inizieranno le riprese di Indiana Jones 5. Intervistato da Lee Cowan per CBS News, Ford ha dichiarato che sarà sul set del film tra due mesi. Dietro la macchina da presa, ovviamente, ci sarà il nume tutelare Steven Spielberg.

I rumors sul quinto capitolo del franchise, che attraversando indenne tre decenni ha sbancato il box office globale toccando cifre da capogiro, si susseguono dal 2016, quando Bob Iger, l'amministratore delegato Disney, ha confermato un altro episodio di una delle saghe di maggior successo della storia del cinema.

Ford, nelle sale italiane dal 20 febbraio 2020 con Il richiamo della foresta, ha spiegato che le traversie produttive che hanno causato i continui slittamenti nelle riprese e nell'uscita del film sono ormai risolte.

Spero soltanto di non sembrare ridicolo a correre in pantaloni stretti e stivali alti. Ma posso fornire una risposta ancora più appropriata: comincerò a girare Indiana Jones 5 tra circa due mesi. Sono sempre felice di tornare a questi personaggi. Quando abbiamo l'opportunità di fare un altro film è perché alla gente sono piaciuti i precedenti. Mi sento in dovere di fare in modo che i nostri sforzi siano ambiziosi come quando abbiamo iniziato. Provo un senso di responsabilità nei confronti degli spettatori.

Intoppi e ritardi non impediranno all'archeologo più famoso del cinema di affrontare un altro caso da risolvere. David Koepp sta lavorando alla sceneggiatura del film, anche se non è ancora noto in che periodo temporale si svolgerà la storia, considerando che gli ultimi due capitoli della saga, Indiana Jones e l'ultima crociata e Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo, erano ambientati rispettivamente nel 1938 e nel 1957.

Quel che è certo è che non ci sarà Shia LaBeouf (che ha interpretato Mutt Williams, il figlio del professore, nel Regno del teschio di cristallo), ma Koepp, Ford e Spielberg sono della partita. Il regista, d'altronde, l'ha detto e ripetuto: la voce che vuole Chris Pratt come erede del franchise è priva di fondamento.

L'unico Indiana Jones possibile è Harrison Ford, non vorrei mai vedere altri cento attori al suo posto come è accaduto in Spiderman o Batman.

I primi ciak, stando a quanto ammesso da Ford, verranno battuti ad aprile a Londra. Attendiamo soltanto di conoscere quali attori ed attrici affiancheranno Harrison in quest'ennesima avventura a rotta di collo.

Are you ready? Indy is back!

Leggi anche

      NoSpoiler Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità

      Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Accetta e continua per prestare il consenso all'uso di tutti i cookie. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi . Potrai consultare le nostre Informativa privacy e Policy sui cookie aggiornate in qualsiasi momento.