Indiana Jones 5: Steven Spielberg lascia la regia, James Mangold al suo posto?

Lucasfilm Harrison Ford in una scena di Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo

Il regista della saga abbandona clamorosamente la regia del nuovo film di Indiana Jones. al suo posto potrebbe arrivare l'autore di Logan - The Wolverine.

La notizia giunge come un fulmine a ciel sereno: Steven Spielberg ha abbandonato la regia dell'atteso Indiana Jones 5, il nuovo capitolo sull'archeologo con la frusta impersonato da Harrison Ford. A rivelarlo in esclusiva è Variety che ha anche indicato in James Mangold il possibile sostituto di Spielberg. Il cineasta reduce dagli ottimi Logan - The Wolverine e Le Mans 66 - La grande sfida sarebbe infatti in trattative finali per dirigere il film.

L'addio di colui che da 39 anni siede al timone della saga di Indiana Jones va ad aggiungersi ai reiterati rinvii dell'uscita del film, fissata inizialmente per il 19 luglio 2019 prima di essere posticipata inizialmente di un anno - 10 luglio 2020 - e ritardata ancora, con un rilascio fissato da Disney al 9 luglio 2021, dopo che Jonathan Kasdan è stato incaricato di riscrivere la sceneggiatura originale a firma David Koepp. I tempi per l'arrivo nelle sale di Indy 5 potrebbero a questo punto slittare ulteriormente.

Secondo quanto riferito dalla fonte di Variety (vicina a Spielberg), il regista della saga avrebbe scelto in totale autonomia di farsi da parte per consentire ad un collega più giovane di fornire un approccio più "fresco" al franchise e una nuova caratterizzazione al personaggio. Alla base della scelta a sorpresa di Spielberg forse c'è una reale mancanza di stimoli da parte del cineasta nel riprendere in mano le redini dell'unica, longeva saga che, per quel che riguarda la regia, non ha mai mollato finora, a differenza di Jurassic Park e Lo squalo.

Il futuro di Indiana Jones 5 dipende ora dalla firma o meno di James Mangold, che già ai tempi di Logan si trovò in una situazione simile, portando poi il cinecomic ad un successo anche in termini di autorialità. Nei giorni scorsi Harrison Ford, impegnato nel tour promozionale de Il richiamo della foresta, aveva parlato di un inizio per le riprese di Indy 5 fissato per il prossimo maggio, seppur con delle questioni produttive da sistemare. 

L'ultimo capitolo della saga, Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo, risale al 2008. Il film ha incassato 790 milioni in tutto il mondo ma è stato stroncato da buona parte della critica e, cosa ancora peggiore, ripudiato dalla stragrande maggioranza dei fan di Indy.

Leggi anche

      Cerca