Sana, Malik e tutti gli altri: le anticipazioni sulla quarta stagione di Skam Italia

Tutte le anticipazioni di Skam Italia 4 svelate dal creatore della serie e un divertente riassunto di Filippo Sava sulle stagioni precedenti.

Gli adolescenti di Skam Italia 4 tornano su Netflix e Timvision il 15 maggio, con una nuova – l’ultima? – stagione dedicata a Sana, la ragazza musulmana.

Non abbiamo tantissime anticipazioni sul nuovo capitolo, se non il trailer, il teaser e le linee guida snocciolate da Ludovico Bessegato, il creatore della serie, e dagli attori durante la conferenza stampa su Zoom riportata in parte da TvBlog.

Le anticipazioni di Skam Italia 4

Ogni stagione di Skam – parola norvegese che significa “vergogna” – approfondisce il percorso di disagio e crescita di un personaggio. La quarta si focalizzerà su Sana, nel delicato passaggio del coming of age reso ancora più difficoltoso dalla propria necessità di conciliare i dogmi di una religione molto discussa nelle pagine di attualità (Skam Italia 4 arriva proprio nel momento della liberazione di Silvia Romano) e la voglia di integrazione in una società che la ragazza, di seconda generazione, vede a tutti gli effetti come la propria.

TimVision ha rilasciato una video-anteprima del primo episodio della nuova stagione:

La storia di Sana e Malik

Durante la conferenza stampa, Bessegato ha dato qualche informazione in più su quello che Sana si troverà a vivere, dopo la chiusura della terza stagione su un primo piano pensieroso della ragazza. Sana probabilmente, da quello che desumiamo dal trailer, si prenderà una cotta per Malik, l’amico di suo fratello Sami.

Malik, però, è gay, come è stato confermato nella conferenza stampa.

Abbiamo cercato di raccontare un sacco di sfaccettature diverse del mondo musulmano in Italia, anche le meno edificanti. Viene raccontato come una parte dell'Islam affronta l'omosessualità e Malik non vuole essere più musulmano per questo. Abbiamo raccontato tutto. 

Per fornire uno spaccato verosimile e approfondito del mondo islamico, Bessegato si è avvalso della collaborazione di Sumaya Abdel Qader, una sociologa, attivista e scrittrice musulmana che ha collaborato alla stesura della sceneggiatura.

Sumaya ha parlato di una bella reazione, da parte del pubblico (eccetto la sua parte più “immatura”) su Sana.

Un pezzo di Paese è maturo, l'altro non lo è. Sono certa che questa stagione venga percepita e vista in un modo dai giovani, in un altro ancora dalle persone più adulte. Già lo vedo seguendo le reazioni dei social. Sono contenta di aver visto tra le fasce più giovani una reazione positiva e bella sul personaggio di Sana. Non sapevo come il pubblico italiano avrebbe reagito, invece ho trovato la voglia di scoprire e conoscere. Senza pregiudizio. Tutti vogliono conoscere Sana e la sua vita, anche smontando i pregiudizi. 

È cruciale che Sana decida spontaneamente di portare il velo, e non lo veda come un’imposizione.

Quando qualcuno si è permesso di dire qualcosa su Sana o sul velo, c'è stata una valanga di risponde per difenderla. È stato rincuorante. Questo ci dice che le nuove generazioni hanno una prospettiva diversa da quella delle vecchie generazioni.

Beatrice Bruschi, che interpreta Sana, ha parlato della trasformazione del suo personaggio.

La difficoltà che ha Sana è quella di mettere a fuoco la propria identità. [...] Comincia a sentirsi sola, incompresa. Ha paura. Tende a chiudersi, isolarsi.

Anche l'attore che interpreta Malik, El Mehdi Meskar, ha auspicato un cambio di mentalità grazie alle serie, come i libri e il cinema.

Un prodotto solo non può cambiare il mondo, ma nel mio piccolo credo che il cinema e la tv possano cambiare la società.

Tecnicamente, non sappiamo cosa succederà. Forse Sana s’innamorerà di Malik, che può offrirle solo amicizia. O forse dopo una prima cotta per lui s’innamorerà di qualcun altro. Il centro della versione norvegese era l’amore proibito tra Sana e Yousef, che non era musulmano come lei. L’adattamento italiano invece sembra prendere un’altra rotta.

Eva e Giovanni torneranno insieme?

La maggior parte dei fan sperano in un revival sentimentale tra Eva e Giovanni. I due si sono lasciati alla fine della prima stagione, perché la ragazza, pur innamorata, ha preso consapevolezza del fatto che una storia fondata su un tradimento (quello ai danni della sua ex migliore amica Laura) non può svilupparsi in modo puro e autentico.

Eppure, nonostante il torto fatto a Laura, entrambi non sono riusciti a dimenticarsi. Eva frequenta Fede, Giovanni Sofia, la ragazza argentina, ma è possibile che ci sia un ritorno di fiamma.

Netflix/TimvisionUna scena di Eva in Skam Italia
Eva tornerà con Giovanni?

Netflix Italia ha condiviso quello che può essere un ricordo o un indizio: un video che ricorda l’estrema compatibilità tra i due, che si erano affidati al destino (o alla playlist musicale, a seconda dei punti di vista) per fare la prima mossa l’uno nei confronti dell’altra.

Il pubblico spera di rivederli insieme e ci sono sicuramente le basi per credere in un happy ending.

Silvia e Luchino continuano la loro storia?

In Skam Italia le chat, le note vocali e i social hanno sempre avuto un’importanza fondamentale. Proprio uno di questi messaggi, divulgati sui profili della serie, parla di un possibile siparietto con Luca che cerca di far ingelosire Silvia.

La storia è cominciata con un mood alla “500 giorni insieme”, con Silvia delusa dal comportamento di Edoardo e disposta a considerare una possibilità con Luchino. Ma, tra i due, quello più preso è certamente lui.

Una chiamata collettiva di Luca con gli amici sembra anticipare un piano del ragazzo: far ingelosire Silvia con una fantomatica ragazza. Non serve anticipare che è molto probabile che non funzionerà.

Il recap di Skam Italia (raccontato da Filippo Sava)

In occasione dell’uscita della nuova stagione di Skam Italia, è Pietro Turano, attore interprete di Filippo Sava e attivista per i diritti della comunità LGBTQ+, a riassumere cos’è successo nelle stagioni precedenti.

Tutto è cominciato dall’incontro, durante una festa di primavera, tra Eva Brighi ed Eleonora Sava. Eleonora ha difeso Eva dall’attacco di alcune ragazze e, sempre per caso, hanno conosciuto le altre: Silvia, Fede e infine Sana. Eva ha finalmente trovato delle amiche e un conforto per rifugiarsi nei momenti di crisi con Giovanni. I due si sono lasciati (“e non si è capito neanche perché”, commenta Filippo, ma in realtà sì: è stata una prova di maturità di Eva nei confronti di se stessa. Ha capito i propri errori e accettato le conseguenze) e hanno sviluppato nuove storie.

Nel frattempo Martino ha preso coscienza di sé e della propria omosessualità. Filippo, giustamente, si prende i meriti della storia felice con Niccolò: è stato proprio lui a mettere il ragazzo di fronte alle proprie responsabilità (soprattutto verso se stesso) e ad aiutarlo a imboccare la strada della consapevolezza senza paura.

Nel frattempo Eleonora ed Edoardo, il bad boy della scuola, si sono innamorati. E, alla fine, lui le ha chiesto di seguirlo negli Stati Uniti a studiare.

Filippo conclude con una chiosa: per lui va benissimo se sua sorella si trasferisce, perché a casa da solo male non sta!

E anticipa il tema della nuova stagione: Sana. Finora Sana ha dato consigli alle altre, ma lei? Cosa prova, cosa pensa, cosa spera? Lo scopriremo nella quarta stagione.

Netflix/TimvisionSana in una scena di Skam Italia
Sana è la nuova protagonista

Che ne pensate? Qual è il vostro personaggio preferito in Skam Italia?

Leggi anche

      NoSpoiler Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità

      Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Accetta e continua per prestare il consenso all'uso di tutti i cookie. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi . Potrai consultare le nostre Informativa privacy e Policy sui cookie aggiornate in qualsiasi momento.