Come funzionano i viaggi nel tempo in The Umbrella Academy 2: regole, conseguenze e paradossi

Netflix Numero Cinque in The Umbrella Academy 2

In The Umbrella Academy 2, i fratelli Hargreeves sono finiti negli anni '60 per evitare l'Apocalisse. Ma scoprono ben presto che la loro idea non ha funzionato granché. Del resto, si sa: i viaggi nel tempo hanno tante regole e portano un sacco di grane...

I viaggi nel tempo sono il filo rosso di The Umbrella Academy 2. Ma vale la pena mettere subito in chiaro che la nuova stagione della serie basata sul fumetto di Gerard Way e Gabriel Bá non ha nulla a che vedere con Dark. L'approccio è diverso e provare a spiegare i "salti" di Numero Cinque e l'incursione negli anni '60 degli Hargreeves con la logica di Jonas e compagnia non solo non funziona, ma rischia di fare avvitare in una serie di paradossi da mal di testa.

Tuttavia, le scorribande tra passato, presente e futuro dei 7 fratelli hanno delle regole e generano delle conseguenze (com'è stato rivelato nel sorprendente finale). Anche se non tutti gli effetti sono chiari e più di una domanda rimane senza risposta...

Le regole dei viaggi nel tempo

Chi altri se non Numero Cinque (il bravissimo Aidan Gallagher) poteva spiegare le regole dei viaggi nel tempo? Il maturo e spietato killer intrappolato nel corpo del sé stesso adolescente lo fa nell'episodio 2x08, Le sette fasi. 

Dopo avere perso l'occasione di tornare nel 2019 offerta da The Handler, il giovane-vecchio Hargreeves rivela a Luther che possono ancora tentare una "mossa disperata" per riuscirci: trovare la sua versione adulta inviata dalla Commissione a uccidere John Fitzgerald Kennedy e usare la sua valigetta. Ma come spiega a Numero Uno, mettere in atto il piano significa andare contro la regola principale dei viaggi nel tempo e affrontare delle terribili conseguenze:

Non bisognerebbe esistere in prossimità di te stesso nella stessa linea temporale. Gli effetti collaterali sono disastrosi.

A cosa si riferisce Numero Cinque? Una drammatica interferenza nel continuum temporale? Un paradosso in grado di fare implodere la realtà? Ebbene, niente di tutto questo (almeno, nell'immediato). Il problema sono le cosiddette "sette fasi":

Secondo il Manuale della Commissione, capitolo 27, sottoparagrafo 3b, le sette fasi della psicosi del paradosso sono: 
1. Negazione
2. Prurito
3. Sete e minzione eccessive
4. Flatulenza
5. Paranoia acuta
6. Sudorazione incontrollata
7. Furia omicida

Naturalmente, il risultato finale è drammatico. Ma l'escalation che porta al climax è tutta da ridere e raggiunge vette altissime nello scontro Numero Cinque vs Numero Cinque (con Luther nel ruolo di "spalla" sempre più confusa) nel memorabile episodio 2x09, 743.

Perché Numero Cinque è tornato bambino

Come viene accennato in The Umbrella Academy 1, Numero Cinque piomba nel 2019 nei calzoncini di un ragazzino saccente per un errore di calcolo. Il suo sé stesso adulto ha un'illuminazione su come tornare nel futuro mentre è appostato per sparare a JFK nel 1963, ma finisce con lo sbagliare qualcosa nella complessa equazione elaborata per il salto e si ritrova ringiovanito di più o meno 50 anni e per sempre "piccolo e pubescente".

Il giovane Numero Cinque lo spiega al sé stesso più vecchio nell'episodio 2x09, 743, rivelando di avere trovato la formula corretta

La prima volta ho sbagliato tutti i calcoli ed ecco perché ho questo corpo. Ma adesso sono certo di averli fatti giusti.

Dopo una serie di (irresistibili) peripezie, Numero Cinque adolescente dà le coordinate esatte a Numero Cinque adulto in cambio della valigetta (benché il vecchio sé stesso si riveli inaffidabile fino alla fine):

È stato un refuso. Abbiamo messo la virgola nel posto sbagliato. Per provare l'esistenza di una frontiera per il numero dei cicli limite dei campi polinomiali vettoriali planari di grado fisso abbiamo scritto 5,7. Invece dovrebbe essere 0,57.

Una vera e propria "supercazzola" per gli spettatori (che probabilmente hanno ascoltato la spiegazione con la stessa espressione di Numero Uno), ma una differenza fondamentale per il vecchio Numero Cinque, che "salta" nel 2019 senza effetti collaterali. O almeno, così pare. La correzione è giusta? E se lo è, rappresenta davvero la variabile che eviterà al navigato killer di tornare ragazzino? 

In teoria, la risposta dovrebbe essere sì a entrambe le domande e la dimostrazione è il fatto che gli altri fratelli Hargreeves non sono ringiovaniti andando indietro nel tempo. Evidentemente, prima del viaggio per sfuggire all'Apocalisse (alla fine della stagione 1), Numero Cinque ha realmente corretto il "bug" e questo ha permesso a Luther e gli altri di arrivare nel 1963 con l'età che avevano nel 2019. D'altra parte, perché proprio il 1963... e dintorni? È stata una scelta voluta o il salto è (di nuovo) sfuggito al controllo di Numero Cinque più di quanto ha effettivamente fatto?

Conseguenze, paradossi e domande senza risposta

Il finale della stagione 2 di The Umbrella Academy rivela che i fratelli Hargreeves sono riusciti a impedire l'Apocalisse nel 2019 (almeno, la "loro"), ma hanno cambiato la linea temporale

La principale conseguenza (che per dirla tutta è anche l'unica che viene mostrata) è che la Umbrella Academy non esiste. Al suo posto, Reginald Hargreeves ha formato la Sparrow Academy, che è composta da Ben (il quale, evidentemente, nella nuova timeline non è morto) e da altri 6 misteriosi membri, più un cubo volante. Dunque, in qualche modo, la "cena leggera" del 1963 ha portato il misterioso e letale alieno a riscrivere la storia della sua personale squadra di giovani supereroi. Ma non solo. A quanto pare, Sir Reginald l'ha fatto con consapevolezza, come rivela quando dice a Luther e agli altri: "Sapevo che sareste tornati".

Qual è la sorte dei membri della Umbrella Academy in questa linea temporale? Esistono con i loro poteri, ma il vecchio Hargreeves ha deciso volontariamente di non reclutarli dopo averli incontrati nel passato (Ben potrebbe esserci perché non l'ha visto) oppure sono morti, diversi o proprio non ci sono? 

D'altra parte, la "cena di famiglia" non è probabilmente l'unico snodo che ha portato ad alterare la timeline. Nel 1963, Vanya salva Harlan dalla morte. Di per sé, questo potrebbe già essere un cambiamento. Ma a complicare ancora la situazione c'è il fatto che Numero Sette trasferisce nel bambino una parte dei suoi poteri. Nell'ultimo episodio, Vanya li riassorbe. A quanto pare, però, non del tutto, dal momento che il figlio di Sissy riesce a fare levitare gli oggetti... e chissà se sa fare anche altro. Per dire, il cubo volante della Sparrow Academy c'entra in qualche modo con lui?

Anche Klaus ha probabilmente influenzato la linea temporale. Non solo il suo culto dei Destiny's Children sopravvive dopo che lui se ne va, ma a causa sua Dave si arruola prima. Inoltre, Numero Quattro dice al giovane che morirà in Vietnam. Un discorso analogo vale per Allison, che convince il gruppo di attivisti a manifestare anche se Raymond non c'è e parla al marito del futuro. 

E poi c'è Elliott. La vita dell'uomo è stata radicalmente e drammaticamente cambiata dall'incontro con i fratelli Hargreeves, che hanno finito con il causare la sua morte. E se il paranoico, ma gentile ospite di Luther e degli altri avesse avuto un ruolo cruciale nella realtà originale?

Del resto, che l'incursione dell'Umbrella Academy nel passato avrebbe avuto delle conseguenze è stata svelata fin dall'episodio 2x01, Right Back Were We Started, quando Hazel (a proposito, come sa tutto quello che sa?) dice a Numero Cinque che la fine del mondo non sarà nel 2019, ma il 25 novembre 1963. Come si scopre in seguito, a causarla è (di nuovo) Vanya, cosa che di fatto collega l'Apocalisse alla presenza (innaturale) degli Hargreeves nel passato.

D'altra parte, c'è un evento che potrebbe rendere tutta la stagione 2 un paradosso. Negli episodi Le sette fasi e 743, Numero Cinque adolescente osserva che tecnicamente (e anche in pratica) è più vecchio "di 14 giorni" di Numero Cinque adulto. Ma se è così, il giovane Numero Cinque dovrebbe avere già vissuto tutto quello che sta vivendo. E dunque, in definitiva, dovrebbe sapere come andranno le cose. Il fatto che invece non sia al corrente degli eventi potrebbe significare che la linea temporale si sdoppia quando il vecchio Numero Cinque salta nel 2019. Del resto, sicuramente qualcosa cambia, dal momento che Numero Cinque torna nel futuro senza ringiovanire (o almeno, così pare). E non solo. Il navigato killer sa anche (grazie a Luther) che a scatenare l'Apocalisse sarà Vanya.

NetflixThe Umbrella Academy: Numero Cinque
Numero Cinque e il suo modo pacato di risolvere i problemi...

Il fatto che il giovane Numero Cinque dica al sé stesso adulto che deve saltare, altrimenti lui smetterà di esistere, sembra avvallare ulteriormente la tesi dell'esistenza di due linee temporali. Alla fine, il vecchio Numero Cinque salta e la sua versione adolescente continua a esistere. Ma se il giovane Numero Cinque sta vivendo per la prima volta quello che vive, allora, dal momento del salto, lui e la sua realtà (che comprende i fratelli che hanno viaggiato con lui nel 1963) sono diversi dal sé stesso che ha saltato nel 2019 e dalla sua realtà (fratelli compresi). In caso contrario, il giovane Numero Cinque, la sua realtà e tutto quello che accade nella stagione 2... non dovrebbero esistere

Così come non dovrebbero esistere (almeno, nel modo in cui esistono) se Reginald Hargreeves non ha mai formato la Umbrella Academy, bensì la Sparrow Academy, come viene mostrato nell'episodio 2x10, La fine di qualcosa.

Naturalmente è solo un'ipotesi e può senz'altro esserci un'altra spiegazione per l'apparente paradosso. A maggior ragione, perché nell'equazione non compare la Commissione, che ha il controllo totale del tempo.

Ma per avere (forse) la risposta, i fan non possono fare altro che sperare in una stagione 3 (o magari uno spin-off)...

Fonti: Forbes, Vulture, Refinery29

      Cerca