Thor: Love and Thunder sarà "una sorta di Avengers 5" e riunirà un gran numero di personaggi Marvel

Chris Hemsworth avrà buona compagnia nel quarto film dedicato a Thor: in Love and Thunder appariranno molti protagonisti dell'universo Marvel, tanto da diventare una sorta di Avengers 5.

Marvel Studios I guardiani incontrano Thor

Il Dio del Tuono non soffrirà certo la solitudine nel nuovo film Marvel a lui dedicato. Secondo alcune indiscrezioni trapelate dai Marvel Studios e riportate da The Hollywood Reporter, il cast di Thor: Love and Thunder sarà così affollato da "sembrare una sorta di Avengers 5". Parola di una fonte interna, ovviamente anonima. Dopo la notizia che Natalie Portman tornerà a interpretare la fidanzata umana di Thor Jane Foster nel ciclo di film a lui dedicato e dopo la conferma che anche Chris Pratt sarà della partita con un'apparizione del suo Star-Lord, pare proprio che dovremo aspettarci nuovi, importanti annunci relativi al cast del film. 

Per il momento sappiamo che Thor: Love and Thunder verrà diretto da Taika Waititi e le riprese del film dovrebbero iniziare il prossimo gennaio in Australia. Marvel Studios ha già confermato alcuni elementi del cast: Chris Hemsworth innanzitutto, Natalie Portman e Tessa Thompson nei panni di Valkyrie. Certa anche la presenza di Christian Bale, in un ruolo ancora tutto da definire.

Se pandemie e chiusura delle sale a livello globale non interferiranno tropo sulla lavorazione della pellicola, Disney punta a portarla nelle sale statunitensi 11 febbraio 2022.

Un cast a la Avengers

Marvel Studios esce da un'annata molto particolare, forse unica dall'inizio della sua storia cinematografica ormai pluridecennale. Il 2020 è stato l'anno del Covid-19 in cui nessun film supereroistico Marvel è arrivato in sala e anche le serie di Disney+ di stampo cinecomics hanno subito ritardi e cancellazioni, finendo per lasciare i fan senza nuovi prodotti per un'intera annata. Questo periodo di pausa forzata arriva proprio dopo la fine di un'era supereroistica durata un decennio, chiusa con l'addio di Iron Man in Endgame. 

Kevin Feige e gli altri responsabili dell'universo Marvel si ritrovano quindi a dover gettare le basi di una nuova era Marvel, con molte incognite e alcuni tragici eventi imprevisti, come ad esempio la morte di Chadwick Boseman che apre nuove prospettive sul futuro di Black Panther. In quest'ottica ha perfettamente senso che, tra i vari progetti in corso di lavorazione (le serie Disney+ su Loki, Falcon e Winter Soldier) o i attesa di lancio (Black Widow, WandaVision, il film sugli Eterni), si punti proprio su Thor come aggregatore di personaggi e storyline importanti.

Tra il nucleo originario di Avengers, Thor è infatti l'unico ad avere un film di lavorazione e un futuro stabile nell'universo Marvel, senza addii o cambi d'interprete in programma. Black Widow e Iron Man sono fuori dai giochi, Chris Evans ha detto addio al ruolo di Captain America, Occhio di Falco non ha la caratura necessaria per aggregare intorno a sé i destini dell'universo Marvel. Al contrario il personaggio di Thor ha subito un rinnovo importante proprio in Endgame, aprendo una nuova fase della sua vita. Inoltre ha salutato il pubblico unendosi alla ciurma del Guardiani della Galassia, per cui portare nel suo film una serie di personaggi di altri franchise Marvel risulta logisticamente molto semplice.

Marvel StudiosThor guerriero in Ragnarok
Thor è il personaggio ideale per aggregare intorno a sé un gran numero di supereroi Marvel

Tra i Vendicatori Thor è quello con più dimestichezza nel viaggio interstellare, inoltre ha un certo grado di potere magico ed è abbastanza interessato ai destini della Terra per rientrare anche nelle linee narrative degli eroi terrestri. Senza dimenticare che alla guida del progetto che Taika Waititi, che dopo aver lanciato il franchise dei Guardiani della Galassia gode di grande credito in casa Marvel, potendo spuntare maggior libertà creativa rispetto a colleghi meno affermati.

Si prospetta quindi una sorta di nuovo Civil War: un film sulla carta incentrato su un singolo eroe ma che vede un gran numero di personaggi fare capolino nel corso del film, con una reunion solitamente riservata ai film degli Avengers. Data la chiusa di Avengers: Endgame e l'annuncio relativo a Chris Pratt, in molti danno per certa la presenza degli altri Guardiani, almeno nelle prime fasi di Thor: Love and Thunder. Considerando che Benedict Cumberbatch sarà presto impegnato sia nel secondo film dedicato a Doctor Strange che nel nuovo Spider-Man nelle vesti di mentore di Tom Holland, sembra che il futuro dei film Marvel preveda un grado d'interconnessione tra personaggi sempre maggiore. 

Leggi anche

      Cerca