Jordan Peele produrrà il remake dell'horror La casa nera di Wes Craven

Jordan Peele continua lungo la strada della produzione con la sua Monkeypaw Productions. Il nuovo progetto del regista è il remake di un cult di Wes Craven, La casa nera. Il filmmaker non dovrebbe dirigere la pellicola, ma potrebbe co-sceneggiarla.

Daniel Benavides from Austin, TX/CC BY 2.0 Jordan Peele a un evento pubblico

Sono passati ormai 5 anni da quando Wes Craven se n'è andato. Ma la sua opera e la sua eredità sono presenti e influenti più che mai nel mondo del cinema (e della TV). Dopo che qualche settimana fa sono stati svelati il titolo ufficiale e le prime immagini del reboot di Scream, negli scorsi giorni è arrivata la notizia che un altro caposaldo del regista tornerà sul grande schermo. 

Come riporta Collider, Jordan Peele produrrà per Universal Pictures il remake di La casa nera (The People Under the Stairs), uno dei cult del grande regista, che mescola horror, satira e denuncia sociale. L'autore di Scappa - Get Out e Noi affronterà la nuova avventura con Win Rosenfeld e la loro Monkeypaw Productions e sembra (ma non è detto che le cose possano cambiare) che non dirigerà la pellicola. Invece, non è chiaro se avrà un ruolo nella scrittura della sceneggiatura (eventualmente anche con il suo socio), come accaduto per Candyman diretto da Nia DaCosta.

In attesa di saperne di più, Collider (e un po' tutti i fan del regista) è pronto a scommettere che la rivisitazione di Peele non sarà una mera rilettura e soprattutto "enfatizzerà la componente sociale del film". Del resto, La casa nera contiene praticamente tutti gli elementi tipici dell'opera del regista.

Senza svelare troppo, per chi non conosce o non ricorda la storia, la pellicola originale di Wes Craven narra la vicenda di un ragazzino di colore, "Grullo", che viene coinvolto da due ladri in un furto nella casa di una coppia misteriosa e con un che di inquietante, i Robeson. Manco a dirlo, il piano non va come previsto. Ma soprattutto, il ragazzino scopre che dietro all'apparenza rispettabile dei padroni di casa si nasconde un terribile segreto.

Come ricorda Collider, nel corso degli anni, la coppia protagonista è stata paragonata a una versione da incubo di Ronald e Nancy Reagan. E un critico del LA Weekly ha sottolineato la vicinanza dei Robeson all'ex proprietario della squadra di basket dei Los Angeles Clippers, Donald Sterling, bannato a vita dall'NBA per delle dichiarazioni razziste, e al presidente USA uscente, Donald Trump. Una serie di fattori, oltre e insieme al resto della storia, che già da soli bastano a spiegare l'interesse di Peele per il remake. 

In questa fase, non ci sono (ancora) notizie circa i possibili protagonisti del remake di La casa nera. Invece, nel cast del film originale c'erano Everett McGill (Dune, Unico indizio la luna piena e il franchise di Twin Peaks) nel ruolo del signor Robeson, Wendy Robie (Nadine Hurley nel franchise di Twin Peaks) in quello della signora Robeson, Brandon Quintin Adams nei panni di Grullo e Ving Rhames (Marsellus Wallace in Pulp Fiction e Luther Stickell nella saga di Mission: Impossible) in quelli del ladro Leroy.

Allo stesso modo, anche la possibile data di rilascio della pellicola è sconosciuta. Ma di certo, il remake de La casa nera si inserisce in un'agenda molto piena per Peele. Nei prossimi mesi sono in uscita tre produzioni che vedono il regista nel ruolo di doppiatore, ovvero la commedia dark per bambini in stop-motion Wendell and Wild (che Peele ha anche co-sceneggiato), il film horror Abruptio e la quarta stagione della serie animata di Netflix Big Mouth. Inoltre, il filmmaker è reduce dal recente successo di Lovecraft Country - La terra dei demoni e Hunters, alle quali ha preso parte come produttore esecutivo, e continua a essere la voce narrante e uno dei produttori di The Twilight Zone.

Invece, al momento, il regista sembra avere messo in stand-by i progetti per un nuovo lungometraggio dietro la macchina da presa, dopo avere convinto il pubblico e la critica con Scappa - Get Out e Noi.

Universal PicturesUn'immagine de La casa nera
Un'immagine promozionale de La casa nera di Wes Craven

Come scrive ancora Collider, l'idea di "riportare in vita" i personaggi e la storia de La casa nera era nell'aria da un po' e a farlo doveva essere lo stesso Wes Craven. Il regista aveva iniziato a lavorare a un reboot del film, con l'idea di trasformarlo in una serie TV per il canale SyFy, ma la morte del filmmaker ha bloccato il progetto, che era stato descritto come "una Downton Abbey che incontra Amityville Horror". Stando alle informazioni circolate all'epoca, la produzione avrebbe raccontato la storia di "una giovane donna che scompare nei possedimenti dei Robeson" e gli "orrori secolari nascosti nel profondo della tenuta".

Il remake prodotto da Jordan Peele condividerà qualcosa del reboot pensato da Wes Craven o sarà una rivisitazione completamente nuova e originale de La casa nera?

Per saperlo, bisogna aspettare. Restate sintonizzati per non perdere nessun aggiornamento.

Photo cover credits: "File:SXSW 2019 2 - Jordan Peele (47282560202).jpg" by Daniel Benavides from Austin, TX is licensed under CC BY 2.0

Leggi anche

      Cerca