Black Panther 2 inizia le riprese a giugno: chi sarà protagonista del film?

Nel sequel di Black Panther non vedremo Chadwick Boseman in digitale, ma Marvel e Disney stanno ancora valutando diverse opzioni: ecco cosa accadrà al film, che ha finalmente una data d'inizio delle riprese.

Matt Kennedy/Disney/Marvel Studios Chadwick Boseman in una scena del film Black Panther

Chi prenderà il posto di Chadwick Boseman in Black Panther 2? Nessuno, almeno per il momento. L'attore americano, volto del supereroe Marvel in tempi di Black Lives Matter, quattro anni fa si era ammalato di tumore al colon ma non aveva mai smesso di lavorare.

Scomparso a soli 43 anni il 28 agosto scorso, Boseman si è consacrato nell'Olimpo di Hollywood dopo anni da insegnante di recitazione e di studio come drammaturgo e regista. La notizia della sua morte ha colpito e commosso mezzo mondo e ha inevitabilmente rallentato la produzione del sequel di Black Panther, annunciato inizialmente per il 2021 ma slittato per ragioni sanitarie.

Ora il sito CBR fa sapere che le riprese di Black Panther 2, affidato sempre al regista e sceneggiatore Ryan Coogler, cominceranno a giugno 2021. Marvel e Disney hanno già fissato una data d'uscita (nelle sale o in streaming, non è ancora dato saperlo): l'8 luglio 2022.

Fino a una settimana prima della sua scomparsa, Boseman era sicuro di poter girare il film, molto atteso perché seguito di un blockbuster capace di vincere tre Oscar (su sette candidature) e superare un miliardo e trecento milioni di dollari di incassi al botteghino internazionale. Non solo: Chadwick stava lavorando sia come produttore che come protagonista al film Yasuke, un biopic sul primo samurai afro-americano della storia.

Gli unici a conoscere le sue reali condizioni di salute erano l'agente Michael Greene, il personal trainer Addison Henderson e il regista Brian Helgeland, che l'aveva diretto in un altro biopic, 42 - La vera storia di una leggenda americana, la biografia del giocatore di baseball e pioniere dei diritti degli afro-americani nello sport Jackie Robinson.

Letitia Wright, l'interprete della principessa Shuri, ha ammesso che è impensabile un Black Panther senza Chadwick e Marvel Studios – tramite la produttrice esecutiva Victoria Alonso – ha assicurato che non userà la CGI per "digitalizzare" l'attore nel secondo capitolo del franchise. "C'è un solo Chadwick e non è più fra noi. Il nostro re, sfortunatamente, è morto nella vita vera e non solo nella finzione", ha detto Alonso, chiudendo la porta all'ipotesi del ricorso agli effetti digitali come accaduto per Carrie Fisher nell'ultimo Star Wars.

Resta quindi il dubbio: chi sarà il nuovo Re T'Challa sovrano del Wakanda? Nei fumetti Marvel, è proprio Shuri ad ottenere per diritto dinastico il manto di Pantera Nera. Tuttavia non è chiaro se Kevin Feige e lo studio decideranno di far "morire" T'Challa – sopravvissuto agli eventi tragici di Avengers: Endgame – e affidare a Letitia Wright il ruolo di protagonista.

Disney/Marvel StudiosLetitia Wright è Shuri in una scena del film Black Panther
Letitia Wright protagonista di Black Panther 2?

L'attrice britannica, come se non bastassero le incertezze sul futuro del primo cinecomic della storia con un protagonista black, è finita al centro di una recente polemica social per aver condiviso un controverso video anti-vax (del canale YouTube On the Table, subito rimosso dalla piattaforma, e realizzato dal pastore Tomi Arayomi di Prophetic Voice TV) che pone forti dubbi sul vaccino contro il Covid.

I colleghi e i fan di Wright non hanno preso bene questo suo post e l'attrice è stata costretta dai tantissimi commenti d'odio ricevuti a chiudere i suoi account Twitter e Instagram. Dopo aver invitato i followers a "non conformarsi all'opinione generale" e a "farsi domande e pensare con la propria testa", Wright ha cancellato il profilo spiegando che la sua unica intenzione era quella di "non fare del male a nessuno".

La mia unica intenzione è stata quella di sollevare la mia personale preoccupazione su ciò che il vaccino contiene e su ciò che stiamo per mettere nel nostro corpo... Nient'altro.

Passata (almeno per adesso) la bufera, è giunto il giorno dell'Investor Day Disney. Durante l'attesa presentazione che Walt Disney Company fa ai suoi azionisti per presentare le novità che attendono l'azienda nel futuro, Kevin Feige è stato categorico: il boss di Marvel Studios ha garantito che non ci sarà alcun recast per il ruolo di T'Challa.

Feige ha spiegato che Black Panther 2 "esplorerà il mondo del Wakanda e i ricchi personaggi introdotti nel primo film".

Inoltre, sembra che nel cast – accanto ai confermati Wright, Lupita Nyong'o, Danai Guriram, Winston Duke e Angela Bassett – entrerà a far parte l'attore messicano Tenoch Huerta. Il Rafael Caro Quintero di Narcos: Mexico dovrebbe diventare il villain del film, la cui identità è finora sconosciuta.

Rimane però la domanda chiave di un film tutto da ripensare: Letitia Wright avrà davvero un ruolo più importante nel sequel e sarà incoronata come nuova Pantera Nera o la sua uscita "NoVax" che invita al pensiero critico le costerà il posto da protagonista?

Leggi anche

      Cerca