L'esorcismo di Hannah Grace è stato ispirato da una storia vera

Film del 2018, L'esorcismo di Hannah Grace trae ispirazione dalla vera storia di Anneliese Michel, ragazza tedesca che pare fu vittima di possessione demoniaca. I fatti risalgono agli anni Settanta quando, in Germania, si parlò molto del suo destino.

Screen Gems, Broken Road Productions Primo piano di Shay Mitchell e Kirby Johnson

Il cinema ha spesso trattato il tema dell’esorcismo, a cominciare dal famosissimo cult horror L’esorcista (The Exorcist) del 1973 e lo ha fatto anche con il più recente L'esorcismo di Hannah Grace (The Possession of Hannah Grace), nel 2018.

Diretto da Diederik Van Rooijen, il film racconta la storia di Megan Reed (Shay Mitchell) che, durante uno dei suoi turni nell'obitorio dell’ospedale, è chiamata a occuparsi del corpo di Hannah Grace (Kirby Johnson), una ragazza deceduta in seguito a un tentativo di esorcismo ma ancora posseduta dal demone che darà la caccia a Megan.

Come L’esorcista, anche L'esorcismo di Hannah Grace si ispira a fatti realmente accaduti. Scopriamo insieme la storia vera di Anneliese Michel.

Screen Gems, Broken Road ProductionsLa locandina de L'esorcismo di Hannah Grace
Il poster de L'esorcismo di Hannah Grace

La storia di Anneliese Michel, posseduta da sei demoni

La realizzazione de L'esorcismo di Hannah Grace si ispira alla vera storia di Anneliese Michel, nata in Germania il 21 settembre 1952 e morta l’1 luglio 1976.

Come riportato dal libro The Exorcism of Anneliese Michel di Felicitas D. Goodman, la ragazza crebbe in una famiglia cattolica estremamente tradizionalista, in una cittadina della Baviera. Nel 1968, Anneliese iniziò a manifestare convulsioni, paralisi degli arti, impossibilità di comunicare e rigidità del corpo, che durarono durante gli anni del liceo. Inizialmente, in seguito ad alcune visite mediche, le fu diagnosticata l’epilessia del lobo temporale, per cui le vennero prescritti dei farmaci.

Ciò permise ad Anneliese di proseguire i propri studi iscrivendosi, nel 1973, all’università per poter diventare maestra delle elementari. Purtroppo, però, la situazione della ragazza peggiorò: Anneliese iniziò ad avere visioni, probabilmente allucinazioni provocate dai farmaci e dalla psicosi di cui soffriva (come dissero alcuni medici).

I genitori decisero, dunque – oltre alle terapie farmacologiche prescritte da diversi dottori – di rivolgersi alla Chiesa, in quanto iniziarono a pensare che si trattasse di una possessione. In un primo momento, le venne semplicemente consigliato di pregare, convincendo la ragazza che tutto fosse una conseguenza dei suoi peccati: per questo motivo, Anneliese iniziò a punire se stessa, tra le altre cose dormendo sul pavimento.

Nel frattempo, i medici decisero di ricoverarla, sottoponendola ad alimentazione forzata e somministrandole dei tranquillanti, dato che la situazione sembrava degenerare. Passarono cinque anni, senza alcun tipo di miglioramento. Nel 1974, Anneliese iniziò - oltre alle visioni di figure demoniache - a sentire odori che altri non riuscivano ad avvertire, a manifestare sempre maggiore aggressività, a mangiare insetti, sentire voci, bere l’urina, mordere le persone a lei vicine e ad autoinfliggersi lesioni.

Screen Gems, Broken Road ProductionsUna scena de L'esorcismo di Hannah Grace
Una scena de L'esorcismo di Hannah Grace

I genitori cominciarono, quindi, a cercare qualcuno che potesse farle un esorcismo: nel 1975, la Chiesa riconobbe Anneliese come posseduta e, per compiere il rito, vennero scelti padre Ernst Alt e padre Arnold Renz.

L’esorcismo del 1975 e la morte nel 1976

Secondo quanto riferito dai due sacerdoti, la ragazza era posseduta da sei demoni “famosi”, ovvero personaggi malvagi che sarebbero divenuti tali in seguito alla morte: Hitler, Nerone, Giuda, Caino, Lucifero e un prete di nome Fleischmann, che venne scomunicato – nel XVI secolo – per omicidio. Sulla ragazza, l’esorcismo durò dal settembre 1975 al giugno 1976; periodo durante il quale vennero scattate foto e fu registrato un audio in cui Anneliese sembra parli - con una sorta di voce demoniaca - diverse lingue.

La ragazza perse molto peso, continuò a infliggersi lesioni come penitenze, a pregare e si rifiutò di mangiare, affermando che fossero i demoni a impedirglielo. Tutto ciò, causò un indebolimento notevole del corpo e anche la rottura delle ginocchia, a causa delle continue genuflessioni.

La ragazza pare si convinse di aver visto la Madonna e Gesù spiegarle che la sua sofferenza avrebbe permesso di salvare le anime nel mondo: avrebbe potuto essere liberata dai demoni e trovare pace, oppure continuare la possessione ed essere una salvatrice.

Nel luglio del 1976, la ragazza morì. L’autopsia stabilì che le cause della morte erano da imputare a un elevato stato di malnutrizione e disidratazione: un’alimentazione forzata tramite flebo avrebbe, forse, potuto salvarla – era arrivata a pesare solo 30 chili - e, così, i genitori e i due preti vennero indagati e accusati di omicidio colposo nel 1978.

Le quattro persone vennero condannate a sei mesi di reclusione ma, per i genitori, la pena fu considerata come già scontata.

Cosa, probabilmente, è accaduto realmente ad Anneliese Michel

All’epoca, l’opinione pubblica si divise tra chi credeva si trattasse di un vero caso di possessione e chi pensava che Anneliese Michel soffrisse di una grave forma di schizofrenia.

Come detto prima, i medici le diagnosticarono prima un’epilessia del lobo temporale, poi psicosi e schizofrenia.

The Exorcism of Anneliese Michel, il libro di Felicitas D. Goodman e i film

The Exorcism of Anneliese Michel di Felicitas D. Goodman è il libro che racconta gli avvenimenti della vita della ragazza considerata vittima di possessione, non trascurando gli aspetti della vicenda sia dal punto di vista giudiziario che religioso.

Da questo e dalla vera storia della ragazza, sono state tratte diverse opere cinematografiche tra cui, per l’appunto, L'esorcismo di Hannah Grace (The Possession of Hannah Grace) nel 2018, oltre a The Exorcism of Emily Rose del 2005 (di cui vi abbiamo già parlato) e Requiem, film del 2006.

The Exorcism of Anneliese Michel è il primo libro scritto su questo caso.

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca