[UPDATE] Chris Evans potrebbe tornare a interpretare Captain America: tutti i dettagli trapelati della trattativa con Marvel

Chris Evans sarebbe in trattative con i Marvel Studios e le parti sarebbero vicine ad un accordo per riportare l'attore a interpretare Steve Rogers, ovvero Captain America.

Disney Chris Evans come Captain America in Endgame

Chi non muore si rivede, specialmente nell'universo cinematografico e seriale gestito da Marvel, che dalla sua controparte cartacea ha ereditato l'attitudine (il vizio?) a una resurrezione facile. Pare infatti che l'attore Chris Evans stia trattando con i vertici dello studio di proprietà di Disney per concludere un contratto che lo vedrebbe tornare nei panni di Steve Rogers in futuri film o altri prodotti dell'ormai sterminato MCU. A riportare l'indiscrezione è Deadline Hollywood, che cita fonti interne allo studio e precisa che Marvel ha risposto con un no comment alle richieste di conferma da parte della testata statunitense.

La fonte interna a Marvel, oltre che affidabile, sembra anche molto ben informata. Il lancio della testata chiarisce infatti che si parla di un contratto per apparire in un ulteriore film o serie della galassia MCU, con la possibilità di estenderne la durata per una successiva comparizione.

Marvel StudiosChris Evans con i capelli lunghi
Chris Evans sembrava deciso ad appendere lo scudo al chiodo, ma forse ci ha già ripensato

Da prime indiscrezioni sarebbe da escludersi un ruolo da protagonista. Non si tratterà dunque di un nuovo film di Captain America, bensì di “un’ospitata” in franchise collettivi come gli Avengers o relativi ad altri supereroi. Qualcosa di simile a quello che fece Robert Downey Jr., che apparì nelle vesti di Tony Stark dopo Iron Man 3 in svariati film (tra cui quelli di Spider-Man). 

Chris Evans ci ha ripensato?

La notizia è stata un fulmine a ciel sereno per gli appassionati e la stampa. Se confermata, imprimerebbe un significativo cambio di passo a quella che era sembrata una strategia volta a chiudere la prima stagione del gruppo originario dei Vendicatori. Inizialmente era sembrato che Kevin Feige si stesse concentrando su una nuova serie di progetti per creare la successiva era della Marvel, stavolta espansa anche al piccolo schermo grazie alla piattaforma Disney+, con un taglio netto al passato.

Il pubblico ormai è abituato a morti inscenate, a ritorni dall’Oltretomba e a linee temporali alternative, ma era stato lo stesso attore di Knives Out - Cena con delitto a dichiarare di voler appendere lo scudo al chiodo, complice un'agenda già ricca di nuove sfide al cinema. La sua risoluzione (e quella di Disney) in questo senso era stata tale che Marvel aveva organizzato un simbolico passaggio di testimone tra lui e l’attore Anthony Mackie (il suo supposto erede nel ruolo di Captain America) con una scena dedicata in Avengers - Endgame. 

L’espansione temporale dell’universo Marvel dopo la saga delle gemme dell’Infinito apre tutto un ventaglio di possibilità inesplorate. Potremmo per esempio ritrovare Steve Rogers con il volto di Chris Evans in un film ambientato nel passato o in un universo alternativo, complice magari un personaggio dai poteri magici come quelli di Doctor Strange. Lo stesso WandaVision vede tra i protagonisti Visione, uno dei pochi supereroi ad essere morto per davvero in Infinity War. Un'altra possibilità è quella che Evans si unisca al cast di una delle tante serie Disney+ in corso di lavorazione, per un cameo di lusso o un ruolo basato appunto sull'era pre-Endgame o in una realtà alternativa. 

Staremo a vedere cosa succederà e se arriverà presto una conferma ufficiale oppure una smentita. Quel che è certo è che, se l’accordo andasse in porto, assisteremmo a un ritorno di Evans molto, molto anticipato rispetto anche quanto pronosticato dai più scettici sul finale di Endgame.

Chris Evans smentisce su Twitter

Il diretto interessato ha deciso di dire la sua via account ufficiale di Twitter, postando un breve commento in cui sostiene che le rivelazioni di queste ore siano una novità per lui, smentendo le voci e sottintendendo che non siano in corso trattative. I fan però (che sembrano aver preso la notizia con grande entusiasmo) rimangono speranzosi, perché c'è un precedente illustre che vanifica questa smentita informale. 

Mesi fa la collega Tatiana Maslany aveva pubblicamente smentito le voci di un suo interessamento rispetto al ruolo di She-Hulk nell'universo Marvel. Poche settimane dopo però era arrivata la conferma ufficiale delle prime indiscrezioni.  

Leggi anche

      Cerca