HBO Max realizzerà una serie TV di Harry Potter? 'Sarebbe bellissimo, ma non c'è niente di concreto'

No: non c'è nessuna serie TV di Harry Potter in arrivo su HBO Max. Anche stavolta, i rumor erano infondati.

Warner Bros. Hermione, Harry e Ron nei film di Harry Potter

È una notizia che torna e ritorna, ogni volta con dettagli e protagonisti diversi: "Warner Bros. sta lavorando a una serie TV di Harry Potter!". L'annuncio, con tanto di punto esclamativo, talvolta proviene da fonti attendibili (come Variety o Deadline, ad esempio); altre, si tratta di mere speculazioni acchiappaclick, che di concreto hanno solo il desiderio di voler vedere ancora crescere il Wizarding World.

Stavolta, in realtà, sembrava quasi la volta buona: a metà gennaio The Hollywood Reporter aveva fatto sapere che HBO Max era alla ricerca di un team di sceneggiatori per dare vita a una serie TV dedicata ai personaggi di J.K. Rowling. I dettagli erano scarsi e non era chiaro nemmeno chi sarebbe stato protagonista degli episodi (qualcuno avrebbe desiderato i giovani Malandrini, qualcun altro i fondatori di Hogwarts). Le tempistiche e le ragioni dietro il progetto però tornavano.

Dopo il lancio di Disney+ (che tra le altre cose è al lavoro su una serie di Percy Jackson) e gli annunci in grande stile di Amazon Prime Video (tra cui la serie legata a Il Signore degli Anelli), anche HBO Max aveva (e tutt'ora ha) bisogno di qualcosa per contrastare l'egemonia di Netflix nel mercato streaming. Eppure, anche stavolta sembra che le cose si risolveranno in un nulla di fatto.

A smentire l'imminente arrivo di una serie TV di Harry Potter è stato Casey Bloys, che si occupa di supervisionare la produzione dei contenuti per HBO e HBO Max.

Vota anche tu!

Vedremo mai una serie TV di Harry Potter?

Leggi di più tra 5

Condividi

Se è vero che ci sono state alcune discussioni su come adattare nuove parti delle opere di J.K. Rowling per il cinema e la TV, si è trattato più che altro di speculazioni, ipotesi e teorie su come sfruttare al meglio le proprietà del brand Harry Potter. Al momento non sono stati stipulati accordi, e nessun nome è legato al progetto:

A questo punto non direi nemmeno che [si tratta di un progetto] in fase embrionale. [...] Non c'è nulla in sviluppo.

Tuttavia, Bloys ha ricordato a Deadline che franchise come Game of Thrones, Harry Potter e DC sono molto apprezzati dai vertici di WarnerMedia (che ne detiene i diritti), e rappresentano un grande vantaggio dell'azienda - a patto di realizzare qualcosa di interessante e di qualità con il materiale di partenza. A Entertainment Weekly ha poi detto:

Non posso aggiungere nulla alle speculazioni che stanno circolando. Ma per rispondere alla domanda: vorrei una serie di Harry Potter? Certo che sì. Farei volentieri più Harry Potter. Sarebbe grandioso. Ma non c'è nulla da aggiungere [al momento].

Insomma: anche stavolta sembra che i fan di Harry Potter dovranno accontentarsi di aspettare e vedere come la situazione evolverà.

Nel frattempo, il franchise continuerà al cinema con i film di Animali Fantastici: il nuovo capitolo, ancora senza un titolo ufficiale, dovrebbe arrivare nelle sale nel 2022, dopo essere stato più volte rimandato a causa della pandemia e di polemiche sulla presenza di Johnny Depp nel franchise. L'attore sarà sostituito da Mads Mikkelsen nel ruolo di Gellert Grindelwalt dopo aver perso una delle (molte) cause legali legate al turbolento divorzio con Amber Heard.

Leggi anche

      Cerca