San Valentino 2021, 10 film romantici da vedere (e rivedere) disponibili nel catalogo Netflix

San Valentino si avvicina e avete voglia di passarlo guardando un bel film romantico? Non perdete tempo prezioso a scavare nel catalogo Netflix: ecco 10 film - classici e chicche da scoprire - attualmente disponibili nel catalogo.

Netflix un abbraccio tra i protagonisti di Your Name Engraved Herein

San Valentino si avvicina e la voglia di vedere un bel film sentimentale aumenta? Pianificate in partenza una piccola lista di pellicole che vi piacerebbe vedere e rivedere, da soli o in compagnia della dolce metà. In questo modo eviterete di passare la serata romantica scorrendo incessantemente il catalogo di Netflix alla ricerca del film giusto.

Se non sapete cosa guardare, potete consultare questa lista aggiornatissima: questi 10 titoli romantici sono attualmente disponibili nel catalogo italiano di Netflix, quindi potete andare a colpo sicuro. Inoltre coprono tutte le sfumature del genere sentimentale al cinema: dal cinema autoriale al commerciale, dai film che finiscono bene a quelli che vi faranno piangere tutte le vostre lacrime, passando dalle commedie scolastiche ai drammi d'amore adulti, in costume o contemporanei.

Se aveste bisogno di qualche ispirazione extra, potete consultare questa guida dedicata ai film romantici per ogni gusto ed esigenza.

Storia di un matrimonio

Se non avete ancora recuperato il bellissimo film di Noah Baumbach mettetelo in cima alla vostra lista di visioni romantiche di San Valentino. Si ride, si piange, si vive un pezzetto di vita vera dietro le quinte di Hollywood.

In questo film passato prima per il Festival di Venezia e poi per gli Oscar, lo sceneggiatore e regista rielabora il suo vissuto personale, raccontando la parabola di un matrimonio che vive un momento di crisi da cui lui e lei escono diversi, cambiati dal dolore, dalla battaglia legale, dalla custodia del figlio, ma anche dalla consapevolezza che i sentimenti per l'altro sono ancora lì, sono solo evoluti, ma l'affetto ancora c'è.

Strepitose le performance del cast, in primis i protagonisti Adam Driver e Scarlett Johansson, oltre che una Laura Dern avvocatessa divorzista irresistibile. Un film bellissimo, che vi porterete dentro come una storia d'amore che lascia qualcosa d'importante. Il recente Malcolm & Marie a provato a replicarne il successo, con scarsi risultati.

Ragione e sentimento

Se per voi "film di San Valentino" equivale a "adattamento austeniano in costume", sappiate che quest'anno su Netflix potrete trovare uno dei lungometraggi classici più amati in assoluto dell'intero canone cinematografico di adattamenti tratti dai romanzi di Jane Austen.

Il Ragione e sentimento diretto da Ang Lee nel 1995 è molto amato anche dagli austeniani più intransigenti. Il merito va non solo all'ottima produzione, ma anche alla capacità del regista di La tigre e il dragone di azzeccare il giusto tono tra ironia e sentimento tipico della penna di zia Jane. Non basta? Il cast è assolutamente strepitoso: Kate Winslet e Hugh Grant negli anni dell'esplosione internazionale delle loro carriere, una stellare Emma Thompson e Alan Rickman in una delle sue performance più apprezzate.

Lei

Se pensate che la fantascienza non possa farvi stringere il cuore e il pacchetto di fazzoletti, urge un recupero del memorabile film di Spike Jonze che racconta il sentimento di affetto che nasce tra un giornalista e la sua assistente vocale (a cui presta la propria voce Scarlett Johansson nell'edizione inglese). Oltre alla parabola sentimentale che scalda il cuore, Her saprà farvi sentire al sicuro, presentando un futuro fuori dagli stereotipi. Al posto dei neon e dei robot metallici, racconta un domani di colori caldi e vivaci, tessuti organici, linee morbide e città a misura umana. Un domani in cui siamo attenti all'ambiente (in questo Jonze ha azzeccato molto più di altri colleghi) ma in cui anche la tecnologia più benigna e benintenzionata può finire per ferire i nostri fragili sentimenti.

Le conseguenze dell'amore

Se volete un film d'amore sui generis, cercate un titolo autoriale e soprattutto odiate le stucchevolezze, vi consiglio di dare un'occhiata a questa pellicola del 2004. Le Conseguenze dell'amore fece notare a livello internazionale il nostro Paolo Sorrentino, prima di La grande bellezza e dell'Oscar.

Già amatissimo al Festival di Cannes (dove venne presentato), ad oggi Le conseguenze dell'amore è uno dei suoi lungometraggi migliori (forse il migliore), anche per come riesce a raccontare l'innamoramento rispetto a un personaggio ambiguo, distante, grigio. Da titolo, il film racconta quanto possa essere devastante la forza dell'amore, anche se consuma qualcuno nel completo silenzio. Magistrale la performance di un Toni Servillo, qui in assoluto stato di grazia.

Your Name Engraved Herein

Agli amanti dei K-drama e del cinema commerciale asiatico consiglio questo lungometraggio diventato un caso a Taiwan. Your Name Engraved Herein è infatti il primo titolo prodotto nel paese ad affrontare in maniera diretta il tema dell'omosessualità, ma la sua delicata storia di attrazione adolescenziale ha anche altri punti d'interesse.

Il film è ambientato nel 1987, quando la legge marziale venne abolita a livello statale: in questo contesto sociale e politico in evoluzione, Birdy e Jia-Han dovranno lottare contro lo stigma sociale che suscita la loro attrazione. Ultima chicca: il film cita in più punti Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino, quindi se avete amato il film del regista italiano, vale la pena di darci un'occhiata (anche se come regista Liu Kuang-hui deve superare ancora molte ingenuità).

Voglio mangiare il tuo pancreas

Se avete già visto e rivisto Your Name e gli altri lungometraggi animati di Makoto Shinkai, potreste rimanere piacevolmente sorpresi da questo lavoro del collega Shinichiro Ushijima. Anche in questo caso, preparatevi a lacrimare copiosamente: tratto da un romanzo e animato nel 2018, Voglio mangiare il tuo pancreas racconta del rapporto amicale e amoroso tra un timido studente liceale di nome Haruki Shiga e la sua esuberante compagna di classe Sakura Yamauchi.

Il rapporto tra i due nasce casualmente, dopo che lui ha scoperto che la ragazza soffre di una grave patologia e le rimangono pochi mesi di vita. Nonostante la tematica drammatica, vi aspetta un film delicato e toccante, che ha raccolto un notevole successo in patria ed è stato apprezzato anche all'estero.

Guardia del corpo

Voglia di anni '90 e di quella vibrazione da replica scovata in TV mentre si cambia canale? Sul catalogo Netflix è attualmente disponibile il film del 1992 con protagonisti Kevin Kostner e una splendida Whitney Huston (con una serie incredibile di hit e outfit incredibili, tutti condensate in un solo film).

La trama è molto basilare (lui è la guardia del corpo, lei la popstar da proteggere), l'esito è struggente, il finale amarissimo, triste e indimenticabile. Amarsi per sempre, ma non poter stare insieme: quando partiranno le note di I Will Always Love You, non cercate di trattenere le lacrime. Una visione da considerare, a 9 anni dalla scomparsa della cantante statunitense.

Il diario di Bridget Jones

A proposito di classici: Renée Zellwegger, Colin Firth e Hugh Grant. Con un triangolo così andate sul sicuro, specialmente se siete alla ricerca di una commedia romantica che non risparmi alla sua protagonista continui momenti di tragiche figuracce e autentico imbarazzo.

Un'intera generazione di donne incasinate, in lotta con la bilancia e poco versate nei lavori domestici ha respinto l'ideale della protagonista bellissima e perfetta (Meg Ryan e i suoi maledetti capelli sempre impeccabili) per immedesimarsi nella baraonda emotiva e lavorativa di Bridget, sognando l'arrivo di un Colin Firth e Hugh Grant. La speranza è l'ultima a morire, ma nell'attesa può scattare una rivisione.

17 anni (e come uscirne vivi)

Rimanendo nel  genere "protagoniste incasinatissime (e molto arrabbiate)", se non l'avete ancora visto, date una chance a questa caustica commedia adolescenziale con protagonista una vulcanica Hailee Steinfeld, la cui vita sociale e amorosa sembra davvero irrecuperabile.

Scorretto e tagliente ma mai cattivo, questo film a sfondo scolastico andrebbe recuperato anche dopo aver superato i 17 anni da un pezzo. Anche solo per il personaggio irresistibile del professore liceale pungente e sarcastico interpretato da Woody Harrelson.

Leggi anche

      Cerca