Death Note 2 su Netflix sarà più soddisfacente per i fan del manga di Ōba e Obata

Death Note 2 è in lavorazione per Netflix. Lo sceneggiatore Greg Russo e il produttore e attore Masi Oka hanno affermato che il sequel del film del 2017 sarà più simile al manga da cui trae ispirazione.

Netflix Margaret Qualley e Nat Wolff in una scena del film

Era il 25 agosto 2017 quando su Netflix arrivava il live-action a stelle e strisce di Death Note, il manga di successo scritto da Tsugumi Ōba e illustrato da Takeshi Obata.

Death Note - Il quaderno della morte era andato incontro a pesanti critiche da parte dei fan dell'opera originale, che non avevano apprezzato gli stravolgimenti della trama apportati dal film diretto da Adam Wingard.

Le lamentele riguardavano principalmente due aspetti: l'ambientazione americana, colpevole di aver eliminato quasi ogni riferimento alla cultura giapponese, e la caratterizzazione dei personaggi, con un Elle fin troppo vendicativo, un Light privo del carisma e della scaltrezza della sua controparte cartacea, e un Ryuk che, a differenza di quanto accade nel manga, non rimane super partes, ma si schiera ora con Light, ora con Elle.

Quando, nel 2018, è stato annunciato che un sequel di Death Note - Il quaderno della morte era in via di sviluppo su Netflix, lo sceneggiatore Greg Russo ha assicurato che la nuova pellicola avrebbe tratto più elementi dal manga di Ōba e Obata.

Sebbene non sia stato coinvolto nel progetto del primo capitolo del live-action, Russo, grande fan del manga e anime originale, ha affermato di avere delle idee piuttosto solide per la buona riuscita del secondo film, e che l'obiettivo di Death Note 2 sarà quello di riavvicinarsi al materiale di partenza, a quegli elementi che hanno reso il manga uno dei migliori mai realizzati.

Ora anche il produttore e attore Masi Oka (che nel live-action di Netflix interpretava un ispettore di polizia) si è espresso a riguardo, promettendo agli affezionati fan del manga che nella realizzazione di Death Note 2 si terrà conto delle loro critiche riguardanti il primo film.

In un'intervista esclusiva per Screen Rant, Oka ha dichiarato che, sebbene non possa offrire alcun aggiornamento riguardante la trama del sequel di Death Note - Il quaderno della morte, le critiche negative piovute sul primo film saranno fortemente tenute in considerazione per la realizzazione del sequel:

Tutto quello che posso dire è che [il film] è in fase di sviluppo. Nulla è ancora stato deciso. Posso solo dire che stiamo tenendo conto dei commenti dei fan e che speriamo di poter soddisfare le loro aspettative con la direzione che abbiamo deciso di prendere.

Nonostante la pellicola sia ancora alle prime fasi della sua realizzazione, è rassicurante sapere che si cercherà stavolta di rispettare il materiale di partenza dando ai fan ciò che purtroppo non hanno trovato nel primo capitolo del film con protagonisti Willem Dafoe, Nat Wolff e Lakeith Stanfield.

Leggi anche

      Cerca