In Eternals ci sono due "prime volte" storiche per il MCU che hanno scatenato reazioni, critiche e censure

In Eternals di Chloé Zhao sono presenti due storiche "prime volte" in ambito sentimentale del MCU, spesso criticato proprio per l'approccio asettico alla sentimentalità dei proprio protagonisti. Due scene che hanno portato a censure in alcuni paesi.

Marvel Studios Ikaris e Sersi si osservano

Oltre a salvare il mondo dalla minaccia dei Divergenti, gli Eterni di Chloé Zhao hanno una caratteristica che li differenzia dal resto della continuity Marvel: esprimono esplicitamente i propri sentimenti e hanno complesse relazioni affettive e sessuali. All'interno degli Avengers non mancano coppie con relativa prole al seguito (pensiamo a Tony Stark o a Occhio di Falco) ma è molto raro assistere all'evoluzione del rapporto relazionale oltre l'intesa iniziale suggellata da un bacio a fine film. Spesso ritroviamo i personaggi che si stanno innamorando in un film già sposati (e con figli!) in quelli successivi, senza troppe spiegazioni. Tra moglie e marito non mettere il dito, sembra essersi detta Marvel, spesso criticata proprio per aver sterilizzato la vita affettiva ed erotica dei suoi eroi. Nella controparte cartacea gli eroi e i villain Marvel invece non lesinano notti brave, intercorsi e relazioni frequenti che si spingono ben oltre il territorio del platonico. 

Il tocco di Chloé Zhao, alla sua prima, discussa prova nel mondo dei supereroi e del cinema ad alto budget, ha portato una piccola rivoluzione: in Eternals infatti vediamo consumarsi su grande schermo il primo intercorso sessuale tra una coppia ufficiale del MCU. Anche sul fronte queer c'è molto più di qualche vaga allusione. Una scelta di campo che è stata salutata dai più come sin troppo tardiva ma tutto sommato positiva, ma che ha messo Disney nei guai in alcuni paesi, che hanno preferito censurare il film per alcuni passaggi ritenuti troppo espliciti. 

Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta. 

Le prime volte di Eternals

In Eternals c'è la prima scena di sesso MCU

A meno di non voler considerare qualche velata allusione all'intensa attività notturna di Tony Stark prima del matrimonio, quella tra Ikaris e Sersi è la prima scena d'intercorso sessuale della storia recente del MCU. Un rapporto che viene mostrato esplicitamente nella sua quasi interezza, seppur con inquadrature castissime e senza vere e proprie nudità su grande schermo. 

Nella parte iniziale del film, mentre osservano la Terra dallo spazio Ikaris e Sersi appaiono da subito attratti l'uno all'altra, ancor prima di sbarcare con la Domo tra gli esseri umani. Ikaris decide di avvicinarsi agli umani e condividerne cultura, lingua e usi proprio ispirato da Sersi, che da subito si dimostra profondamente empatica rispetto alla popolazione locale. Il gesto di Ikaris di superare la sua freddezza verso gli umani e provare ad entrare con loro in sintonia colpisce Sersi e porta i due a dichiararsi esplicitamente il proprio amore.

Marvel StudiosIkaris abbraccia Sersi
il rapporto tra Ikaris e Sersi è molto romantico, ma poco passionale

Dopo una festa umana a Babele, sul fare dell'alba, Sersi raggiunge Ikaris in una zona desertica fuori dall'antica città. L'Eterno sembra aver bisogno di stare ogni tanto da solo e riflettere. Ikaris spiega a Sersi di aver deciso di provare empatizzare con gli umani proprio grazie a lei, che lo bacia teneramente. I due fanno l'amore sdraiati per terra, uno nelle braccia dell'altra, dichiarando i propri sentimenti nel mentre. 

La scena in realtà è abbastanza statica: né Ikaris né Sersi sembrano travolti dalla passione, quasi immobili uno nelle braccia dell'altra, impegnati a fissarsi dritti negli occhi e a coprire le reciproche pudenda con i rispettivi corpi. Insomma, in casa MCU siamo ancora ben lontani da certe prodezze viste nei film di Deadpool, degli X-men o anche solo dal celeberrimo bacio hot sotto la pioggia tra Spider-Man e Mary Jane. Manca ancora un po' di trasporto! 

Il primo bacio queer del MCU

Ben più esplicita e sorprendente è stata la mossa di Zhao e Feige nel novero della rappresentazione queer nel MCU. Se già in Endgame faceva una breve apparizione un personaggio dichiaratamente gay, in Eternals l'asticella è posta finalmente più in alto. Brian Tyree Henry infatti interpretata Phastos, Eterno e primo supereroe dichiaratamente omosessuale dell'universo Marvel. Già nei mesi scorsi erano arrivare aperture e avvisaglie in questo senso: in Loki per esempio il protagonista fratello di Thor si definiva gender fluid.

Marvel StudiosArishem
Arishem ha dato esplicito ordine agli Eterni di non interferire nelle questioni umane: si riferiva anche a relazioni sentimentali?

Phastos però è un personaggio queer a tutti gli effetti: quando Ikaris e Sersi lo vanno a trovare, scoprono che ha creato una famiglia con l'umano Ben (l'attore di origine libanese Haaz Sleiman) e i due stanno allevando anche un bambino. La scena più esplicita e che ha creato più grattacapi a Marvel è però quella del bacio: prima di lasciare Ben e partire insieme a Ikaris e Sersi per salvare il mondo, Phastos dà un delicato bacio a stampo a suo marito. Ben tra l'altro viene anche ritratto come una persona di fede musulmana, fattore che ha accentuato ancor di più le critiche di alcune nazioni araba contro il film.

La censura di Eternals nei paesi arabi (e non solo)

Il film di Chloé Zhao, che include rappresentazioni di personaggi queer e con disabilità, ha subito più volte censura e blocchi nei paesi arabi, i cui governi sono rimasti turbati da più di un aspetto della pellicola. L'Arabia Saudita ha bloccato l'uscita del film in toto: nella nazione infatti l'omosessualità è considerata un reato e punibile con la carcerazione. 

In altre nazioni come Emirati Arabi, Giordania, Libano ed Egitto Eternals è uscito nelle sale, ma con tutta una serie di tagli che lo priveranno di tutte le scene d'intimità tra protagonisti, sia omosessuali sia eterosessuali. Kuwait, Oman e Qatar avrebbero voluto ulteriori tagli alla pellicola per farla approdare nelle sale, decisione a cui Disney si è opposta, scatenando il blocco della distribuzione e la sparizione dei film dai siti ufficiali di esercenti e distributori. A preoccupare queste tre nazioni non era solo la componente sentimentale del film: i governi avrebbero voluto tagli e modifiche nella parte riguardante la lotta tra gli Eterni e il dio Arishem, considerata blasfema. Angelina Jolie, che nel film interpreta l'Eterna Thena, ha attaccato i paesi arabi che hanno censurato il film, bollandoli come "ignoranti".

DisneyChloé Zhao alla premiere romana di Eternals
La regista Chloé Zhao si è detta assolutamente contraria ai tagli operati alla sua pellicola da parte di alcuni paesi

Il problema delle scene queer si è posto anche in altre nazioni: in Malesia e Indonesia per esempio il film è uscito dopo lunghe discussioni sulle scene a tema omosessuale, che nel montaggio finale sono state tagliate. Disney quindi ha tenuto un atteggiamento ambiguo, opponendosi ai tagli su mercati ristretti come quelli arabi, ma consentendoli in quelli ben più ricchi del sud est asiatico. Questo nonostante Chloé Zhao si sia detta assolutamente contraria a taglia riguardanti le scene queer della sua pellicola. Non solo: gli spettatori malesi hanno più volte riportato sui social media che i tagli al film sarebbero ben più estesi dei soli passaggi riguardanti l'omosessualità di Phastos. 

Per quanto riguarda la Cina, ricchissimo mercato cinematografico su cui la censura governativa osserva un rigidissimo controllo, Eternals non ha ancora una data di uscita. Oltre al problema posto dagli intercorsi amorosi e dalla rappresentazione queer di Phastos (passaggi su cui in passato il governo cinese ha preteso e ottenuto tagli e censure dalle major statunitensi), alcuni rumors suggeriscono che a fermare l'uscita del film siano alcune dichiarazioni di Zhao critiche rispetto al Partito Comunista Cinese riemerse da un'intervista molto datata, di oltre otto anni fa. 

Non sarebbe l'unico film Marvel a saltare l'uscita cinese quest'anno: per motivi ufficialmente non definiti con chiarezza, per ora né Black Widow né Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli sono stati visti dal pubblico cinese. Secondo molti utenti cinesi sui social media, a frenare sarebbe però la stessa Disney: il box office cinese è altamente imprevedibile e le recensioni abbastanza negative ottenute da Eternals avrebbero portato Kevin Feige a non spingere troppo per una distribuzione cinese. 

  • Il primo intercorso esplicito nel MCU è contenuto in Eternals, il ventiseiesimo film del MCU: si tratta della scena d'amore tra Sersi e Ikaris.

  • Il primo supereroe apertamente queer del MCU è l'eterno Phastos: in Eternals vive con un umano di nome Ben e i due stanno allevando un bambino. 

  • Sì, in alcune nazioni arabe, in Malesia e Indonesia. In Arabia Saudita, Kuwait, Oman e Qatar non è stato distribuito. Anche in Cina non è uscito nei cinema. 

    Per saperne di più su quali nazioni abbiano censurato il film e perché, potete leggere l'approfondimento dedicato.

  • In alcuni paesi arabi il film è stato tagliato o bloccato per via delle scene intime tra Ikaris e Sersi e quelle queer con protagonista Phastos, ma anche per alcuni passaggi del rapporto tra Eterni e Arishem considerati blasfemi.

    Per saperne di più su quali nazioni abbiano censurato il film e perché, potete leggere l'approfondimento dedicato.

Leggi anche

      Cerca