Americanah: la serie di Danai Gurira e Lupita Nyong'o è l'ultima vittima del COVID-19

Autore: Rina Zamarra ,
News
1' 35''
Copertina di Americanah: la serie di Danai Gurira e Lupita Nyong'o è l'ultima vittima del COVID-19

Lupita Nyong’o ha dovuto abbandonare la serie Americanah. L’attrice è stata costretta a cambiare programma per via dei calendari di lavoro stravolti dalla pandemia. 

L’inizio delle riprese, infatti, era previsto nei primi mesi del 2020. Purtroppo, la diffusione del COVID-19 ha fatto slittare la lavorazione provocando un problema di sovrapposizione di impegni a Lupita Nyong’o. L’attrice cioè ha già un calendario predefinito che le impedisce di prendere parte alle riprese di Americanah. 

Advertisement

Dopo l’inevitabile abbandono di Lupita Nyong’o, HBO Max ha deciso di stoppare il progetto che è diventato così una delle serie vittima del COVID-19 insieme a The Society, I Am Not Okay With This e Glow. 

L’attrice teneva particolarmente alla serie, tratta dall’omonimo romanzo della scrittrice Chimamanda Ngozi Adichie alla cui trasposizione stava pensando da tempo. Nel 2018, infatti, aveva provato a realizzare un film ispirato sempre al romanzo, con co-protagonista il collega David Oyelowo. 

Prodotto Consigliato 12.75€ da Amazon 13.54€ da SUPER ET

Advertisement

La serie, invece, avrebbe dovuto essere composta da 10 episodi, scritti dall’attrice e sceneggiatrice Danai Gurira, collega di set di Lupita Nyong’o in Black Panther. 

Secondo la sinossi, pubblicata qualche tempo fa, la serie avrebbe seguito la giovane nigeriana Ifemelu. Cresciuta in Nigeria, Ifemelu si innamora del suo compagno di classe Obinze. I due decidono di lasciare l’Africa per sfuggire al regime militare in vigore nel loro paese. Ifemelu arriva così negli Stati Uniti, dove si ritrova ad affrontare la piaga del razzismo per la prima volta nella sua vita.

Purtroppo, il sogno di Ifemelu e Obinze di ritrovarsi insieme in America viene spezzato dagli attacchi terroristici dell’11 settembre. Le frontiere chiuse impediscono a Obinze di raggiungere la sua amata e il ragazzo è costretto a rimanere a Londra senza documenti. 

Il cast della serie avrebbe dovuto includere anche Uzo Aduba, Corey Hawkins, Tireni Oyenusi e Zackary Momoh nei panni di Obinze.

Lupita Nyong’o by Gage Skidmore is licensed under CC BY-SA 2.0 

Advertisement

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

La saga di American Pie continua con un altro film

La saga di American Pie si sta preparando a tornare nei cinema: ecco cosa sappiamo del nuovo film in lavorazione diretto da Sujata Day.
Autore: Chiara Missori ,
La saga di American Pie continua con un altro film

A più di vent’anni dall’uscita del primo film, arriva l’annuncio di un reboot della saga di American Pie prodotto da Universal 1440 Entertainment, la stessa divisione di Universal Filmed Entertainment Group dietro alla produzione del recente The Munsters di Rob Zombie.

Non si conoscono dettagli sulla trama, ma la storia probabilmente avrà lo stesso mood delle altre pellicole della lunga serie targata Universal. Lo ha riferito The Hollywood Reporter, rivelando inoltre che la sceneggiatura è stata affidata all'attrice e regista Sujata Day, statunitense di origini indiane, classe 1984, interprete di Sarah nella serie HBO Insecure, già apparsa anche nella web-serie di Issa Rae The Misadventures of Awkward Black Girl e che ha debuttato alla regia con Definition Please, uscito su Netflix nel 2020.

Sto cercando altri articoli per te...