Cosa devi sapere dell'armatura dorata di Wonder Woman

Autore: Giuseppe Benincasa ,
Copertina di Cosa devi sapere dell'armatura dorata di Wonder Woman

Il primo trailer ufficiale di #Wonder Woman 1984 ha sorpreso i fan quando Diana Prince si è mostrata con una armatura dorata. Questa stessa armatura è stata poi ripresa e mostrata meglio in alcuni successivi poster del cinecomic DC e si è scoperto che, oltre a scintillare come l’oro, è fornita di lunghe ali e di un casco protettivo (come nell'immagine di copertina di questo articolo).

Qui sotto, dal minuto 2:04, si può capire che le ali non sono fissate all'armatura ma si possono togliere.

Advertisement

Ma perché Diana ha bisogno di indossare questa protezione? Per rispondere è necessario fare un passo indietro e capire come, quando e perché questa armatura è stata introdotta nei fumetti DC.

La Gold Armor nei fumetti

Questa armatura, chiamata Gold Armor, è stata introdotta nel 1996 per la linea editoriale Elseworlds. Come sapranno molti lettori, Elseworlds raccoglie le storie DC ambientate in un futuro ipotetico, e il fumetto che ha introdotto il nuovo costume di Diana Prince in questo universo alternativo è stato quello dal titolo Kingdom Come.

Prodotto Consigliato ??? € da Amazon 29.90€ da Waid, Mark

Disegnata dall'artista di fama mondiale Alex Ross, la Gold Armor di Wonder Woman è stata usata da Diana nel momento in cui doveva affrontare una guerra che l’avrebbe messa a dura prova.

A conferma che l'armatura del film è un riferimento/omaggio al fumetto Kingdom Come, Ross stesso ha pubblicato su Facebook alcune tavole che la mostrano così come lui l'ha disegnata:

Sulle pagine di Kingdome Come, però, non è stato spiegato molto del costume, se non il fatto che simboleggiasse lo spirito guerriero di Wonder Woman, in conflitto con il suo spirito da portatrice di pace.

Advertisement

Diana, infatti, era arrivata sulla Terra con il compito di portare la pace ma, quando le Amazzoni hanno decretato il suo fallimento e il suo esilio dall’isola Paradiso, Diana ha cambiato atteggiamento e ha deciso di usare contro i cattivi un approccio violento, al quale Superman era contrario.

Prodotto Consigliato 15.5€ da Amazon 17.68€ da Funko

Negli anni successivi a Kingdome Come, l’armatura dorata non è stata usata molte volte. Si rivede infatti solo 3 anni dopo, nel numero 144 di Wonder Woman come omaggio al disegno di Alex Ross e poi nei numeri 172 e 173, dove Hippolyta (regina delle Amazzoni e madre di Diana) si fa costruire un’armatura uguale a quella della figlia.

Advertisement

Qui si scopre che la Gold Armor è una armatura speciale realizzata nella terra delle Amazzoni ma che in realtà non ha nulla di magico.

DC Comics
La madre di Wonder Woman veste l'armatura dorata nei fumetti
Wonder Woman 173

Perché Wonder Woman, nel film, ha bisogno di questa armatura?

Considerando che nel primo film del 2017 Wonder Woman non ha avuto bisogno dell'armatura per sconfiggere Ares, il Dio della guerra, sembra strano che nel nuovo capitolo cinematografico la indosserà per sconfiggere Cheetah (interpretata da Kristen Wiig).

Advertisement

Questo personaggio, nei fumetti, è la ricca archeologa britannica Barbara Ann Minerva, che è alla ricerca di manufatti e reperti preziosi e brama di avere il lazo della verità che è nelle mani di Diana.

Barbara ha assunto l'identità di Cheetah durante un viaggio in Africa. Dopo essersi sottoposta a un processo soprannaturale, ottenne i poteri di un ghepardo.

Prodotto Consigliato 11.99€ da Amazon 12.00€ da Funko

Nel film, la sua storia non dovrebbe cambiare di molto e poiché i poteri di ghepardo - così come nei fumetti - potrebbero essere potenziati dalla magia, Diana potrebbe avere bisogno di una protezione extra per resisterle. Inoltre, gli artigli del Cheetah sono in grado di triturare praticamente qualsiasi materiale e Diana potrebbe doversi difendere anche con l'armatura in oro.

La Gold Armor potrebbe proteggere Diana da tutto ciò?

Un'altra suggestiva ipotesi è che oltre a Cheetah, nel film ci sarà un nuovo villain che ancora non si è mostrato, magari creato dalla malvagità di Maxwell Lord (interpretato da Pedro Pascal).

Warner Bros.
Diana Prince con l'armatura dorata e il lazo della verità
Wonder Woman 1984, il nuovo poster

Su come Wonder Woman ottenga l'armatura, ci sono molti interrogativi (chi la costruisce? dove la prende?). Dato che Warner Bros. avrebbe intenzione di mettere in produzione uno spin-off sulle Amazzoni, le compagne dell'isola di Themyscira potrebbero giungere in suo soccorso nella battaglia finale di Wonder Woman 1984, portandole la Gold Armor.

Così facendo, le Amazzoni potrebbero aprire una sottotrama che le porterà a un film tutto loro.

Wonder Woman 1984 Wonder Woman 1984 Diana Prince, alias Wonder Woman, vive tra noi ancora negli anni 80, salva persone in pericolo e sventa crimini cercando di restare il più possibile in incognito. Lavora nel campo ... Apri scheda

L'uscita nelle sale americane di Wonder Woman 1984 è attualmente fissata per il 14 agosto 2020.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Da Ripley a Sarah Connor: 10 eroine che hanno lasciato il segno nel cinema d'azione

Le protagoniste del cinema d'azione che hanno dato uno scossone al genere sul grande schermo, da Sarah Connor a Beatrix Kiddo, passando per Imperatrice Furiosa e Nikita.
Autore: Marcello Paolillo ,
Da Ripley a Sarah Connor: 10 eroine che hanno lasciato il segno nel cinema d'azione

Il mondo del cinema d'azione è davvero ricco di eroi tutti d'un pezzo che, specie a cavallo tra gli anni '80 e i '90, hanno letteralmente invaso le sale cinematografiche di tutto il mondo. Da Arnold Schwarzenegger a Sylverster Stallone, passando per Jean-Claude Van Damme e Steven Seagal, sono davvero tantissimi gli attori di un certo livello che hanno dato uno scossone al genere degli action movie, sopravvissuto anche nel nuovo millennio con star del calibro di Vin Diesel e Jason Statham.

Ciò non toglie che anche il cosiddetto "gentil sesso" è stato graziato negli anni da un numero realmente sorprendente di icone tutte al femminile, in grado di sdoganare ampiamente la figura della donna fragile e indifesa, spesso alla mercé del cattivo di turno. Ecco quindi una lista delle eroine che hanno davvero lasciato il segno nell'industria cinematografica internazionale, influenzando negli anni a venire il genere delle pellicole d'azione.

Sto cercando altri articoli per te...